Le declinazioni

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Le declinazioni
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Lingua tedesca

In tedesco, gli articoli, gli aggettivi, i pronomi e a volte anche i nomi comuni si declinano, questo vuol dire che la loro terminazione cambia a seconda della loro funzione nella frase. Ci sono quattro casi di declinazioni differenti:

I casi rispondono alle domande:
Nominativo (soggetto, attributo) chi è chi? che cosa è che?
Accusativo (oggetto) chi? che?
Dativo (attributo) a chi? a che?
Genitivo (dipendenza) di chi? di che?
  • Nominativo

È il caso soggetto e la forma di "base" della parola.

  • Esempio:"Das Kind ist krank" = Il bambino è malato.
  • Accusativo

Corrisponde al nostro complemento ogetto diretto e risponde alle domande wen? chi? e was? che?

  • Esempio "Das Kind ruft seinen Vater" = Il bambino chiama suo padre.
  • Dativo

Le parole al caso dativo rispondono alla domanda wem? a chi? Dopo verbi come geben (dare), helfen (aiutare), schenken (donare, regalare), si usa dunque il dativo:

Esempio" Der Kellner gibt dem Kind die Schokolade" = Il cameriere dà la cioccolata al bambino.
  • Genitivo

Questo caso marca la dipendenza tra due cose o persone e risponde alla domanda wessen? di chi? di che? Il proprietario (a volte) e il suo articolo (sempre) si declinano al genitivo: Esempi:

  • "Der Vater des Kindes ist da" = Il padre del bambino è là.
  • "Ich sehe den Freund meines Vaters" = Vedo l'amico di mio padre.