Area:Scuola dell'infanzia

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.


Cartella rossa.jpg
Crystal Clear app aim 2.png
Presentazione
Scuola dell'infanzia

Benvenuto nell'area di Wikiversità dedicata alla

Scuola dell'infanzia

La denominazione "Scuola dell'infanzia" è stata introdotta dagli Orientamenti del 1991 in sostituzione della dicitura "scuola materna", inserendola, in questo modo, a pieno titolo, nel sistema educativo. La durata della scuola dell'infanzia è di 3 anni, come già nei precedenti ordinamenti (per approfondire vedi: storia della scuola italiana).

Non riveste carattere obbligatorio; questa fase di scuola è generalmente caratterizzata da gioco e convivenza con i compagni, in prepararazione alla scuola primaria. La scuola dell'infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e apprendimento riflessivo nei diversi ambiti della vita dei bambini. Le attività che vengono proposte vengono strutturate in relazione ai campi d'esperienza, ossia obiettivi di apprendimento da conseguire durante tutti i tre anni di scuola. Le Indicazioni nazionali per la scuola dell'infanzia del 2007 li definiscono in questo modo:

  • il sé e l'altro (le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme);
  • il corpo in movimento (identità, autonomia, salute);
  • linguaggi, creativià, espressione (gestualità, arte, musica, multimedialità);
  • i discorsi e le parole (comunicazione, lingua, cultura);
  • la conoscenza del mondo (ordine, misura, spazio, tempo, natura).

Generalmente, la scuola dell'infanzia si divide in tre sezioni per fasce d'età: "piccoli" (primo anno), "medi" o "mezzani" (secondo anno) e infine grandi (terzo anno). Le sezioni possono anche essere miste, ossia accogliere bambini di 3, 4 e 5 anni, proponendo un modello di insegnamento diverso.

Per l'organizzazione del piano di studi si veda Programma della scuola dell'infanzia

Risorse esterne[modifica]

Pix.gif
Cartella blu.jpg
Crystal Clear app kwrite.png
Materie
La materia, o insegnamento, consiste di un insieme di lezioni che permette di raggiungere un certo livello di conoscenza dell'argomento.

Il sé e l'altro[modifica]

I bambini prendono coscienza della propria identità, scoprono le diversità, apprendono le prime regole della vita sociale. Acquistano consapevolezza delle proprie esigenze e sentimenti e sanno controllarli ed esprimerli in modo adeguato. Conoscono la loro storia personale e familiare, le tradizioni della comunità e sviluppano il senso d'appartenenza. Si pongono domande e cercano risposte sulla giustizia e sulla diversità, arrivando ad un primo approccio della conoscenza dei diritti e dei doveri. Imparano ad esprimere i propri punti di vista e a rispettare quelli degli altri.

Il corpo in movimento[modifica]

I bambini conoscono ed acquisiscono controllo del proprio corpo, imparano a rappresentarlo. Raggiungono autonomia personale nell'alimentarsi, nel vestirsi e nel prendersi cura della propria igiene. Raggiungono diverse abilità nel movimento, anche fine, imparano a coordinarsi con gli altri e a rispettare regole di gioco.

Linguaggi, creatività ed espressione[modifica]

I bambini imparano ad apprezzare spettacoli di vario tipo, sviluppano interesse per la musica e per le opere d'arte. Imparano ad esprimersi con tutti i linguaggi del corpo utilizzando non solo le parole, ma anche il disegno, la manipolazione, la musica. Diventano capaci di formulare piani di azione, individuali e di gruppo, per realizzare attività creative. Esplorano materiali diversi, i primi alfabeti musicali, le possibilità offerte dalla tecnologia per esprimersi.

I discorsi e le parole[modifica]

I bambini sviluppano la padronanza della lingua italiana ed arricchiscono il proprio lessico. Sviluppano fiducia e motivazione nel comunicare con gli altri, raccontano, inventano, comprendono storie e narrazioni. Confrontano lingue diverse, apprezzano il linguaggio poetico. Formulano le prime ipotesi di simbolismo e di lingua scritta (utilizzando anche le nuove tecnologie).

La conoscenza del mondo[modifica]

Attraverso le esperienze e le osservazioni i bambini confrontano, raggruppano ordinano secondo criteri diversi. Sanno collocare sé stessi e gli oggetti nello spazio, sanno seguire un percorso sulla base di indicazioni date. Imparano a collocare eventi nel tempo. osservano fenomeni naturali e organismi viventi formulando ipotesi, cercando soluzioni e spiegazioni, utilizzando un linguaggio appropriato.

Materie in Dismissione:

Altri Strumenti Utili:

Pix.gif
Cartella blu.jpg
Crystal Clear app kdmconfig.png
Dipartimenti
I dipartimenti di Wikiversità sono gruppi di utenti, sia "insegnanti" che "studenti", che sono interessati allo studio/ricerca di un certo gruppo di materie.
Pix.gif


Cartella blu.jpg
Wikiversity-logo.svg
Tutte le aree
Area di agraria Agraria Area di architettura Architettura Area di arte Arte Area di bisogni educativi speciali Bisogni educativi speciali
Area di discipline non formali Discipline non formali Area di economia Economia Area di farmacia Farmacia Area di formazione parauniversitaria Formazione parauniversitaria
Area di giurisprudenza Giurisprudenza Area di ingegneria Ingegneria Area di lettere e filosofia Lettere e filosofia Area di lingue e letterature straniere Lingue e letterature straniere
Area di medicina e chirurgia Medicina e chirurgia Area di medicina veterianria Medicina veterinaria Area di musica Musica Area di psicologia Psicologia
Area di scienze della comunicazione Scienze della comunicazione Area di scienze della formazione Scienze della formazione Area di scienza MM.FF.NN. Scienze matematiche, fisiche e naturali Area di scienze motorie Scienze motorie e sportive
Area di scienze politiche Scienze politiche Area di studi militari Studi militari Area di scuola dell'infanzia Scuola dell'infanzia Area di scuola elementare Scuola elementare
Area di scuola media Scuola media Area di scuola secondaria superiore Scuola secondaria superiore Area di sociologia Sociologia Area di teologia Teologia
Pix.gif