Discussioni dipartimento:Wikiversità/Organizzazione dei contenuti

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.

Vai a fondo pagina

Cartella blu.jpg
Classeur groupe de 3 2.PNG
Link utili per la discussione
Discussioni passate sullo stesso argomento che è utile conoscere:
Pix.gif
Abbreviazioni
DDIP:WV/Organizzazione dei contenuti

Piano di accorpamenti[modifica]

Col numero di utenti attivi che abbiamo al momento, sarebbe IMHO utile concentrare gli sforzi e alleggerire la nostra struttura, anche svincolandola da ciò che esiste istituzionalmente in Italia o in Svizzera. Una prima proposta di riforma organica, da integrare e discutere insieme, che sottopongo alle vostre osservazioni (dove ho scritto sopprimere leggasi disattivare, vedi sotto):

Agraria

Proposta

Agraria

  • Area:Agraria: il nome non riflette la cosa, ma lo manterrei perché semplice e breve
  • Materie da degradare o sopprimere: Viticoltura, Qualità e sicurezza alimentare, Enologia

Discipline non formali[modifica]

Discipline non formali


  • materie da degradare/sopprimere: Scacchi, Archiviazioni,
  • Corso:Fotografia: spostare nell'Area:Arte e sopprimere. I libri citati vanno in biblioteca

Architettura, Arte, Musica (restano separate)[modifica]

Architettura
Musica


Formazione parauniversitaria

Sc. della saute / sanità[modifica]

Farmacia


  • materie da degradare o sopprimere: Tossicologia e farmacovigilanza, Biologia molecolare
Medicina


  • materie da degradare/sopprimere: Microbiologia, Chirurgia generale, Emergenza, Fisiologia, Embriologia

Lettere[modifica]

Lettere


  • materie da degradare/sopprimere: Numismatica antica,
Teologia


Scuole e Sc. formazione (restano separate)[modifica]

Bisogni educativi speciali


  • materie da degradare o sopprimere: Afasia, Autismo, Didattica per sordi
Scuole
  • materie da degradare o sopprimere: Dialetti nella didattica
  • materie da degradare/sopprimere: Storia dell'arte 1, Scienze naturali, Biologia ps, Lett. greca ps1,
(alcune materie sono per metà programmi e per metà cataloghi da biblioteca)

Ingegneria[modifica]

Ingegneria


  • materie da degradare/sopprimere: Machine learning, Bioinformatica, Circuiti elettron.,

Scienze umane e sociali[modifica]

Psicologia


  • materie da degradare/sopprimere: Psicologia sociale, psicologia clinica, psic. dello sviluppo
Sc. comunicazione
  • materie da degradare/sopprimere: Metodologia della ricerca,
sociologia


  • materie da degradare/sopprimere: Vita sociale, Storia del pensiero soc., Sociologia dei consumi,

Scienze MFN[modifica]

Scienze MFN
  • Area:ScienzeMFN un domani potrebbe essere suddivisa in due-tre aree. Non urgente.
  • materie da degradare/sopprimere: Probabilità, Bioinformatica, Biologia molecolare, Fisiologia
  • Geologia: unire con Geologia regionale

Giurisprudenza e Sc. politiche (restano separate)[modifica]

Giurisprudenza e Sc. politiche
  • materie da degradare/sopprimere: sistema politico italiano, Diritto finanziario, Diritto proc. pen., Diritto regionale,

Criteri[modifica]

Criteri per corsi e materie da sopprimere, categorie, dipartimenti, biblioteche



Categorie:

Dipartimenti:

Attendo le vostre osservazioni e proposte. --pegasovagante (la mi dica) 15:21, 18 nov 2016 (CET)

Commenti[modifica]

Mi hai letteralmente battuto sul tempo. :p Volevo in realtà già io avviarmi ad una riassetto di tutte le Aree, come già avevo fatto per la scuola superiore e giurisprudenza, soprattutto per l'Area Medicina e Lettere che va sicuramente razionalizzata. Che dire mi prendo un po' di tempo per capire come funzionerebbe per le altre aree che non sono di mia precisa competenza. Do già un parere però per quanto riguarda Giurisprudenza e il settore Scuole. Sul primo c'è poco da dire. Non verrà toccato e questo mi un po' mi rallegra e premia perchè vuol dire che la mia sistemazione è andata bene. L'Area di Scienze Politiche anche se non la prevedi nel riassetto io ci darei comunque un occhiata soprattutto ai corsi per evitare che ci siano materie doppie. Sul campo scuola sinceramente sono in dubbio sulla tua proposta di degradare Scuola dell'infanzia da Corso a Materia di un area poi quale scienze della formazione. Io la degraderei a Corso e la unirei con le altre due scuole (Scuola elementare e media) manterrei invece solitaria la Scuola superiore dato che già di per se è composita. Per le altre aree mi prendo del tempo per capire cosa accadrebbe con le modifiche proposte (eccetto per l'area studi militari che tecnicamente non l'ho mai compresa perchè ci sia al massimo dovrebbe essere una materia o un corso di Materia non formanti). Una premessa però la vorrei dire. Se ci troviamo a fare questa maxi sistemazione dobbiamo fare in modo che essa sia, non dica definitiva, ma quanto più duratura nel tempo. Nel senso che se ci troviamo a fare lo dobbiamo fare bene, con ragionevolezza, e soprattutto cercando di essere esaustivi per evitare che nel prossimo futuro chi arrivi rivoluzioni di nuovo tutto, giustamente, perchè ad esempio nell'area scienza della salute ci siamo dimenticati di mettere il corso di veterinaria o infermieristica (per dire). Ergo bisogna fare un lavoro certosino quindi bisogna discutere area per area. --Gius195 (discussioni) 16:16, 18 nov 2016 (CET)
Mi fa molto piacere aver colto un momento propizio e una tendenza condivisa, sui dettagli sono flessibilissimo. Rispondo per punti.
Scienze politiche forse può restare come area. Se concordiamo su questo, il resto sono questioni interne. Noto che i dipartimenti coinvolti sono ben quattro.
Su Scuola dell'infanzia la degraderei a corso, non a materia. Su quale area scegliere rispondo qui.
Studi militari non è che non possa esistere in futuro. Semplicemente è troppo vuota, contiene solo lezioni di storia.
Sul fatto che la riforma resti stabile nel tempo, non so che dire. La mia proposta non rivoluziona nulla, semplicemente ricompatta le lezioni esistenti in contenitori piú agili, e lo fa in modo da poter ritornare, se si vorrà, progressivamente alla situazione attuale, se e solo se ci saranno le lezioni. Vorrei che passasse il principio: vuoi fare un nuovo corso? Scrivi o trova prima le materie, all'interno dei corsi esistenti. Vuoi fare una nuova materia? Scrivi prima le lezioni, o in una materia esistente o in una sandbox. Organizzare i contenuti dal basso, no alle scatole vuote. Quelle esistenti propongo di disattivarle, non di cancellarle, cosí salvaguardiamo eventuali potenzialità.
La sola vera rivoluzione che farei riguarderebbe lettere e lingue, ma mi pare prematuro parlarne ora, visto che si possono accorpare.
Se un domani mancherà un corso, verrà creato, purché le materie ci siano. Non vedo il problema. --pegasovagante (la mi dica) 19:47, 18 nov 2016 (CET)
Ottima proposta diciamo che hai colto sul tempo tutti :P . Allora per lo spostamento delle aree che riguardano il campo medico io direi di mettere Area:Scienza della sanità. Mi lascia perplesso l'uso dell'Area:Scienze dell'educazione. Per quanto riguarda Area:Scienze umane e sociali ottimo la nomenclatura è anche migliore :) per l'Area:Studi militari io sarei per mantenerla anche se andrebbe ampliata. Per l'Area:Bisogni educativi speciali non ho ben capito che fine farebbe ad esempio potrebbe diventare un corso. Per le categorie ottimo il mantenimento inoltre il tl Cat * permette di mettere il nome del corso/area (per le materie questi non è possibile).
La proposta va studiata bene e deve avere un consenso generale perché la proposta dovrebbe essere duratura soprattutto perché in particolare per le aree l'alterazione del numero di esse se aggiornato anche nel tl {{Get area}} causa una slittazione della numerazione per materie e corsi. Questo non è un'ostacolo ma più che aaltro significa che va studiata bene e poi vanno rinumerate nel tl di materie e corsi le aree. Per il resto ci rifletto bene e poi ti dico. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 20:59, 18 nov 2016 (CET)
Bah, io {{GetArea}} preferirei lasciarlo stare, le aree soppresse potrebbero risorgere prima o poi (semmai mi piacerebbe piú usare una sigla come "lettere" anziché un numero impossibie da ricordare); semmai bisognerà tenere aggiornato {{indice aree}}. Quanto alla riflessione condivisa e al consenso, siamo qui apposta (pingo gli utenti in lista: [@ SurdusVII, Hippias, Martinligabue]).
Sul perché metterei il Corso:Scuola dell'infanzia dentro Scienze della formazione, ho risposto qui; ma se preferite può anche essere un corso interarea.
Studi militari, @Samuele, ha un solo problema: è vuota. Se la scrivi tu ok, se no la resusciteremo quando qualcuno avrà scritto almeno un corso. Se riusciamo a rastrellare in giro (o al limite importare) abbastanza lezioni esistenti, va bene, ma ne dubito.
Bisogni educativi contiene in teoria cinque corsi, di fatto non piú di tre, che diventerebbero altrettanti corsi di Scienze della formazione; manterrei la Categoria:Ex Area di Bisogni educativi speciali come sottocategoria di Categoria:Area di Scienze della formazione. --pegasovagante (la mi dica) 07:46, 19 nov 2016 (CET)
ah ho capito allora si studi militari si puo rimuovere, per {{GetArea}} si direi che si possono sostituire ai numeri delle lettere (per un periodo direi ddi mantenere la scelta tra lettere e numero per evitare di tenere materie/corsi che hanno ancora i numeri. Per le cat va bene così anche per il dipartimento Attività sociali che può andare bene. Per creare Wikiversità:Biblioteca mi trovi pienamente d'accordo. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 09:16, 19 nov 2016 (CET)
Symbol support vote.svg Favorevole alla proposta di accorpare le aree per semplificare struttura e gestione (poi per i dettagli bisognerà vedere caso per caso come procedere). Anch'io sono d'accordo che è meglio non seguire pedissequamente quello che esiste a livello istituzionale, e che il lavoro dovrebbero partire dal basso: prima le lezioni, poi le materie e i corsi. Sono Symbol support vote.svg Favorevole anche a una revisione organica delle biblioteche. --Hippias Dica dica... 18:52, 19 nov 2016 (CET)

[ Rientro] Per cominciare, visto che ci sono alcuni favorevoli e nessuna obiezione, creo Wikiversità:Biblioteca che avevo pronta nella mia sandbox fin da giugno. --pegasovagante (la mi dica) 20:40, 20 nov 2016 (CET)

Osservazione: il downgrade delle pagine deve avvenire preferibilmente tramite la funzione "sposta", per salvaguardare i collegamenti già esistenti su Data. Nel caso di unioni, cerchiamo di mantenere la pagina piú consistente trasformando le altre in redirect; sarà il caso di riportare le cronologie o potrà bastare un link? --pegasovagante (la mi dica) 23:23, 20 nov 2016 (CET)
Eccomi, mi ero perso la discussione, capita con tutte le cose che devo fare, comunque, son molto felice sia partita questa riorganizzazione, non ho nessuna obiezione e son Symbol support vote.svg Favorevole a ogni proposta avviata! Ora vedo di cercare tutte le materie che ci sono e vedo se riesco a lavorarmene qualcuna. Martin (scrivimi) 15:14, 21 nov 2016 (CET)
[@ Pegasovagante] C'è anche un'altra possibilità: usare Speciale:UnisciCronologia. È uno strumento a disposizione degli admin che consente di unire le cronologie di due pagine. Io però non l'ho mai usato. Per leggere una guida, si può vedere wikipedia:Wikipedia:Administrators' guide/Fixing cut-and-paste moves. --Hippias Dica dica... 18:49, 21 nov 2016 (CET)
Interessante, imparo cose nuove. Leggo che per le unioni di pagine non è consigliato, perché il risulato sarebbe una cronologia mista in cui edit fatti su pagine diverse si accavallano. Penso che chi fa l'unione dovrebbe mettere un wikilink nell'oggetto della modifica, che cosí rimane in cronologia. Se poi vogliamo fare le cose a modino mettiamo il link anche in discussione. --pegasovagante (la mi dica) 19:17, 21 nov 2016 (CET)

Aree[modifica]

Ridurre il numero delle aree potrebbe essere un primo passo tendente a farne dei veri portali, con una grafica piú ambiziosa. I progetti fratelli in italiano sono bellini almeno da vedere (sarà la famosa attitudine per il design?) mentre it.wv esteticamente ha ampi margini di miglioramento (basta vedere fr.wv). Immagino delle aree piú colorate, con immagini, che insomma sia piacevole vedere ed esplorare. Se avete proposte, fatele direttamente in discussioni template:area (proposte generali) o nella discussione dell'area (proposte specifiche). --pegasovagante (la mi dica) 07:32, 24 nov 2016 (CET)
Allora mi sono preso un bel po' di tempo lo ammetto ma ho avuto molto da fare tra vita reale, vikidia e cose che non potevo rimandare come le lezioni per giurisprudenza. :p Vengo all'esame punto per punto o meglio area per area: Agraria, Discipline non formali (me ne occupo io a renderlo più gradevole dato che già lo volevo fare), Architettura, Musica nulla da eccepire alle proposte; Formazione parauniversitaria non la eliminerei come area perchè potrebbe essere un utile collettore di Corsi che formalmente danno titoli parauniversitari ma che non possono essere inquadrati in aree specifiche, penso ad un corso come quello per diventare amministratori di condominio dove non c'è solo uno studio giuridico ma anche sociale, senza parlare poi di tutti i master e via di seguito che oggi vanno aumentando e bisogna pensare anche in prospettiva ai badge formativi; Arte segnalo che la Videoarte non è il Cinema ergo si potrebbe degradare a materia di qualche corso, come Corso:Arte Moderna, ma non puo' essere accorpata al Cinema propriamente detto; Scienze della Salute favorevole al maxi accorpamento ma manteniamo corsi divisi; Lettere e Lettere straniere le manterrei divise (Area:Lettere e Filosofia e Area:Studi Linguistici); Studi militari da togliere, al massimo diventa una materia di discipline non formali; Teologia la manterrei perchè ha molti contenuti già realizzati, va però sicuramente sistemata; Per le scuole già mi sono espresso mi esprimo solo per quanto riguarda l'area bisogni educativi speciali devo dire non so se sia opportuno o meno eliminarla, Io la manterrei anche perchè sarebbe bello poter creare su wikiversità dei contenuti accessibili in modo rapido agli utenti disabili, anche questo penserei più in prospettiva; Ingegneria niente da dire, Scienze umane e sociali ok accorpamento ma corsi divisi; Scienze MFN niente da dire anche se sto nome andrebbe cambiato; Giurisprudenza e Scienze politiche già datto in particolare riaffermo volontà di rivedere il secondo. Mi sembra di essermi espresso su tutto. :P A dato che ci troviamo in prospettiva va creata un'Area per le ricerche originali anche se ancora non abbiamo chiuso il processo approvativo. Con le mie osservazioni le aree sarebbero 18 (19 con ricerche originali) contro le 25 (?) di oggi... --Gius195 (discussioni) 17:50, 29 nov 2016 (CET)
Pensavo di dedicarmi a risistemare le aree di materie umanistiche. Per non appesantire questa pagina, direi che la discussione su Lettere etc. può continuare qui. --Hippias Dica dica... 18:53, 21 gen 2017 (CET)
@Gius195: Avevo dato per scontato che per tutte le aree accorpate i corsi restano divisi. Di piú: per me possono andar bene anche 25 aree o piú, se e quando ci saranno abbastanza contenuti. Tutte le soppressioni che ho proposto tendono a sanare, provvisoriamente, il grosso problema di «scatole vuote» che ci affligge al momento, in modo da garantire che ogni portale (area, corso, materia) contenga effettivamente lezioni e non liste di link rossi.
  • Sulla Formazione parauniversitaria ho risposto qui;
  • Sulla Videoarte accolgo la precisazione, parliamone qui;
  • Studi militari: parliamone qui;
  • Teologia e LL straniere: Hippias si è espresso qui;
  • Bisogni educativi speciali: parliamone qui;
  • Sull'area per le RO sono tendenzialmente Symbol oppose vote.svg Contrario/a, come ho scritto qui.
--pegasovagante (la mi dica) 19:26, 22 gen 2017 (CET)
Lo spezzatino di discussioni non ce la fo a star dietro a tutte. Comunque sintetizzo qui. Continuo a dire che manterrei divise le aree Formazione parauniversitaria e Discipline non formali. Lo farei in prospettiva dato che sono i due corsi che più si possono sviluppare. Teologia e Lingue straniere io sono contrario ad un accorpamento perchè la prima se sistemata è un area piena già di contenuti mentre la seconda, in proiezione, è un area che si puo' sviluppare con molti contenuti, se solo pensiamo che per ogni lungua ci sta già grammatica e letteratura, per non parlare di tutti gli altri sviluppi possibili come anche dialetti e via dicendo. Studi militari ho provveduto già a degradarlo. Il resto avrei due ulteriori idee che mi sono venute nel corso del mese. La prima riguarda le scuole. Sinceramente io accorperei le tre scuole (infanzia, elementari e medie) in un unica area dedicata alle scuole infeiori in contrapposizione con le scuole superiori. L'infanzia continuo a ritenere vada non accorpata all'area della formazione didattica e lo ritengo a maggior ragione oggi che sembra che ci sia una revisione del sistema. L'altra idea riguarda il dipartimento RO. Tu sei contrario ma io ritengo che invece un area del genere ci serve soprattutto visto che potrebbe essere a progetti che coinvolgono le scuole. L'altra idea collegata è che credo serva un area dedicata esclusivamente ai MOOC e all'altra idea di Badges formativi. Ci sono già i massimi per poter avviare delle sperimentazioni su questo punto. Per ora lo stavo facendo nelle stesse aree dai contenuti di apprendimento ma sorge la necessità di diversificare gli esercizi validi per la formazione MOOC e badges da quelli di chi invece li usa semplicemente per ripetere un argomento. In conclusione io non credo che il problema vero sia il numero delle aree. Più che altro il problema è razionalizzare le aree. Ci sono aree palesemente inutili, vedi anche quelle sullo sport che è un doppione del corso Attività sportive. Ma ci sono anche aree che non possono essere eliminate perchè in prospettiva possono essere utili, tra le quali ci metto anche Bisogni educativi speciali che io vedo un area che in prospettiva potrebbe diventare importante e utile a fini sociali. --Gius195 (discussioni) 19:01, 27 gen 2017 (CET)

[ Rientro] Io resto dell'idea che un'area deve accogliere dei corsi esistenti, in prospettiva potremo crearne di nuove. Per cose come le RO, i badges e i MOOC userei i dipartimenti (che so, un Dipartimento:Didattica e un Dipartimento:Ricerca). Per il resto mi sono espresso sopra, mi permetto di ripingare chi non è intervenuto da un po', cosí sentiamo altri pareri: [@ Lucubro, Hippias, Martinligabue, Samuele2002]. --pegasovagante (la mi dica) 20:00, 27 gen 2017 (CET)

Per il momento intervengo solo sulle due cose di cui mi sono un po' occupato nelle ultime settimane (perché sono più aggiornato). L'Area:Teologia oggi è quasi vuota, molti corsi erano già stati degradati a materie e inclusi nel Corso:Scienze delle religioni, e altri degli attuali corsi sono candidati ad avere la stessa sorte. Non lo so, alla fine rimarrebbero solo due corsi, uno dei quali rientra già in Lettere e filosofia...
Per il MOOC è ancora presto per prendere decisioni, dobbiamo testarlo e capire come utilizzarlo. Per esempio, se dovesse portare grandi vantaggi, potremmo anche valutare - è un'ipotesi che lascia il tempo che trova, ora come ora non voglio sbilanciarmi - di usarlo al posto del template Materia. Se riesco questo fine settimana aiuto Samuele nel lavoro di adeguamento delle pagine importate, così abbiamo qualche elemento in più per valutare il da farsi. --Hippias Dica dica... 20:18, 27 gen 2017 (CET)
Io sarei per non accorporare elementari e medie perché sono due cose diverse e separate mentre va bene includere l'infanzia nelle scienze della formazione. Per i Mooc e i Badges io sarei per fare due aree separate e un dipartimento (o un sottodipartimento del dip. Wikiversità) che si occupa di tutte queste proposte innovative.
Hippias per quanto riguarda i Mooc la struttura in sé funziona però va tutto tradotto comprese anche le istruzioni per i MOOC nella però credo che non potrà sostituire il tl materia perché è strutturato in modo troppo diverso. Più avanti si potrebbe pensare se è possibile fare un tl misto tra il tl materia e i Mooc (in questo caso bisogna modificare la sottoimpaginazione dei Mooc ma per ora direi di lasciarlo così)
Per i Bisogni Educativi direi di mantenere l'area perché può avere una funzione e un'utilità
Formazione parauniversitaria e Discipline non formali come avevo già detto sono per tenerle separate. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 21:10, 27 gen 2017 (CET)
Due info che riguardano una gli Open Badget e l'altra i MOOC. Per quanto riguarda gli Open Badget volevo informarvi che su Phabricator è stata aperta questa proposta che riguarda la creazione di un'estensione per gli Open Badget (info per il futuro perché ci vorrà tempo prima chel'estensione sarà pronta. Per i Mooc Hippias ho importato da en.wikiversity Web Scienze (e le relative sottopaginae) per testare se andavano i Mooc direi che potremmo partire da lì per fare delle modifiche. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 21:29, 27 gen 2017 (CET)
Non so che dire fate come volete. Ho fatto i miei rilievi. Torno a ripetere che il problema personalmente credo non debba essere posto su quante aree ci sono ma sull'utilità di esse anche in prospettiva. Sinceramente in prospettiva vedo più utile il mantenimento di una area Lingue Straniere che un area scienze sportive e motorie. Teologia per me è un area già strutturata. La manterrei come area visto che formalmente Teologia è una università a se. La volete accorpare ? bon. Non mi cambia la vita. Scuola dell'infanzia sinceramente torno a dire che per me deve restare un corso autonomo in un area scolastica. Comprendo i rilievi di chi dice che è rivolto ai genitori o agli insegnanti e non ai bambini direttamente ma credo che una cosa sia un corso strutturato per l'università un altro un corso strutturato, come l'avevo strutturato io, dedicato ad un opera più di pratica che di teoria pedagogica. Comunque se mi ritenete capace di aver scritto lezioni per chi studia ad una facoltà di cui non conosco manco l'ordinamento grazie. :p L'accorpamento delle scuole inferiori, non proposto da me inizialmente, io lo ritengo invece utile e da fare per il semplice rilievo che noi chiamiamo area tre pagine (scuola dell'infanzia, scuola elementare e scuola media) che in realtà dovrebbero essere Corsi perchè linkano direttamente alle materie e non a corsi (tanto è vero che nacque una discussione pochi mesi fa se fosse giusta una cosa del genere e noi abbiamo detto che era una deroga citando gli esempi proprio di questre tre pagine). Abbiamo l'occasione di regolarizzare non lo vogliamo fare non lo facciamo anzi a me fa anche più piacere. Su discipline non formali e formazione parauniversitaria non mi esprimo più. E' inutile esprimersi perchè la vediamo differentemente sulla destinazione delle due aree e forse non aiutano manco i nomi. A posto di discipline non formali personalmente ritengo ci dovrebbe andare Tutorial perchè per me quella area dovrebbe avere il fine proprio di presentare "manuali" di tutoraggio su tutto ciò che non è una materia. Formazione paruniversitaria invece sono corsi basati su corsi "ufficiali" vuoi master vuoi i corsi per prendere una patente. Se si vede in questo modo non capisco come si possa dire che la Scuola Guida è una Disciplina non formale. Formale lo è. Non è universitaria ergo parauniversitaria. Comunque non ho altro da dire se non che se si fanno quste cose bisogna farle con rigore. Se si decide di ridurre aree è cosa buona che le aree che restino siano anche strutturate definitivamente. Al momento di aree strutturata in modo definitivo ce ne sono solo cinque (le tre scuole e giurisprudenza e scienze politiche) il resto è un caos di corsi e di materie anche doppione (senza parlare delle lezioni perchè lì andiamo nel caos più totale tra lezioni non complete e spesso anche categorizzate male). Io credo che l'obiettivo del 2017 sta proprio qui. Bisogna mettere ordine e non solo ridurre. Su Area RO e MOOC alzo le mani e mi arrendo. E' un idea di vedere wikiversità. Già ci sono ancora i dubbi sulla questione dell'apprendimento a sto punto credo sia inutile mettersi a discutere su due cose che vogliono incrementare gli obiettivi di Wikiversità. Io spero solo che non perdiamo il treno delle occasioni. Wikiversità, per come è strutturata oggi, era all'avanguardi nel 2007. Oggi è un sito normale (e abbiamo visto che abbiamo concorrenza molto battagliera, vedi Viki To Learn, che offre contenuti molto simili e già inseriti in un complesso di collaborazione con università e scuole che noi al momento possiamo solo sperare per il futuro). Non vorrei che i dubbi di provare a fare un passettino ci faccia perdere il treno. Di certo la dimensione del solo apprendimento libero non puo' essere la definitiva di Wikiversità. E anzi, aggiungo e concludo anche perchè sto uscendo di molto fuori tema ma gli argomenti sono uno incatenati ad un altra, abbiamo visto, con l'esperienza delle scolaresche dei due proff che useranno wikiversità per le tesine dell'esame di stato, che se è vero che oggi più di ieri esistono database universitari per la messa in circolazione delle ricerche originali non è lo stesso per la scuola e che uno degli utilizzi maggiori di un Area RO per Wikiversità potrebbe proprio essere alla fine essere un luogo dove permettere ad una scuola di far conoscere i propri progetti pubblicandoli in un sito e entrando in contatto anche con altre scuole relativamente lontana, vedi quanto sta accadendo proprio tra i nostri due proff. E con questo passo e chiudo. Non ho altro da aggiungere accetto ogni decision basta che non mi toccata Giurisprudenza, Scienze politiche e Scuola superiore che mi sono fatto i calli per sistemarle. :p --Gius195 (discussioni) 00:45, 28 gen 2017 (CET)
Per loro natura i contenuti delle wiki sono flessibili e liberamente modificabili, quindi la struttura sarà sempre passibile di modifiche. Su teologia, come scrivevo qui, l'attuale struttura è il risultato di una risistemazione fatta da me nel 2014, quando molti corsi vuoti sono stati degradati a materie e fatti confluire in Corso:Scienze delle religioni. Anche i corsi che sono stati mantenuti, però, andrebbero degradati a materie. Eccetto Corso:Teologia cristiano-cattolica, gli altri contengono a seconda dei casi una o due lezioni (non materie), e il Corso:Teologia cristiana - Pentecostale è vuoto. L'accorpamento di Teologia a Lettere non sarebbe irreversibile, se i corsi di teologia dovessero aumentare si potrà sempre ripristinare.
[@ Samuele2002] Per il MOOC la pagina di riferimento al momento è Dipartimento:Wikiversità/Da fare/MOOC? --Hippias Dica dica... 12:47, 29 gen 2017 (CET)
[@ Hippias] Si è quella ora vedo di inserirci i link delle pagine dei MOOC. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 13:00, 29 gen 2017 (CET)

Corsi e materie da sopprimere[modifica]

[↓↑ fuori crono] La discussione prosegue da qui. --pegasovagante (la mi dica) 16:00, 18 nov 2016 (CET)

La proposta che ho fatto sopra è di non cancellarli, ma di

  • trasformare quelli vuoti in redirect al livello superiore esistente (materia->corso, corso->area)
  • quelli che contengono link rossi, vanno rispettivamente in Categoria:Corsi da attivare e Categoria:Materie da scrivere
  • quelli che contengono un testo introduttivo possono essere, inoltre, degradati a lezioni.

Vanno resi orfani? Secondo me no; le materie le lascerei dove sono nella pagina del corso, colla menzione fra parentesi "da scrivere/completare"; i corsi, nella pagina dell'area, li sposterei in una sezione a sé, "Corsi proposti". Anche le categorie dei corsi le sposterei in una sottocategoria del tipo Categoria:ScienzeMFN - da attivare, e quelle delle materie in una sottocategoria del tipo Categoria:Chimica - da scrivere. --pegasovagante (la mi dica) 15:21, 18 nov 2016 (CET)

Direi di valutare caso per caso. Proprio in questo momento, per esempio, mi sono accorto che Corso:Fotografia potrebbe essere degradato a materia e fuso con La fotografia (che è evidentemente finito nel ns sbagliato).
Altre materie/corsi sono in realtà elenchi di link esterni (tipo Materia:Convitti nazionali), che potrebbero essere trasformati in biblioteche.
A volte poi il testo introduttivo è davvero molto corto, troppo per ricavarci una lezione (per esempio Materia:Emergenza). --Hippias Dica dica... 18:42, 19 nov 2016 (CET)
P.S.: dimenticavo, ottima l'idea delle sezioni su corsi/materie proposti/e. --Hippias Dica dica... 18:44, 19 nov 2016 (CET)
Va da sé che prima d'intervenire su una pagina, uno la guarda, e al minimo dubbio interpella la comunità; in questo senso avevo dato per scontato che si procederà caso per caso. Penso però che quando un gran numero di pagine presenta problemi analoghi, stabilire un criterio di massima condiviso eviti di disperderci in decine di discussioni uguali. Le discussioni si faranno, ma almeno partiremo da un orientamento prestabilito e potremo soffermarci in modo mirato sulle varie particolarità. --pegasovagante (la mi dica) 15:12, 21 nov 2016 (CET)
Per ora ho creato la Categoria:*Proposte di soppressione R17. Ripeto che la stragran maggioranza saranno spostamenti, unioni o redirect, non cancellazioni; questo ci risparmia le PDC, ci conserva le cronologie e salvaguarda eventuali potenzialità. Visto che allo stato il nostro progetto consiste di tanti link e poco arrosto, razionalizziamo i link. --pegasovagante (la mi dica) 17:19, 21 nov 2016 (CET)
La Categoria:Errori di compilazione dei template‎ contiene corsi e materie (apparentemente) vuoti o pagine nel namespace sbagliato (o con un template corso o materia che non dovrebbero avere). --pegasovagante (la mi dica) 15:29, 23 nov 2016 (CET)

Lezioni intermateria[modifica]

Lezioni interlivello[modifica]

C'è un buon numero di lezioni che si spacciano per universitarie, ma allo stato vanno benone per le superiori o anche per le medie. Scegliendo fra quelle che, statistiche alla mano, riscuotono un certo interesse, segnalo Riforma protestante e controriforma cattolica e varie lezioni di lingua come Fonetica della lingua francese, Alfabeto e pronuncia dello spagnolo e altre che trovate nei rispettivi navbox. Penso che possano, beninteso provvsioriamente, diventare "lezioni interlivello"; quando si potrà renderle un po' piú accademiche si sdoppieranno, lasciando quelle attuali (colle migliorie nel frattempo intervenute) alle superiori e ricavandone lezioni distinte, piú articolate, per lingue o per storia. `Questo regime provvisorio non sarà l'ideale, ma mi pare meglio di un link rosso. Un caso appena diverso mi pare che sia Ere geologiche: proporrei di farne una copia per scienze alle superiori, sfrondandola un po' perché forse è un po' prolissa. Che ne pensate? --pegasovagante (la mi dica) 13:06, 24 nov 2016 (CET)

Dipartimenti[modifica]

Sta venendo al pettine un nodo: il legame fra dipartimenti e risorse. Provo a descrivere la situazione attuale:

  1. Alcune risorse, soprattutto materie, sono categorizzate direttamente nella categoria del dipartimento, affolandola e creando confusione colle sottopagine del dipartimento stesso;
  2. Alcune risorse, soprattutto lezioni, hanno già il template {{dipartimenti interessati}}, previsto per quel monitoraggio che non è ancora operativo (questo conterrebbe il link al dipartimento che però, allo stato, non si vedono);
  3. Nelle pagine principali dei dipartimenti è presente il box «materie», prevedibilmente affollato.

Osservo che la categorizzazione in sé è lo strumento piú agile, ma creare delle sottocategorie dei dipartimenti strapiene di materie alla rinfusa non so quanto sarebbe funzionale. Abbiamo già problemi dovuti a un doppio albero di categorie, non complicherei ulteriormente. D'altronde la pagina dove piú serve un link al dipartimento è la quella di discussione della risorsa (il dipartimento non m'interesssa se leggo e basta, lo cerco se devo risolvere dei problemi), cosa che già avverrebbe col template dipartimenti interessati se funzionasse. Quanto al box «materie» del template {{dipartimento}}, la proposta è di sostituirlo con un box «risorse» che rimandi a tutte le categorie utili, rendendolo piú agile e funzionale. Riassumendo,

Area Arte e Area Musica[modifica]

Direi di cambiare i nomi a queste due aree dandogli alla prima il nome di arte visiva ... mentre alla seconda... Area di Arte performativa (Gius195)

cbLa discussione prosegue nella pagina DDIP:Beni e attività culturali#Area:Arte e Area:Musica

Soppressa Teologia. Riapriamo la Discussione ?[modifica]

Ho provveduto ad attuare la decisione che si era presa di accorpare l'Area di Teologia a all'Area di Lettere e Filosofia. Non ho accorpato tale Area al Corso di Scienze della religione perchè i due Corsi sono di fatto diversi. Uno ha una connotazione strettamente laica, infatti si studia per lo più la storia della Religione, e non solo Cattolica, l'altro è più propriamente di matrice esegetica-filosofia ergo due direttrici diverse che è meglio mantenere divise. Detto questo si potrà notare che ho posto una questione cioè quella di riaprire la discussione su come agire per la futura riorganizzazione. Lo dico perchè ormai credo che siamo al momento caldo delle riorganizzazioni più sostanziose cioè quelle dove ci sono accorpamenti di aree grandi (penso a tutto il settore medico) ergo prima di andare avanti credo sia opportuno risondare il sentimento della comunità. Lo dico anche perchè personalmente ho alcuni dubbi sul compiere queste opere di accorpamento. Il primo dubbio, ed è per le area dove più ho lavorato, è quella della scuola dell'infanzia. Sinceramente non so se sia "giusto" trasferirla in scienze della formazione. Vero che è rivolto ad un pubblico adulto e non ai bambini, come è invece un area di scuola normale, ma è anche vero che non ha nulla a che fare con la formazione alla docenza propriamente detta propria di materie come quelle in scienze della formazione. A mio giudizio potremmo operare, invece, un diverso tipo di accorpamento e cioè quello di unire le tre aree delle scuole inferiori (scuola dell'infanzia, scuola elementare e scuola media) in un unica area e trasformando le tre aree in corsi (così si eliminerebbe anche l'incresciosa questione di aree che linkano direttamente a materie e non a corsi). Per quanto riguarda invece l'area medica il mio dubbio principale è quello nell'unire veterinaria alle scienze mediche umane. Ma lascio il campo a chi ne capisce più di me. Sono tendenzialmente contrario all'unione tra lettere e filosofia e lettere straniere più che altro perchè il materiale è potenzialmente già enorme per entrambe l'aree così divise. Un unione andrebbe a creare davvero una difficoltà pratica all'organizzazione. Resto contrario alla soppressione delle aree Bisogni Educativi Speciali e Formazione Parauniversitaria, invito anzi a vedere se ritenete soddisfacente l'organizzazione che vi ho dato nei mesi scorsi. Infine, riprendendo anche passate proposte propongo la creazione di due nuove aree: una per le arti performative a cui darei nome Teatro e Cinema, l'altra per le Ricerche Originali (una volta che tali risorse saranno permesse). --Gius195 (discussioni) 01:17, 11 nov 2017 (CET)

Mi sono dimenticato di Area Scienze Umane e Sociali. Sinceramente anche qui ho alcuni dubbi di fondo sulla mole di corsi/materie che quest'area potrebbe in seguito avere. Però a differenza di un maxi area medica o di lettere non sono contrario di fondo. --Gius195 (discussioni) 01:28, 11 nov 2017 (CET)
Visto che è intervenuta una lunga pausa, pingo gli utenti in lista: [@ Hippias, Pierpao, Martinligabue, Samuele2002], coll'avvertenza che risponderò nelle sottosezioni qui sotto. --pegasovagante (la mi dica) 08:16, 11 nov 2017 (CET)

Problema, soluzioni e metodo[modifica]

Prima di rientrare nei dettagli, vorrei rifare un attimo il punto. Materie, corsi e aree sono contenitori; non hanno un senso in sé ma per quello che c'è dentro. Il problema, sollevato da Hippias nel dicembre 2015, è che una materia contenente solo link rossi è triste e frustrante per chi legge. Le linee guida dicono che per una fare una materia ci vogliono almeno due lezioni esistenti, e per fare un corso almeno due materie.

Dal momento che non abbiamo le forze per scrivere subito cosí tante lezioni su argomenti cosí varî, ecco che ho proposto il piano di accorpamenti. «Sopprimere» un portale vuol dire trasformarlo provvisoriamente in redirect, in attesa di poterlo riattivare. Visto cosí, tutto il piano di accorpamenti ha carattere provvisorio. Non appena ci saranno abbastanza lezioni, una materia si ripristina e se possibile si ripristina anche il corso, o si crea ex novo. Personalmente, anzi, sogno che le aree possano aumentare di numero.

Si pone il problema (epistemologico e ideologico) della coerenza e omogeneità dei contenuti di un portale. Penso che vada visto caso per caso, ma a volte possono coesistere utilmente sotto lo stesso tetto approcci diversi allo stesso argomento o ad argomenti in qualche modo affini (per esempio parliamo di «scienze sociali», ma psicologia, sociologia, antropologia ed etnologia sono cose profondamente diverse fra loro). Per esempio la geografia per sua natura non è una disciplina ma un coacervo interdisciplinare molto eterogeneo, e va bene cosí.

Propongo di usare questa pagina per discutere degli aspetti generali, e le pagine di discussione del portale interessato (o del dipartimento se sono piú portali) per gli aspetti specifici. L'elenco di proposte che avevo fatto in cima a questa pagina è sicuramente da cambiare, anzi probabilmente è superato. --pegasovagante (la mi dica) 08:16, 11 nov 2017 (CET)

D'accordo formalmente riguardo a quello che dici soprattutto sulla questione dei link rossi e sulla impossibilità in concreto di colmare tutti questi buchi. Ma dall'altra parte c'è un problema di fondo che è quello di dover dare una coerenza al tutto quanto più potenzialmente duratura. A mio avviso tutto il lavoro che stiamo facendo dovrebbe essere rivolto al dare un corpo a Wikiversità che non dico deve essere tendenzialmente perenne ma quasi. Detto in soldoni personalmente credo che, per quanto brutti siano i link rossi da vedere, c'è bisogno di averli perchè altrimenti corriamo il rischio, come è stato fatto in passato, che chiunque venga qui crei una materia o un corso, slegato da tutti i contesti, caso mai manco lo porta a termine e ci troviamo con sta materia a metà che nessuno sa neanchè dove inserire, e guardate bene non è raro tutto questo. Io per sistemare tutte le materie di Giurisprudenza e darci una razionalità ci ho messo anni e ancora non ho finito. Ecco perchè dicevo la questione dello "schema fisso" che Wikiversità deve avere. Uno schema che rappresenti l'asse portante su cui poi inserire Materie e Corsi. Facendo un esempio medico io penso che Aree e Corsi devono essere le ossa di Wikiversità e in quanto ossa devono essere già da oggi quelle che pensiamo potranno servire per domani. Per Materie e lezioni è sostanzialmente diverso. Questi sono fattori variabili quindi questi li vogliamo sopprimere, accorpare momentaneamente, soprattutto nelle aree che non conosciamo ? Benvenga. Altra questione che non vorrei sfuggisse è che far trasmigrare un area a corso o da corso ad area non è una operazione facile è. Qui mi ricollego alla questione segnalata sopra sull'accorpamento tra Lettere "italiane" e Lettere "straniere". Sono potenzialmente aree da tanti corsi, tante materie e tante lezioni. Se operiamo oggi l'accorpamento e tutto abbastanza easy. Se vogliamo operare una scorporamento tra qualche anno nelle previsioni più ottimistiche, che è quelle che dobbiamo fare sempre, saranno dolori. In conclusione su Psicologia, Sociologia e Antropologia e via di seguito come detto ho dubbi ma non sono totalmente contrario ad un accorpamento, anche perchè non penso siano campi molto espansivi di argomenti rispetto ad un lettere ed ad un medicina (e su medicina resta il mio forte dubbio sull'accorparlo almeno a veterinaria. Non penso siano lo stesso campo di riferimento). --Gius195 (discussioni) 11:58, 11 nov 2017 (CET)
Se siamo d'accordo su come regolarci sulle materie, è un'ottima base condivisa. Sulla questione se aree e corsi debbano essere tendenzialmente stabili o tendenzialmente flessibili, sentiamo altri pareri. Mi limito a rilevare che se oggi abbiamo corsi semivuoti un domani potrebbe anche sorgere il problema opposto: potremmo trovarci a dover creare nuovi corsi (e prima o poi nuove aree), dopo aver riattivato quelli dormienti. --pegasovagante (la mi dica) 20:54, 11 nov 2017 (CET)

Macroaree e Dipartimenti[modifica]

Altra cosa, e forse vado un tantino in OT, è la questione della Macroaree. Secondo me le Macroaree sono da Identificare con i Dipartimenti. Da premettere e da dire prima di approfondire che abbiamo un problema di denonimanzione che puo' causare problemi soprattutto a chi entra in Wikiversità per la prima volta. Dipartimento, a seguito della riforma universitaria, è da intendere la Facoltà. Ergo chi entra si trova un tantino spaesato secondo me con questa denominazione. Ma al di là di questo problema sappiamo tutti che sono sostanzialmente poco usati. Questo perchè. Perchè secondo me l'errore di fondo è che li stiamo troppo assimilando ai Portali o Progetti di Wikipedia e poco invece ai Bar Tematici di Wikipedia. Secondo me sarebbe molto più utile che ogni Area avesse il proprio Bar Tematico, a cui potremmo dare nome Dipartimento Tematico. Piuttosto che avere i Dipartimenti come strutturati oggi. Al massimo questi Dipartimenti Interarea andrebbero collegati, come dicevo sopra, alle Macroaree (per le quali bisognerebbe anche qui creare una razionalità). Schematizzando quindi la mia idea dovremmo avere un "Super" Dipartimento al Vertice che è il Dipartimento:Wikiversità, e già abbiamo, e che servirà per il coordinamento di tutte le funzioni tecniche e organizzative. Al di sotto dobbiamo avere tra i tre e cinque Dipartimenti di Macroarea che andranno a essere di raccordo tra il Super Dipartimento e i Singoli Dipartimenti/Bar (quello che in gergo amministrativo è l'Ufficio Dirigenziale delle Pubbliche Amministrazioni che trasforma le Direttive Generali in Direttive Particolari per i singoli casi) e infine i Dipartimenti/Bar per Area dove si discute dell'organizzazione delle singole aree basandosi su quanto stabilito nelle Macroaree. Una organizzazione del genere, personalmente, ritengo abbia il merito di rendere meno dispersivo il tutto e elimina pagine su pagine di discussioni da linkare a mezzo mondo. C'è un problema organizzativo nell'area giurisprudenza ? Bene ne parli nel bar (discussione) dell'area. Se è più vasto vai nel dipartimento della macroarea, se ancora più vasto ne parli nel Dipartimento di Wikiversità. Stop. Chiaramente avere una struttura del genere comporta anche la possibilità di pensare, pro futuro, una revisione della grafica del Sito più accattivante e rivolta in modo migliore all'area che visiti. Io adoro le grafiche che ha Wikipedia una diversa dall'altra per i Portali. Secondo me Wikiversità anche su questo dovrebbe progredire. Anche l'occhio vuole la sua parte. --Gius195 (discussioni) 11:58, 11 nov 2017 (CET)

Per cominciare la situazione attuale la vedo cosí: le pagine di discussione dei dipartimenti sono già a tutti gli effetti bar tematici, lo dice anche la linea guida, che credo risponda già ad alcune delle tue domande.
Aree e corsi possono essere ampiamente interdisciplinari: l'esempio estremo continua a essere la geografia già citata, ma anche l'architettura spazia dalla fisica applicata alla storia dell'arte; basti poi pensare alle lezioni di lingua inglese sparse un po' dovunque, ben al di fuori dell'Area:Lingue e letterature straniere.
Aree e corsi sono un aiuto per trovare le lezioni (raggruppate in materie) e leggerle con ordine e metodo; i dipartimenti servono a coordinare gli utenti che le scrivono (bar tematico) e a fornire gli strumenti a ciò utili (categorie di lavoro sporco, biblioteca ecc.). Per esempio il Progetto Grazia Deledda, che coinvolge diverse aree, coordinato a livello del Dipartimento:Scuole; per non parlare del progetto STEM, che spazia dall'ingegneria alle biotecnologie, dall'algebra all'ecologia, a tutti i livelli d'istruzione.
Detto questo, nella tua proposta colgo spunti interessanti: per esempio liberalizzare la grafica dei portali e creare (quando un domani le aree saranno troppo piene, andranno divise e quindi aumenteranno di numero) dei meta-contenitori da chiamare macroaree. (La macroarea risolverebbe per esempio il problema del sovraffollamento di Lettere di cui hai scritto nella sezione sopra a questa).
Se il nome dipartimento genera confusione (a me non piaceva già nel 2015), benissimo, chiamiamoli progetti come su Wikipedia. E ancor prima di liberalizzare la grafica dei portali, trovo giusto liberalizzare quella dei dipartimenti, o progetti che siano. Purtroppo ormai hanno parecchie sottopagine e quindi cambiare il namespace non sarà una passeggiata; d'altro canto è meglio farlo prima che aumentino di numero (qui sopra s'era parlato di creare un Dipartimento:Attività sociali per occuparsi di sport, giochi ecc.). --pegasovagante (la mi dica) 21:32, 11 nov 2017 (CET)
Aggiungo che il Dipartimento:Wikiversità io non lo vedo come un meta-dipartimento generale o generico, di cui mi sfugge un po' la necessità, ma come un laboratorio di servizio dove discutere di cose come il manuale, i template, l'accoglienza ecc. che riguardano il funzionamento del sito nel suo insieme e della comunità. Se esiste un bar sovraordinato ai bar tematici, nel senso di piú generico, questo è (come dice il nome stesso) il bar generale. --pegasovagante (la mi dica) 21:50, 11 nov 2017 (CET)



Torna a inizio pagina ↑