Discussioni dipartimento:Wikiversità/Bandi/WMF/Grant/DVD

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

Vai a fondo pagina

Proposta e finanziamenti[modifica]

[↓↑ fuori crono] In seguito alla nostra domanda dello scorso febbraio-marzo, bocciata con queste motivazioni, qui era stato proposto di ritentare con un obiettivo piú limitato e concreto.
Il 26 di questo mese scade il nuovo bando della WMF; inoltre c'è sempre la possibilità di richiedere un finanziamento rapido. Qui trovate la bozza della nuova domanda, per riproporre l'idea di distribuire un DVD nelle scuole. Esprimetevi. --pegasovagante (la mi dica) 16:10, 6 set 2017 (CEST)

Domanda, ma i motivi del perchè è stato respinto sono stati letti e risolti o è un ennesimo tentativo ? No perchè tra i motivi della respinta mi sembra di leggere molti dubbi proprio sul progetto stesso sia come risultati, sia come team organizzativo, sia a chi è dedicato il DVD cioè ai bambini che, come dicono anche i "revisori" dei progetti di finanziamento, sono troppo piccoli per sperare di fidelizzare al progetto Wikiversità o comunque a Wikimedia. Vero noi ci rivolgiamo ai professori ma davvero conviene fare 1000 o più DVD per un hardisk in sostanza di tutti materiali non solo di wikiversità, e qui già mi sale un dubbio sull'utilità vera per il nostro progetto, quando potremmo fare con lo stesso costo migliaia di Brochure o piccoli libretti per i più piccoli o puntare a realizzare concorsi con le scuole ? PS: Ma la butto lì non sarebbe meglio fare uno spot di wikiversità con i finanziamenti di Wikimedia e poi provare a vedere se ce lo sponsorizza non so piattaforme come Youtube o comunque siti come le stesse università ? --Gius195 (discussioni) 19:00, 6 set 2017 (CEST)
Lì era tutt'altro progetto, il DVD era stato inserito in extremis gli ultimi giorni di discussione su mia richiesta. Credo che i molti dubbi siano incentrati sul progetto dei formatori. L'abbiamo messo qua ma in realtà è una cosa interprogetto. Non si tratta solo di Wikiversità o solo di progetti minori. Poi il DVD dovrebbe anche essere spedito ad Università ed a Licei. Wikimedia Italia continua con successo ad usare fondi per fare corsi nelle scuole. I libretti sarebbero ancora peggio, non credo servirebbero a nulla, soprattutto i più piccoli non leggerebbero niente. Le dimostrazioni dal vivo dovrebbero essere molto più interessanti. La pubblicità proprio non credo ce l'approvino come idea.--Ferdi2005 (Posta 23:33, 6 set 2017 (CEST)
Se ritenete che i problemi rillevati dalla precedente richiesta siano stati superati non sono nessuno per oppormi a questo progetto. Continuo a nutrire forti perplessità su quanto questo progetto possa portar benefici a Wikiversità, anche tenendo conto che buona parte del materiale che si andrà ad inserire è di altre wiki e non strettamente di wikiversità. Comprendo che non è progetto solo nostro ma dato che mi sembra sia Wikiversità quello che lo sta supportando e promuovendo principalmente... Un altro dubbio, che non penso sia secondario, è su chi compierà questo lavoro di trasferimento, quali pagine saranno trasferite e rese fruibili offline e soprattutto come si farà per progetti come wikiversità dove le pagine non sono per argomento ma per lezione o materia e soprattutto non tutte le materie sono complete (idem se si trasferisse tutta la piattaforma proprio. Wikiversità non ha tutte le materie complete anzi). Si corre il rischio che si realizzi un disco potenzialmente non finito. Resto quindi dell'idea che sarebbe preferibile chiedere un finanziamento per pubblicità a wikiversità, se non si vuole o non si puo' realizzare uno spot, e sinceramente non capisco i motivi del perchè dato che lo si fa già sul canale youtube di wikimedia italia, tra l'altro hanno realizzato uno spot su come si usa wikiquote, almeno si potevano usare per brouchur o mettere su un centinaio di libri con un corso completo di una delle nostre materie scolastiche e mandarle a qualche scuola per far capire come wikiversità potrebbe essere alternativo anche a libri cartacei. Che poi tu mi rispondi che i bambini non capirebbero i libretti mi fa preoccupare e non poco e ti rinvio ad una delle motivazione del rifiuto della scorsa proposta e cioè che il pubblico a cui si riferisce è troppo piccolo per poter collaborare con wikiversità o con un progetto wikimedia ed in effetti se non si riesce a comprendere un libretto come posso capire le regole di funzionamento di wikiversità o di wikimedia che sono molto più complesse di quanto si potrebbe pensare ? --Gius195 (discussioni) 14:57, 9 set 2017 (CEST)
NON STIAMO PARLANDO SOLO DI WIKIVERSITÀ, È UNA COSA PER IL BENE DI TUTTI I PROGETTI!!! Il DVD, se ha successo, potrà essere replicato ed aggiornato. Poi, puoi pensare quello che vuoi.--Ferdi2005 (Posta 15:34, 9 set 2017 (CEST)
Visto che mi avete richiamato l'attenzione con un messaggio in Lounge vi dico la mia. Onestamente sono scettico sulla reale utilità di un DVD per più ragioni che non sto nemmeno ad elencare, se invece la vediamo come mera pubblicità allora per me può avere un senso, e comunque vale sempre la pena provare. Mal che vada stiamo sempre parlando di un migliaio di euro e un po' di tempo di qualche volontario.
Sempre a mio avviso, il vero valore aggiunto non è il DVD in sé, bensì il modo con cui questo DVD viene consegnato e spiegato e soprattutto a chi. La consegna dovrebbe essere fatta di persona ed è quel momento a rivestire la massima importanza, perché è lì che vengono spiegati i progetti a chi ne sa meno di noi e magari invogliati non solo a consultarli ma anche a contribuire. Come diceva Califano, tutto il resto è noia ;-) --Andyrom75 (discussioni) 15:36, 9 set 2017 (CEST)
E' inutile che "urli", Ferdi, anzi non è per nulla opportuno in questa circostanza uno perchè non ho potere di veto ergo quello che dico lo dico per arricchire la proposta non per bloccarla quindi che ti alteri non vedo il fine. Secondo perchè ho inteso che è un progetto di più progetti e io lamento proprio questo su quale potrebbe essere la ricaduta per Wikiversità. Non mi sembra che mi hai dato risposte esaustive su questo punto "urlando". Sinceramente non ne vedo ad oggi il motivo di un bene per tutti i progetti. Forse è un bene per qualche progetto, Wikipedia, Wikisource che hanno materiale completo ma per un Wikinews, un Wikibooks e un Wikiversità non fa altro che simboleggiare un progetto che ha grandi pontezialità ma pochi contenuti offribili, e non lo dice l'ultimo degli utenti ma uno che ha all'attivo un numero di contributi secondo solo all'utente storico Mizard quindi sto di fatto dicendo che nonostante tutti i miei contributi comunque non stiamo ancora pronti per fornire un pieno servizio. Chi vuol capir capisca ti rispondo io a quel tuo pensa quel che vuoi. E concludo con il dire che il DVD è nato come idea per Wikiversità per il suo decennale. Che oggi sia interprogetto è qualcosa accaduto dopo quindi permettimi di dire che un po' mi interessa se si danno finanziamenti anche ipoteticamente per Wikiversità e poi non ci sono ricadute di utenti. L'unico valore di questo DVD sarebbe la sua consegna alle scuole ma concretamente chi la farà ? Noi. Wikinews ? Wikisource ? Wikibooks ? O gente di Wikipedia ? Non è secondario. Detto questo io mi astengo da ulteriori valutazioni credo di aver esposto a sufficienza le mie perplessità con abbastanza anche pacatezza... --Gius195 (discussioni) 16:35, 9 set 2017 (CEST)
Ho urlato per colpa della frase: « Continuo a nutrire forti perplessità su quanto questo progetto possa portar benefici a Wikiversità» visto che avevo già detto in grassetto che è una cosa interprogetto (diversa sarebbe stata la mia reazione a «Non so quali benefici possa portare ai progetti») e che stiamo appoggiando qui per semplicità e perché è stata la prima cosa che mi è venuta in mente visto che l'idea era nata qui e che il punto di riferimento sarebbe stato Pegasovagante (wikiversitario) (Wikiversità in che modo sarebbe il miglior promotore se non l'abbiamo ancora lanciato). Per il resto rispondo domani.--Ferdi2005 (Posta 22:39, 9 set 2017 (CEST)

[ Rientro] (OT) Calma Ferdi, capita di doversi ripetere, magari spiegando e argomentando meglio. Se cerchi di far capire la bontà di una tua idea, anche tenendo conto di dubbi e domande altrui, restando pacato sei molto piú convincente. Gius avrebbe potuto ignorare questa discussione, invece ha deciso di offrirci il suo punto di vista, dedicandoci tempo e attenzione. --pegasovagante (la mi dica) 22:55, 9 set 2017 (CEST)

Ferdi ti rispondo solo su un piccolo punto poi taccio perchè sicuramente si finirebbe sul flame. Wikivrsità è il miglior promotore per questa iniziativa perchè, come non hai capito tu non preoccuparti non l'ha campito quasi nessuno di Wikimedia Italia, Wikiversità è il progetto più pertinente e più adatto ad avere contatti con le istituzioni scolastiche e universitarie di ogni ordine e grado. Anche più della stessa Wikipedia. Siamo noi il progetto che dovrebbe avere la voce in capitolo quando si parla di scuola e università e non lo dice Gius195 lo dice l'obiettivo del progetto che è l'apprendimento. Purtroppo come te anche gli altri quando organizzano progetti con le scuole si scordano altamente di Wikiversità quindi non te lo imputo come colpa. Detto questo non ti risponderò oltre anche perchè è la terza volta che mi rispondi e ancora nessuna volta hai risposto ad uno qualsiasi dei miei dubbi e come detto per evitare flame mi taccio. --Gius195 (discussioni) 09:50, 10 set 2017 (CEST)

Supporto[modifica]

Allora, per il costo, ho pensato che potremmo utilizzare DVD da 30 GB ma non ne ho trovati. Ho visto quelli da 50 (vedi [1]). Verrebbero quindi 2,64 a DVD e 1.320 euro in totale (potremmo anche pensare di farne 1000 e di mettere anche la Wikipedia e il wikizionario inglesi. Ho visto anche delle chiavette [2] però costano molto di più. Voi che ne pensate e cosa preferite?--Ferdi2005 (Posta 15:31, 6 set 2017 (CEST)

Io sono favorevole ad utilizzare i dvd che credo si adattino in questo caso meglio che le chiavette. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 18:25, 6 set 2017 (CEST)
Allora i DVD?[@ Pegasovagante, Samuele2002] Vedete il link che ho messo--Ferdi2005 (Posta 14:28, 9 set 2017 (CEST)

Quando ho più tempo leggo con calma. In bocca al lupo intanto!--Alexmar983 (discussioni) 15:32, 9 set 2017 (CEST)

Grazie ;) --Samuele2002 (Chiedi pure!) 22:46, 9 set 2017 (CEST)
[@ Pegasovagante] (pinghi tu gli altri?) Approvato il DVD? Ne possiamo fare anche mille a 2.630 oppure 500 a 1.320 (o un numero intermedio)--Ferdi2005 (Posta 13:44, 15 set 2017 (CEST)
Anch'io sono favorevole a usare il DVD come supporto e non la chiavetta. Comunque dalle altre sezioni di questa pagina si vede che andremo per le lunghe, il 26 non mi pare realistico. Meglio una domanda fatta bene fra sei mesi. --pegasovagante (la mi dica) 13:48, 15 set 2017 (CEST)

Fattibilità[modifica]

Vecchia questione, ci sono stati anche tentativi esteri. Con Kiwix è facile fare dei DVD e il costo di stampa è minimo. Il problema, come al solito, è chi si prende la responsabilità di editore e come distribuirli in modo che non finiscano semplicemente nella spazzatura. Avevo chiesto qualche preventivo un paio d'anni fa nella prospettiva che fossero editi dai nostri amici svizzeri (difficile trovare enti adatti in Italia), eventualmente li posso inoltrare. --Nemo (discussioni) 18:34, 9 set 2017 (CEST)

Per il fatto dell'editore, mandiamo/portiamo direttamente alle scuole sul territorio e non e monitoriamo la situazione. Sarebbe una bella idea da valutare di spedirne qualcuno ai nostri colleghi svizzeri. Puoi inoltrare a loro? [@ Nemo_bis]--Ferdi2005 (Posta 22:40, 9 set 2017 (CEST)
Forse per editore Nemo intende il responsabile legale (va bene che i contenuti sono tutti della WMF, ma non è la WMF che mette in circolazione il CD). Se è cosí il problema, sia pure formale, va posto. --pegasovagante (la mi dica) 22:59, 9 set 2017 (CEST)
Sí, la legge sulla stampa esiste. Ferdinando fidati che nel momento in cui ti metti a distribuire un prodotto del genere qualche burlone che ti fa causa perché non gli piace una voce si presenta subito. Se la tua famiglia è nullatenente sei a posto, ma se hai una casa da difendere presta attenzione. Nemo (discussioni) 20:29, 12 set 2017 (CEST)
Segnalo un precedente: il DVD di Wikipedia del 2007. --pegasovagante (la mi dica) 12:38, 31 dic 2017 (CET)

Quali contenuti?[modifica]

Penso che tutti i progetti abbiano dei contenuti che sono a vario titolo controversi. Si è riflettuto se mettere tutti i contenuti di tutti i progetti oppure una selezione? Se l'idea è di mettere tutto, ebbene a me non pare buona. Non deve essere difficile trovare dei criteri di qualità approssimativi, che mostrino, perché no, anche delle falle, ma non mettano in campo tutta la spazzatura che pure, piaccia o meno, contengono i progetti.

Quanto all'idea in sé, la "materializzazione" dei contenuti, da consultare offline, ha una sua ratio, non lo nego, ma non così potente come un "servizio di tutoraggio" volontario, a cui poter offrire un rimborso spese. Preferirei che si spendessero così dei soldi. La spinta più potente alla partecipazione è imho la possibilità di toccare con mano la possibilità di cliccare 'modifica'. A seguire, l'affezione alla condivisione del sapere credo parta dalla cura verso i contributi già effettuati. A seconda del destinatario di un progetto di lavoro, andrebbero scelti dei temi che possano rappresentare un ambito in cui i beneficiari possono del pari prendere e dare, apprendere e "riportare". A quel punto, l'eventuale materializzazione in DVD (possibilmente con dimensioni meno "pletoriche" di palate di giga senza selezione) potrebbe essere suggerita agli stessi beneficiari e sarebbe in capo a loro, ammesso che il senso della materializzazione sia ben chiaro in primis a chi la propone. --194.116.81.99 05:28, 10 set 2017 (CEST) (pequod sloggato)

Menomale che non sono l'unico che mette in dubbio il punto dei contenuti... Secondo me è anche il controsenso più grande dell'intero progetto perchè si vuole cercare di dare visibilità ai progetti minori ma si finirà per creare un dischetto che sarà usato molto probabilmente esclusivamente per Wikipedia e forse Wikisource, se sarà usato. E lo dico per due ordini di motivi. Uno è quello che ripeto per la seconda volta, chi vuol capire capisca, i progetti minori sono fortemente incompleti. E sottolineo fortemente. Fatevi un giro su Wikiversità, Wikibook e vi renderete conto che le materie e i libri completi si contano sulle dita di due mani. Per progetti come Wikinews addirittura è probabile che un discetto del genere sia potenzialmente inutile dato che è un progetto che punta alla novità giorno per giorno. Il secondo ordine di fattori, collegato principalmente a Wikiversità, si ricollega alla piattaforma Kiwix. Ieri incuriosito l'ho scaricata e ho visto che mancano gli interlink. Ora puo' sembrare una cavolata ma non lo è. Come dicevo ieri il nostro progetto è organizzato per materie e lezioni non per pagine o contenuto come Wikipedia. Se usare Kiwix per wikipedia è ha un senso perchè tu immetti la parola che ti interessa e vieni buttato nella pagina offline di wikipedia, non lo ha invece per Wikiversità dove a te ti interessa principalmente la materia, con il suo programma, e soprattutto con la possibilità di poter navigare tra le varie pagine della materia. Avevo deciso di non commentare più sinceramente ma invece l'ho rifatto perchè pequod ha colto un punto importa. Io non sono contrario totalmente ai CD anzi. Hanno un senso ed ad uno fissato come il sottoscritto che lo dice da due anni e mezzo che Wikiversità si deve presentare come concorrente ai libri cartacei nelle scuole e nelle università certamente il CD con contenuti offline è ottimo. Ma ecco che viene qui in soccorso pequod. Invece di fare "valanga di giga senza selezione" perchè non si fa una selezione, focalizzandosi su un argomento, non so Italiano. Realizziamo una CD con di base tutte le lezioni di Italiano (non per forza di tutti gli ordinamenti ci potremmo concentrare sulle superiori o le medie). Ci colleghiamo il materiale esistente per italiano di Wikibook e Wikisource, ad esempio la Divina Commedia con fonte su Wikisource e commentata su Wikibook (già è presente l'inizio di commento). Vediamo come possiamo collegare anche Wikivoyage e Wikinews, qualche modo si trova. Ci mettiamo anche un Dizionario offline con Wikizionario. E infine potremmo anche cercare di collegare con interlink a Wikipedia. Sarebbe un lavoro molto impegnativo, primo fra tutte andrebbero completate le materie di Italiano qui e realizzato lavoro DAVVERO in sinergia con gli altri progetti. Ma quando ai realizzato una cosa del genere hai davanti davvero un CD Monolitico (perchè un CD del genere non corre il rischio di dover essere aggiornato già il mese seguente ma lo hai fisso anche per decenni). Davvero utile alle scuole perchè quando ti presenti con un CD del genere un insegnate davvero ha qualcosa alternativa ad un libro. E soprattutto coinvolgi tutti in maniera razionale. Chiaramente ho fatto l'Esempio di Italiano. Ma si puo' fare lo stesso esempio per Storia, Matematica, Diritto, Astrofisica, etc. Non è che ci dobbiamo mettere a fare mille CD. Potrebbe poi essere un punto di spunto per una sinergia con qualche scuola o università al fine di realizzarlo. Questa è una idea. Chiaramente realizzare una cosa del genere significa rimandare la richiesta di finanziamento ad un prossimo futuro che puo' essere anche un anno e soprattutto la necessità di trovare qualcuno, un editore appunto, che lo realizzi. Se andate di corsa alzo le mani come diceva pegasovagante io non ho minimamente intenzione di bloccare nessuno sto solo mettendo in campo idee riflettendo anche dagli spunti che qualcun altro lancia e soprattutto derivano dalle perplessità dei revisori della scorsa proposta. Ripeto chi vuol capire capisca. --Gius195 (discussioni) 09:38, 10 set 2017 (CEST)
Come avevo già scritto qui a suo tempo, penso sia necessaria una selezione che comprenda, a titolo d'esempio, solo il materiale presentabile (escludendo fra l'altro gli stub). Sulla fruizione del materiale mi farei meno problemi, la vedo come una mera inziativa promozionale per attirare l'attenzione delle scuole senza connessione, solo per far conoscere i progetti e non certo come alternativa alla consultazione online. Questo, allo stato attuale. Per fare invece un vero CD didattico, come propone qui sopra Gius195, ovviamente i tempi sarebbero ben piú lunghi. --pegasovagante (la mi dica) 11:14, 10 set 2017 (CEST)
Concordo ovviamente con pequod sulla maggiore efficacia del tutoraggio. Sono due piani diversi: il tutoraggio punta sulla qualità e dev'essere concordato col soggetto esterno, il DVD è un modo per bussare alla porta e punta sulla quantità. --pegasovagante (la mi dica) 11:24, 10 set 2017 (CEST)
Il problema che qui si parla di dischi da 50 GB con tutto il materiale della Wiki, se non ho capito male, quindi è anche molto diverso da quello che proponi tu pegasovagante. Se fosse davvero solo un dischetto informativo con delle pagine esplicative sarebbe anche una buona idea. Ma qui si ha tutto un altro intento. O almeno questo mi sembra di aver capito ed ecco perchè dicevo se bisogna fare un passo lungo mettiamoci anche due anni ma facciamolo bene. --Gius195 (discussioni) 11:38, 10 set 2017 (CEST)
Io sono dell'idea di Gius195 se vogliamo farlo bisogna fare una scelta in maniera tale che il dvd sia utile e funzionale anche se questo vuol dire rimandare di un anno il finanziamento l'importante è fare qualcosa che possa tornare utile. Inoltre l'idea di mettere contenuti mirati per le scuole mi pare buona perché le scuole non vanno a guardare cose che non interessano per l'apprendimento. Per questo infatti conviene avere un lavoro completo. Quindi dobbiamo concentrarci per completare almeno il più possibile le materie di italiano o partendo da zero o prendendo materiare da Wikibooks (e riadattandolo). Credo che sia meglio iniziare dall'epica e dalla letteratura che è più ricbiesta e solo dopo alla grammatica. Ma ora mi sa che sto divagando comunque in breve serve avere contenuti decenti per il dvd evitando ammassi caotici. Inoltre anche volendo mettere tutto ci sono pagine che non possono essere messe e vanno tenute in conto (pagine dei mooc, stub, sospette violazioni di copyright ecc.). Ma io come ho detto sono per rifarlo tra un anno con i contenuti giusti. L'importante è farlo corretto e funzionale ma evitandi di far inabissare tutto come alla fine è stato per il decennale. --Samuele2002 (Chiedi pure!) 12:51, 10 set 2017 (CEST)
Un CD monotematico ad esempio italiano, che mi sembra il più facile, parlo per il lavoro da fare su wikiversità, ci vorrebbero dai sei mesi ad un anno. Ci sarebbe da importare il materiale di letteratura da wikibook. Creare da zero grammatica e narrativa. E poi compiere un serio lavoro di revisione. Per gli altri progetti non posso parlare. Credo che per Wikipedia non ci voglia tanto. Pagine come Manzoni, Dante sono già perfette di loro. Wikibook andrebbero individuati dei libri da commentare, penso una Divina Commedia e ad un Promessi Sposi che sono i più usati nelle scuole. Si potrebbe trovare un modo per collegare Vikidia e Wikinews come dicevo. Ad esempio notizie recenti su questi autori e via di seguito. Comunque è un idea. Chiaramente lo scoglio maggiore sarebbe riuscire a trovare qualcuno che lo realizzi fattualmente. Ma non è impossibile. Oggi quasi tutte le case editrici creano libri interattivi su cd-rom. E poi ricordo ancora la Encarta che si installava sui computer, e stiamo ormai parlando di decenni fa, ed era davvero carina quindi non credo sia impossibile svilupparlo. --Gius195 (discussioni) 14:03, 10 set 2017 (CEST)
Se vi impelagate in revisione e selezione dei contenuti fate la fine di quelli che sono andati avanti per dieci anni senza mai riuscire a distribuire nulla. Usate quello che c'è, con Kiwix. Se un file ZIM ha un tasso di utilizzabilità che giudicate troppo basso, toglietelo del tutto. Progetti come Wikibooks o Wikiversità conviene includerli solo come esempi dicendo che i docenti potrebbero intervenirci e migliorarli, invece di sperare di riuscire a renderli perfetti a priori. Wikiquote per esempio non ha grandi problemi, le voci sono tutte utilizzabili al massimo escludendo quelle senza fonti; Wikizionario al massimo è incompleto ma non troppo problematico. Nemo (discussioni) 15:58, 14 set 2017 (CEST)

[ Rientro] È quello che propone anche Gius195: scegliere una sola materia, o comunque un numero molto ristretto, che si presenti bene, a titolo d'esempio. Se tutto il DVD può essere monotematico (o comprendere, al massimo, pochi argomenti selezionati), tanto meglio. --pegasovagante (la mi dica) 16:06, 14 set 2017 (CEST)


Torna a inizio pagina ↑