Nomenclatura dei composti chimici inorganici - Quiz

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
quiz
Nomenclatura dei composti chimici inorganici - Quiz
Tipo di risorsa Tipo: quiz
Materia di appartenenza Materia: Chimica
Avanzamento Avanzamento: quiz completo al 50%.


Informazioni sul questionario[modifica]

Argomenti del test[modifica]

Principali sistemi di nomenclatura dei composti inorganici - Tipi principali di composti chimici inorganici binari - Composti della serie basica e della serie acida - Formula generale, reazione di formazione, nomenclatura tradizionale, notazione di Stock e nomenclatura IUPAC degli ossidi basici, degli ossidi acidi (anidridi), dei perossidi, degli idruri, degli idracidi, dei sali binari neutri e dei sali binari acidi.

Tipi principali di composti chimici inorganici ternari - Formula generale, reazione di formazione, nomenclatura tradizionale, notazione di Stock e nomenclatura IUPAC degli idrossidi, degli ossiacidi (ossoacidi o acidi ossigenati), degli ossiacidi meta-piro-orto, degli ossiacidi di condensazione, dei sali ternari neutri e dei sali ternari acidi.

N.B. Non tutti i composti chimici proposti nel questionario esistono realmente, alcuni sono solamente teorici ed esemplificativi.

Avvertenze per la compilazione[modifica]

  • Prima di ogni domanda è riportato, tra parentesi quadre, l'argomento specifico della domanda.
  • Ogni domanda ammette una sola risposta esatta.

Misurazione dei risultati[modifica]

  • Punti per ogni risposta esatta: 1.
  • Punti per ogni risposta errata o non data: 0.

Valutazione[modifica]

Nei questionari a risposta chiusa si può azzeccare un certo numero di risposte esatte anche tirando a caso. Per cui, se non si vuole utilizzare il metodo della sottrazione di punti in presenza di risposte errate, occorre adottare una scala di valutazione che tenga conto della possibilità che la risposta esatta sia stata data fortuitamente.

Se il test offre quattro possibilità di scelta, dovremo considerare che c'è una probabilità su quattro di cogliere la risposta giusta anche per caso. Pertanto una prova basata su venti domande e alla quale sono state date cinque risposte esatte, non è indice di alcuna abilità, perché lo stesso risultato potrebbe essere ottenuto, a caso, da chiunque.

Quindi, su di una scala da uno a dieci, cinque risposte esatte (Pmin. = 5) danno diritto al voto minimo (Vmin. = 1), al contrario venti risposte esatte (Pmax. = 20) danno diritto al voto massimo (Vmax. = 10). Per valutare i casi intermedi si può applicare il metodo grafico o quello analitico. Nel metodo grafico si costruisce un diagramma cartesiano che ha sull'asse delle ordinate il numero di risposte esatte (5 ≤ P ≤ 20) e su quello delle ascisse i voti (1 ≤ V ≤ 10). Si individuano quindi due punti, il primo di coordinate (Vmin., Pmin.) ed il secondo di coordinate (Vmax., Pmax.) e si traccia il segmento di retta che li unisce. A questo punto basta entrare da sinistra in corrispondenza del numero di risposte esatte (P) e leggere il voto (V) corrispondente sulle ascisse. Analiticamente basta applicare la formula dell'equazione della retta di estremi (Vmin., Pmin.) e (Vmax., Pmax.) e calcolare il voto (V) corrispondente ad un certo numero di risposte esatte (P).

Punteggio minimo[modifica]

Il punteggio minimo consigliato per poter affrontare l'argomento successivo (corrispondente al voto di sufficienza di 6 su 10, o 18 su 30) è: 13 punti su 20

Composti binari e ternari[modifica]

Quiz n. 1[modifica]

  

1 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico ?

Bis(idrogeno selenuro) piomboso.
Idrogeno selenuro di piombo (II).
Selenuro acido piomboso.
Biselenuro acido piomboso.

2 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima ?

Idruro di nichel (I).
Acido nichelidrico.
Idruro nichelico.
Nicheluro di triidrogeno.

3 [Nomenclatura tradizionale] Con riferimento alla nomenclatura tradizionale dei composti chimici inorganici, individuare l'affermazione falsa.

La nomenclatura tradizionale fa uso di prefissi e suffissi correlati allo stato di ossidazione del metallo, del non metallo o del semimetallo nella formula del composto.
La nomenclatura tradizionale si basa sulla distinzione degli elementi in metalli, non metalli e semimetalli di cui si mette esplicitamente in evidenza lo stato di ossidazione.
La nomenclatura tradizionale è l'unico sistema di nomenclatura che distingue, nel modo di denominarli, gli ossidi acidi dagli ossidi basici.
A partire dai metalli, dai non metalli e dai semimetalli si fanno derivare, per reazioni successive, due serie parallele di composti (serie basica e serie acida).

4 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra l'itterbio (70Yb) e l'idrogeno (1H)?

; acido itterbidrico.
; idruro itterbico.
; idruro di itterbio (III).
; itterbiuro di triidrogeno.

5 [Formula minima] Qual è la formula minima dell’anidride nitrica?

.
.
.
.

6 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione dello zolfo (nox. S) nel composto UO2SO4?

nox. S = -2.
nox. S = +4.
nox. S = +6.
nox. S = +2.

7 [Formula minima e nomenclatura] Con riferimento al composto chimico di formula minima H2O2 individuare l'affermazione falsa.

È uno di quei composti binari che conserva un suo nome proprio tradizionale: acqua ossigenata.
È un perossido, cioè un composto binario dell'ossigeno in cui è presente il gruppo -O-O- in cui l'ossigeno ha numero di ossidazione -1.
È denominato perossido di idrogeno (I) utilizzando la notazione di Stock.
Il suo nome IUPAC è diossido di diidrogeno.

8 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra americio (95Am) e fosforo (15P)?

AmP3; fosfuro peramericico.
Am5P3; trifosfuro di pentaamericio.
Am3P5; fosfuro di americio (V).
Am4P3; fosfuro di americio (III).

9 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero d’ossidazione del cobalto (nox. Co) nel composto Na3Co(NO2)6?

nox. Co = +4.
nox. Co = +3.
nox. Co = +2.
nox. Co = +5.

10 [Formula minima e nomenclatura] Con riferimento al composto chimico di formula minima H2Te, individuare l'affermazione falsa.

È un idracido cioè un composto binario tra l'idrogeno, con numero di ossidazione +1, e un non metallo con numero di ossidazione -2.
Il suo nome tradizionale è idracido telluridrico.
Teoricamente può dare origine ai sali binari acidi per sostituzione di uno ione idrogeno con uno ione metallico o con lo ione ammonio.
Il suo nome IUPAC è tellururo di diidrogeno.

11 [Formula minima e nomenclatura] In quale dei seguenti casi è corretta la corrispondenza tra la formula minima ed il nome del composto?

FeO2; diossido (2-) di ferro.
Rb2O2; perossido di rubidio (II).
Cs2O2; diossido di dicesio.
Cu2O2; perossido di dirame (I).

12 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione dello zolfo (nox. S) nello ione eteropoliatomico [Cu(S2O3)2]3-?

nox. S = -2.
nox. S = +6.
nox. S = +4.
nox. S = +2.

13 [Tris(idrogeno solfuro) di terbio] Con riferimento al tris(idrogeno solfuro) di terbio, individuare l'affermazione falsa.

La sua formula minima è Tb(HS)3.
Usando la notazione di Stock il suo nome è bisolfuro di terbio (III).
I numeri di ossidazione del terbio, dell'idrogeno e dello zolfo sono rispettivamente: +3, +1 e -2.
Secondo le norme di nomenclatura tradizionale, il suo nome è bisolfuro acido terbioso.

14 [Formula minima e nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima ReO2?

Perossido iporenioso.
Diossido di renio (+2).
Diperossido di renio.
Perossido di renio (IV).

15 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra molibdeno (42Mo) e zolfo (16S)?

S5Mo2; pentasolfuro di dimolibdeno.
Mo5S2; disolfuro di pentamolibdeno.
Mo2S; solfuro di molibdeno (II).
Mo2S5; solfuro di molibdeno (V).

16 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione del rutenio (nox. Ru) nel composto (NH4)2RuF4?

nox. Ru = +6.
nox. Ru = +3.
nox. Ru = +4.
nox. Ru = +2.

17 [Ossido di arsenico (V)] Con riferimento all’ossido di arsenico (V), individuare l'affermazione falsa.

È un ossido basico poiché è un composto binario tra l'ossigeno ed un elemento meno elettronegativo dell'ossigeno.
Per scrivere il nome IUPAC del composto occorre anteporre, al termine ossido ed al nome dell'elemento più elettropositivo, un prefisso moltiplicativo uguale rispettivamente all'indice dell'ossigeno e a quello dell'arsenico.
I numeri di ossidazione dell'arsenico e dell'ossigeno sono rispettivamente +5 e -2.
La sua formula molecolare minima è As2O5.

18 [Nomenclatura IUPAC] Con riferimento alla nomenclatura IUPAC dei composti chimici inorganici, individuare l'affermazione falsa.

La nomenclatura tradizionale fa uso di prefissi e suffissi che fanno riferimento all'indice dell'elemento nella formula del composto.
Alcuni composti, quali ad esempio NH3 e H2O2, conservano nella nomenclatura tradizionale nomi propri, rispettivamente: ammoniaca e acqua ossigenata, che non seguono le regole della stessa nomenclatura tradizionale.
La nomenclatura tradizionale è l'unico sistema di nomenclatura che distingue, nel modo di denominarli, gli ossidi acidi dagli ossidi basici.
La nomenclatura tradizionale si basa sulla distinzione degli elementi in metalli, non metalli e semimetalli da cui si fanno derivare, per reazioni successive, due serie parallele di composti binari e ternari (serie basica e

19 [Perossido rameoso] Con riferimento al perossido rameoso, individuare l'affermazione falsa.

Il legame chimico tra il rame e l'ossigeno-ossigeno è un legame ionico poiché il rame è un metallo e l'ossigeno è un non metallo fortemente elettronegativo, .
Il nome IUPAC del composto è diossido (2-) di dirame.
I numeri di ossidazione del rame e dell'ossigeno sono rispettivamente +1 e -1.
La sua formula minima è CuO.

20 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione dello zolfo (nox. S) nello ione eteropoliatomico GeI3SO31-?

nox. S = +4.
nox. S = +2.
nox. S = +6.
nox. S = -2.


Quiz n. 2[modifica]

  

1 [Composti binari] Con riferimento al composto chimico di formula minima CeH3, individuare l'affermazione falsa.

Il suo nome tradizionale è acido ceridrico.
Il suo nome IUPAC è triidruro di cerio.
I numeri di ossidazione del cerio e dell'idrogeno sono rispettivamente +3 e -1.
È un idruro, cioè un composto inorganico binario tra l'idrogeno ed un elemento meno elettronegativo dell'idrogeno, il cerio.

2 [Tellururo acido samarico] Con riferimento al tellururo acido samarico, individuare l'affermazione falsa.

La sua formula minima è Sm(HTe)3.
Usando la notazione di Stock il suo nome è tellururo di samario (III).
È un sale binario acido derivato teoricamente dall'acido telluridrico per sostituzione di uno ione idrogeno con uno ione samario con tre cariche positive (Sm3+).
Il suo nome IUPAC è tris(idrogeno tellururo) di samario.

3 [Tris(idrogeno solfuro) di rutenio] Con riferimento al tris(idrogeno solfuro) di rutenio, individuare l'affermazione falsa.

È un sale binario acido in cui numeri di ossidazione del rutenio, dell'idrogeno e dello zolfo sono rispettivamente: +3, +1 e -2.
Usando la nomenclatura tradizionale il suo nome è solfuro acido rutenioso o bisolfuro rutenioso.
Il prefisso moltiplicativo tris fa riferimento al fatto che nella formula minima del composto sono presenti tre ioni eteropoliatomici HS1-.
Usando la notazione di Stock il suo nome è bisolfuro di rutenio (III) o solfuro acido di rutenio (III).

4 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima N2O3?

Protossido di azoto o ossidulo di azoto.
Anidride azotosa.
Ossido nitroso.
Ossido di azoto (III).

5 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione del carbonio (nox. C) nel composto Ca(C2H5O)2?

nox. C = -4.
nox. C = +2.
nox. C = +4.
nox. C = -2.

6 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione del carbonio (nox. C) nel composto C2H5ONa?

nox. C = +4.
nox. C = -2.
nox. C = +2.
nox. C = -4.

7 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima As2O3?

Arsina.
Anidride arseniosa.
Triossido di arsenico (III).
Arseniuro di ossigeno.

8 [Sali binari acidi] Con riferimento ai sali binari acidi, individuare l'affermazione falsa.

Sono formati da un metallo (o dallo ione ammonio NH41+), dall'idrogeno e da un non metallo che può essere o lo zolfo, o il selenio o il telluro.
Un esempio tipico di sale binario acido è il composto Fe(HS)2 il cui nome tradizionale è bisolfuro acido ferroso.
Nei sali binari acidi il non metallo ha sempre numero di ossidazione -2.
Derivano formalmente dall'acido solfidrico, dall'acido selenidrico e dall'acido telluridrico per sostituzione di uno ione idrogeno con un metallo o con lo ione ammonio NH41+.

9 [Numeri di ossidazione] Che cosa s'intende per numero di ossidazione di un elemento in un composto covalente?

Il numero di composti che quell’elemento può formare con l'ossigeno.
La misura della tendenza di quell’elemento ad accettare elettroni, rappresentata dalla quantità di energia che si manifesta quando un elettrone si combina con un atomo isolato.
La carica apparente di quell’elemento, cioè la carica elettrica che avrebbe quell'atomo se gli elettroni di legame appartenessero tutti all’elemento più elettronegativo.
La misura della tendenza di quell’elemento ad attrarre gli elettroni di legame.

10 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra tungsteno (74W) e selenio (34Se)?

W3Se2; diselenuro di tritungsteno.
W2Se3; selenuro di tungsteno (III).
WSe3; selenuro di tungsteno (III).
W2Se5; pentaselenuro di tungsteno (V).

11 [Nomenclatura] Con riferimento alla nomenclatura dei composti binari dell'ossigeno, individuare l'affermazione falsa.

Per questi composti, la notazione di Stock usa il termine ossido, anidride o perossido a seconda che si tratti di un ossido basico, di un ossido acido o di un perossido.
I composti binari dell'ossigeno sono gli ossidi (basici, acidi e anfoteri) ed i perossidi.
Negli ossidi (basici, acidi e anfoteri) l'ossigeno ha numero di ossidazione -2, mentre nei perossidi il suo numero di ossidazione è -1.
In alcuni casi, quali gli ossidi dell'azoto o il perossido di idrogeno, la nomenclatura tradizionale non segue alcuna regola e attribuisce a questi composti dei nomi propri.

12 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto di formula minima XeO3?

Ossido di xeno (VI).
Triossido di xeno (VI).
Ossido xenioso.
Xeniuro di triossigeno.

13 [Nitruro perrenico] Con riferimento al nitruro perrenico, individuare l'affermazione falsa.

Usando la notazione di Stock il suo nome è nitruro di renio (VII).
La sua formula minima è Re3N7.
È un sale binario neutro.
I numeri di ossidazione del renio e dell'azoto sono rispettivamente +3 e -7.

14 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima TbH3?

Acido terbidrico.
Triidruro di terbio (III).
Triidruro di terbio.
Tris(idruro) di terbio (III).

15 [Tetrakis(idrogeno tellururo) di rodio] Con riferimento al tetrakis(idrogeno tellururo) di rodio, individuare l'affermazione falsa.

Secondo le norme di nomenclatura tradizionale il suo nome è bitellururo rodico.
I numeri di ossidazione del rodio, dell'idrogeno e del telluro sono rispettivamente: +4, +1 e -2.
La sua formula minima è Rh(HTe)4.
Usando la notazione di Stock il suo nome è biidrogeno tellururo di rodio (IV).

16 [Nomenclatura dei composto binari dell'ossigeno] Con riferimento alla nomenclatura dei composti binari dell'ossigeno, individuare l'affermazione falsa.

Se il composto binario contiene l'ossigeno con numero di ossidazione -2, la nomenclatura tradizionale utilizza il termine ossido se all'ossigeno è legato un metallo, ed il termine anidride se all'ossigeno è legato un non metallo.
Se il composto binario contiene l'ossigeno con numero di ossidazione -2, la notazione di Stock come quella IUPAC utilizza il termine ossido.
Se il composto binario con l'ossigeno contiene il gruppo -O-O- (in cui l'ossigeno ha numero di ossidazione -1) la nomenclatura tradizionale, come la notazione di Stock e quella IUPAC utilizza il termine perossido o diossido(2-).
In alcuni casi, quali alcuni ossidi dell'azoto o il perossido di idrogeno, la nomenclatura tradizionale non segue alcuna regola e attribuisce a questi composti dei nomi propri.

17 [Composti binari] Che cosa ha di particolare il composto chimico di formula minima SO2?

È denominato diossido di zolfo (II) secondo le norme di nomenclatura IUPAC.
È denominato anidride solforosa secondo le norme di nomenclatura tradizionale.
È denominato anidride di zolfo (IV) secondo la notazione di Stock.
È un perossido cioè un composto binario in cui lo zolfo ha numero di ossidazione +2, e l'ossigeno numero di ossidazione -1.

18 [Formula minima] Qual è la formula minima del biselenuro mercuroso?

HgSe2.
HgSe.
Hg(HSe)2.
HgHSe.

19 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima U2O5?

Pentaperossido di diuranio.
Ossido di uranio (II).
Ossido di uranio (V).
Diuraniuro di pentaossigeno.

20 [Numeri di ossidazione] Qual è il numero di ossidazione del carbonio (nox. C) nel composto Ni2(C2O4)3?

nox. C = +3.
nox. C = +2.
nox. C = +4.
nox. C = -4.


Quiz n. 3[modifica]

  

1 [Nomenclatura dei composti binari dell'ossigeno] Con riferimento alla nomenclatura dei composti binari dell'ossigeno, individuare l'affermazione falsa.

In alcuni casi, quali gli ossidi dell'azoto o il perossido di idrogeno, la nomenclatura tradizionale non segue alcuna regola e attribuisce a questi composti dei nomi propri.
I composti binari dell'ossigeno sono gli ossidi (basici, acidi e anfoteri) ed i perossidi.
Negli ossidi (basici, acidi e anfoteri) l'ossigeno ha numero di ossidazione -2, mentre nei perossidi il suo numero di ossidazione è -1.
Per questi composti, la notazione di Stock usa il termine ossido, anidride o perossido a seconda che si tratti di un ossido basico, di un ossido acido o di un perossido.

2 [Nomenclatura] Come si può chiamare correttamente il composto chimico Re(CN)4?

Cianuro di renio (I).
Tetracianuro renioso.
Tetrakis(carbonio nitruro) di renio.
Cianuro renioso.

3 [Ossidi] Con riferimento agli ossidi, individuare l'affermazione falsa.

Usando la notazione di Stock, il nome di un ossido si ottiene facendo seguire a ossido di il nome dell'altro elemento seguito, tra parentesi, da un numero romano uguale all'indice dell'elemento nella formula.
Secondo le norme di nomenclatura IUPAC il nome di un ossido si ottiene scrivendo il prefisso moltiplicativo dell'ossigeno, seguito da ossido di e dal nome del secondo elemento preceduto dal suo prefisso moltiplicativo (il prefisso mono si sottintende).
Hanno formula generale X2On con X che rappresenta un generico elemento chimico (che può essere un metallo, un non metallico o un anfotero) ed n uguale allo stato di ossidazione di X.
Si dividono in ossidi basici, ossidi acidi (detti anche anidridi) ed ossidi anfoteri.

4 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima H2S?

Acido diidrogeno solfidrico.
Diidruro di zolfo.
Solfuro acido di diidrogeno.
Solfuro di diidrogeno.

5 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra manganese (25Mn) e ossigeno (8O)?

Mn2O2; perossido di manganese (II).
Mn2O3; ossido di manganese (III).
MnO; ossido permanganoso.
Mn2O; ossido di manganese (IV).

6 [Formula minima] Qual è la formula minima del biselenuro vanadioso?

V(HSe)5.
V(HSe)3.
V(HSe)2.
V(HSe)4.

7 [Formula minima e nomenclatura] Con riferimento al composto chimico di formula minima H2S individuare l'affermazione falsa.

Il suo nome IUPAC è solfuro di diidrogeno.
I numeri di ossidazione dello zolfo e dell'idrogeno sono rispettivamente -2 e +1.
È un idruro, cioè un composto inorganico binario tra l'idrogeno ed un non metallo, lo zolfo.
È uno di quei composti binari che conserva un suo nome proprio tradizionale: idrogeno solforato.

8 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra lo iodio (53I) e l'ossigeno (8O)?

I2O7; anidride periodica.
I2O3; trianidride di diiodio.
I2O; ioduro di ossigeno (II).
I5O2; diossido di pentaiodio.

9 [Formula minima e nomenclatura] In quale dei seguenti casi è sbagliata la corrispondenza tra la formula minima ed il nome del composto?

Tl(HTe)3; bitellururo di tallio (III).
Pb(HS)4; solfuro acido piombico.
Pd(HSe)4; tetrakis(idrogeno selenuro) di palladio.
Co(HTe)2; diidrogeno tellururo di cobalto.

10 [Formula minima e nomenclatura] In quale dei seguenti casi è corretta la corrispondenza tra la formula minima ed il nome del composto?

Eu(HTe)3; tris(telleruro acido) di Europio.
Hg(HSe)2; selenuro acido di mercurio (II).
W(HSe)5Testo in pedice; pentakis(idrogeno selenuro) di wolframio (V).
Os(HS)6; bisolfuro acido osmico.

11 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima OsBr4?

Bromuro di osmio (I).
Acido osmiobromidrico.
Bromuro di osmio (IV).
Tetrabromuro di osmio (IV).

12 [Solfuro acido di ammonio] Con riferimento al solfuro acido di ammonio, individuare l'affermazione falsa.

La sua formula minima è NH4S.
Si può anche chiamare bisolfuro ammonico (o di ammonio) o idrogeno solfuro di ammonio.
I numeri di ossidazione dell'azoto, dell'idrogeno e dello zolfo sono rispettivamente -3, +1, -2.
Si considera un composto binario anche se formato da tre elementi chimici diversi.

13 [Composti binari dell'idrogeno] Con riferimento ai composti binari dell'idrogeno, individuare l'affermazione falsa.

Gli idracidi sono i composti che l'idrogeno forma con elementi più elettronegativi, in cui pertanto presenta numero di ossidazione +1.
I composti binari contenenti idrogeno sono gli idracidi, gli idruri ed i sali binari acidi.
Secondo le norme di nomenclatura IUPAC, il loro nome si ottiene anteponendo ad idruro di un prefisso moltiplicativo pari all'indice dell'idrogeno, seguito poi dal nome del secondo elemento a sua volta preceduto da un prefisso moltiplicativo corrispondente al suo indice.
Gli idruri sono i composti che l'idrogeno forma con elementi meno elettronegativi (a parte l'azoto), in cui pertanto l'idrogeno ha numero di ossidazione -1.

14 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome corretto di un possibile composto binario tra protoattinio (91Pa) e ossigeno (8O)?

PaO2; ossido di protoattinio.
Pa2O5; ossido protoattinico.
Pa2O; ossido di protoattinio (IV).
Pa2O2; diossido(2-) di diprotoattinio.

15 [Notazione di Stock] Con riferimento alla notazione di Stock dei composti chimici inorganici, individuare l'affermazione falsa.

La notazione di Stock non fa distinzione, nel metodo usato per denominarli, tra gli ossidi acidi e gli ossidi basici.
La notazione di Stock si basa sulla distinzione tradizionale degli elementi in metalli, non metalli e semimetalli di cui si mette esplicitamente in evidenza lo stato di ossidazione.
La notazione di Stock fa uso di prefissi e suffissi correlati allo stato di ossidazione del metallo, del non metallo o del semimetallo nella formula del composto.
Tra i composti inorganici binari, solo per gli idracidi non è possibile usare la notazione di Stock.

16 [Tris(idrogeno solfuro) di osmio] Con riferimento al tris(idrogeno solfuro) di osmio, individuare l'affermazione falsa.

La sua formula minima è Os(HS)3.
È un sale binario acido che si può pensare derivato, teoricamente, dall'acido solfidrico per sostituzione di uno ione H1+ con uno ione Os3+.
È denominato idrogenosolfuro di osmio (III) utilizzando la notazione di Stock.
I numeri di ossidazione dell'osmio, dell'idrogeno e dello zolfo sono rispettivamente: +3, +1 e -2.

17 [Formula minima e nomenclatura] In quale dei seguenti casi è corretta la corrispondenza tra la formula minima ed il nome del composto?

W(HSe)5; pentakis(idrogeno selenuro) di wolframio.
Cm(HTe)3; tris(tellururo acido) di Curio.
Os(HS)6; bisolfuro acido di osmio (VI).
Hg(HSe)2; idrogeno selenuro di mercurio (II).

18 [Ossido nettunico] Con riferimento all’ossido nettunico, individuare l'affermazione falsa.

Reagendo con l'acqua forma l'idrossido nettunico e la reazione può essere rappresentata dalla seguente equazione: Np2O5 + 5 H2O → 2 Np(OH)5.
La sua formula minima è Np2O5.
Si può preparare (teoricamente) facendo reagire il nettunio con l'ossigeno secondo la seguente equazione: 2 Np + n O2 → Np2On [n = numero di ossidazione del nettunio].
Allo stato solido forma un solido ionico avente, ai nodi del reticolo cristallino, ioni nettunio con cinque cariche positive e ioni ossigeno con due cariche negative.

19 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico SnCl2?

Stannuro ipocloroso.
Cloruro stannoso.
Ipocloruro stannoso.
Dicloruro di stagno (II).

20 [Bitellururo renico] Con riferimento al bitellururo renico, individuare l'affermazione falsa.

È un sale binario acido cioè un composto ionico tra lo ione Re6+ e lo ione eteropoliatomico HTe1-.
Si considera un composto binario anche se formato da tre elementi chimici diversi: il renio, l'idrogeno ed il telluro.
Si può anche chiamare esakis(idrogeno tellururo acido) di renio utilizzando la nomenclatura IUPAC.
I numeri di ossidazione del renio, dell'idrogeno e del telluro sono rispettivamente +6, +1, -2.


Quiz n. 4[modifica]

Composti ternari[modifica]

Quiz n. 1[modifica]

  

1 [Ossiacidi meta, piro e orto] Nella nomenclatura tradizionale degli ossiacidi di alcuni non metalli, si rende necessario l'utilizzo dei prefissi meta, piro ed orto. Perché?

Perché alcuni non metalli possono reagire con una, due o tre molecole di ossigeno dando origine a differenti anidridi dalle quali deriveranno altrettanti differenti ossiacidi.
Perché gli ossiacidi di alcuni non metalli derivano per addizione formale di una, due o tre molecole di acqua alla stessa anidride, per cui in questi ossiacidi il non metallo manifesta lo stesso numero di ossidazione.
Perché alcuni non metalli utilizzano differenti numeri di ossidazione reagendo con l'ossigeno per formare anidridi dalle quali deriveranno successivamente gli ossiacidi.
Perché gli ossiacidi di alcuni non metalli possono dare reazioni di condensazione con perdita di una molecola di acqua dando origine ad ossiacidi nei quali il non metallo ha lo stesso numero di ossidazione dell'ossiacido di provenienza.

2 [Ossiacidi con diversi gradi di idratazione] Quali acidi ossigenati si definiscono ossiacidi con diversi gradi di idratazione?

Quelli che derivano per addizione formale di un numero variabile di molecole di acqua alla stessa anidride e nei quali pertanto il non metallo manifesta lo stesso grado di ossidazione.
Quelli che, sciolti in acqua, possono cedere per ionizzazione più di uno ione idrogeno.
Quelli che derivano da diverse anidridi dello stesso non metallo e nei quali pertanto il non metallo manifesta diversi gradi di ossidazione.
Quelli che derivano dalla condensazione di due molecole di ossiacido per perdita di una molecola di acqua e nei quali pertanto il non metallo manifesta lo stesso grado di ossidazione dell'ossiacido di provenienza.

3 [Formula minima] Qual è la formula minima dell'acido ortoborico?

H3BO3.
H2BO2.
HBO2.
H4B2O5.

4 [Ossiacidi e idracidi] Che differenza c'è tra gli ossiacidi e gli idracidi.

Che tra gli ossiacidi ce ne sono alcuni che possono formare sali acidi, mentre tra gli idracidi no.
Che tra gli ossiacidi ce ne sono alcuni derivati formalmente da un metallo, mentre tra gli idracidi no.
Che gli ossiacidi fanno parte della serie acida, mentre gli idracidi no.
Che negli ossiacidi l'idrogeno ha numero di ossidazione +1, mentre negli idracidi ha numero di ossidazione -1.

5 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome IUPAC corretto dell'acido metaarsenioso?

HAsO2; acido diossoarsenico (III).
H3AsO3; acido triossoarsenico (III).
H4As2O5; acido μ-osso tetraossodiarsenico (III).
HAsO3; acido triossoarsenico (V).

6 [Formula minima e nomenclatura] In quale dei seguenti casi è sbagliata la corrispondenza tra la formula minima ed il nome?

Os2(H2P2O7)3; tris(diidrogeno eptaossodifosfato) (V) di diosmio.
HIO2; diossoiodato (III) di idrogeno.
Fe2(MnO4)3; manganato ferrico.
Cu(HSO4)2; bisolfato rameico.

7 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima Yb(OH)3?

Triidrossido di itterbio (III).
Idrossido di itterbio (I).
Triidrossido di itterbio.
Triidrossido itterbico.

8 [Acido bromico] Con riferimento all'acido bromico, individuare l'affermazione falsa.

Il suo nome IUPAC è triossobromato (V) di idrogeno o acido triossobromico (V).
Per sostituzione formale dello ione idrogeno H+ con lo ione Hg2+ si ottiene il bromato mercurico.
Usando la notazione di Stock si può chiamare acido di bromo (V).
Si può ottenere formalmente facendo reagire l'anidride bromica con una molecola di acqua secondo la seguente equazione: Br2O5 + H2O → 2 HBrO3.

9 [Formula minima] Qual è la formula minima dell'ortoarseniato acido di tantalio?

Ta2(HAsO4)5.
Ta2(HAsO3)5.
Ta2(HAs2O7)5.
Ta2(HAs2O5)5.

10 [Formula minima e nomenclatura] Con riferimento al composto di formula minima Tb4(Sb2O5)3, individuare l'affermazione falsa.

Il suo nome IUPAC è tris(μ-osso tetraosso diantimoniato) (III) di tetraterbio.
Il suo nome tradizionale è diantimoniato terbioso o piroantimoniato terbioso.
Deriva formalmente dall'acido μ-osso tetraossodiantimonico (III).
È un sale ternario neutro in cui sia il terbio che l'antimonio hanno numero di ossidazione +3.

11 [Formula minima] Qual è la formula minima del diarseniato acido renioso?

Re3(HAs2O5)4.
Re3(HAs2O7)4.
Re(H2AsO4)4.
Re(H2As2O7)2.

12 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima W(HS2O7)4?

Tetrakis(idrogeno eptaosso disolfato) (VI) di wolframio.
Disolfato acido di wolframio (IV).
Bisolfato di wolframio (IV).
Idrogeno disolfato di wolframio (IV).

13 [Idrossido mercurico] Con riferimento all'idrossido mercurico, individuare l'affermazione falsa.

Usando la notazione di Stock si può chiamare diidrossido di mercurio (II).
I numeri di ossidazione del mercurio, dell'idrogeno e dell'ossigeno sono rispettivamente +2, +1 e -2.
La sua formula molecolare minima è Hg(OH)2.
Per scrivere il nome IUPAC del composto occorre anteporre al termine idrossido un prefisso moltiplicativo uguale alla carica ionica del mercurio.

14 [Idrossido rameico] Con riferimento all'idrossido rameico, individuare l'affermazione falsa.

Usando la notazione di Stock, si chiama diidrossido di rame (II).
La sua formula molecolare minima è Cu(OH)2.
È un composto ionico che forma solidi ionici aventi ai nodi del reticolo cristallino ioni rameici Cu2+ e ioni ossidrili OH1-.
È un composto ternario della serie basica che si può ottenere formalmente per addizione di una molecola di acqua all'ossido di rame (II) secondo la seguente equazione: CuO + H2O → Cu(OH)2.

15 [Formula minima] Qual è la formula minima del metafosfito ammonico?

(NH4)3PO3.
NH4PO3.
(NH4)4P2O5.
NH4PO2.

16 [Idrossidi] Con riferimento agli idrossidi, individuare l'affermazione falsa.

Si possono preparare per reazione diretta di un ossido basico con acqua.
Un esempio di idrossido è il composto Re(OH)2 il cui nome tradizionale è idrossido iporenioso.
Si possono chiamare anche basi, alcali o idrati.
Sono composti ionici tra un metallo (o lo ione ammonio) e l'ossidrile in cui l'ossigeno ha numero di ossidazione -1.

17 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima NH4HCO3?

Bicarbonato acido di ammonio.
Pentaidrogeno triossocarbonato (IV) di azoto.
Idrogeno triossocarbonato (IV) di ammonio.
Acido carbonico.

18 [Formula minima] Qual è la formula minima dell'ipoclorito ferrico?

Fe(ClO4)2.
Fe(ClO)3.
Fe(ClO2)3.
Fe(ClO3)3.

19 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome IUPAC corretto del bicromato nichelico?

Ni2(Cr2O7)3; tris(μ-osso esaossodicromato) (VII) di nichel.
NiCrO4; tetraossocromato (VI) di nichel.
Ni(HCrO4)3; tris(idrogeno tetraossocromato) (VI) di nichel.
Ni(HCr2O7)3; tris(idrogeno μ-osso esaossodicromato) (VII) di nichel.

20 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome IUPAC corretto del perclorato rutenioso?

Ru(ClO4)3; tris(tetraossoclorato) (VII) di rutenio.
Ru(ClO4)4; tetrakis(tetraossoclorato) (I) di rutenio.
Ru(ClO3)4; tetrakis(triossoclorato) (I) di rutenio.
Ru(ClO4)4; tetrakis(tetraossoclorato) (VII) di rutenio.


Quiz n. 2[modifica]

  

1 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima Sn(HMnO4)4?

Tetrakis(idrogeno tetraossomanganato) (VII) di stagno.
Idrogeno manganato di stagno (IV).
Manganato acido stannico.
Permanganato acido stannico.

2 [Formula minima e nomenclatura IUPAC] Qual è la formula minima ed il nome IUPAC corretto dell'acido piroantimonico?

HSbO3; acido triossoantimonico (V).
H4Sb2O7; μ-osso esaossodiantimoniato (V) di tetraidrogeno.
H3SbO4; acido tetraossoantimonico (V).
H4Sb2O5; μ-osso tetraossodiantimoniato (V) di tetraidrogeno.

3 [Nomenclatura IUPAC] Con riferimento alla nomenclatura IUPAC dei composti chimici inorganici, individuare l'affermazione falsa.

La nomenclatura IUPAC fa uso di suffissi nella denominazione di alcuni composti. Ad esempio il suffisso "uro" per la denominazione dei sali binari neutri ed acidi.
La nomenclatura IUPAC si basa fondamentalmente sulla stechiometria ed ha l’obiettivo di rendere immediatamente evidenti il numero di atomi o gruppi atomici presenti nella formula di un composto.
La nomenclatura IUPAC fa uso di suffissi nella denominazione di alcuni composti. Ad esempio il suffisso "uro" per la denominazione degli idracidi.
La nomenclatura IUPAC fa uso di prefissi moltiplicativi che coincidono con i numeri di ossidazione degli elementi nella formula minima del composto.

4 [Formula minima] Qual è la formula minima del clorito nichelico?

Ni(ClO)3.
Ni(ClO2)3.
Ni(ClO3)3.
Ni(HClO2)3.

5 [Sali ternari] Con riferimento ai sali ternari, individuare l'affermazione falsa.

Un esempio di sale ternario è il composto NH4PO3 il cui nome IUPAC è tetraidrogeno triossofosfato (V) di azoto.
Derivano formalmente dagli ossiacidi per sostituzione di uno o più ioni idrogeno con ioni metallici o con lo ione ammonio.
Nel caso di sali derivati da acidi poliprotici, la sostituzione degli ioni idrogeno può essere parziale e i sali che ne derivano sono chiamati sali ternari acidi.
Si possono preparare per reazione di un idrossido con un ossiacido e la reazione è detta di neutralizzazione.

6 [ortoantimoniato biacido di rame (II)] Con riferimento all'ortoantimoniato biacido di rame (II), individuare l'affermazione falsa.

Il suffisso orto è necessario perchè l'anidride antimonica può addizionare formalmente una, due o tre molecole di acqua dando origine a tre differenti ossiacidi nei quali l'antimonio manifesta lo stesso stato di ossidazione.
Si può preparare formalmente a partire da una molecola di acido ortoantimonico per sostituzione di due ioni idrogeno H1+ con uno ione rameico Cu2+.
Come tutti i sali ternari acidi è formato da un metallo, dall'idrogeno, da un non metallo e dall'ossigeno.
Secondo le norme di nomenclatura tradizionale si può chiamare ortoantimoniato biacido rameico.

7 [Idrossido rameico] Con riferimento all'idrossido rameico, individuare l'affermazione falsa.

Sulla base della distinzione tradizionale degli elementi in metalli e non metalli, è un composto ternario della serie basica in cui il rame, l'ossigeno e l'idrogeno hanno numeri di ossidazione rispettivamente uguali a +2, -2 e +1.
Usando la notazione di Stock si può chiamare idrossido di rame (II).
Il suo nome IUPAC è diidrossido di rame.
Si può ottenere formalmente per reazione dell'ossido di rame (II) con una molecola di acqua secondo la seguente equazione: Cu2O + H2O → 2 CuOH.

8 [Acido nitroso] Con riferimento all'acido nitroso, individuare l'affermazione falsa.

Per sostituzione dello ione idrogeno con uno ione alluminio forma, secondo le norme IUPAC, il diossonitrato (III) di alluminio.
Il suo nome IUPAC è diossonitrato (III) di idrogeno o acido diossonitrico (III).
La sua formula molecolare minima è HNO2 con i numeri di ossidazione dell'idrogeno, dell'azoto e dell'ossigeno rispettivamente uguali a +1, +3 e -2.
Si può ottenere per reazione dell’anidride nitrosa con una molecola di acqua secondo la seguente equazione: N2O3 + H2O → 2 HNO2.

9 [Nomenclatura IUPAC] Qual è il nome IUPAC corretto del composto chimico di formula minima Ce2(HAsO3)3?

Tris(idrogeno triossoarsenito) (III) di dicerio.
Tris(idrogeno triossoarseniato) di cerio (III).
Tris(idrogeno triossoarseniato) (III) di dicerio.
Tris(idrogeno triossoarseniato) (III) di dicerio.

10 [Piroantimonito biacido rodioso] Con riferimento al piroantimonito biacido rodioso, individuare l'affermazione falsa.

È un sale tenario acido derivato formalmente dall'acido piroantimonioso per sostituzione di tre ioni idrogeno H1+ con uno ione rodio Rh3+.
Si può anche chiamare diantimonito biacido rodioso perchè deriva formalmente dall'acido diantimonioso che è un ossiacido di condensazione.
La sua formula molecolare minima è Rh2(H2Sb2O5)3.
Il suo nome IUPAC è tris(diidrogeno μ-osso tetraosso diantimoniato)(III) di dirodio.

11 [Idrossido samarico] Con riferimento all'idrossido samarico, individuare l'affermazione falsa.

Usando la notazione di Stock il suo nome è idrossido di samario (I).
Si può ottenere per reazione diretta del triossido di disamario con acqua secondo la seguente equazione: Sm2O3 + 3 H2O → 2 Sm(OH)3.
La sua formula molecolare minima è Sm(OH)3 con i numeri di ossidazione del samario, dell'ossigeno e dell'idrogeno rispettivamente uguali a +3, -2 e +1.
Il suo nome IUPAC è triidrossido di samario.

12 [Ossiacidi monoprotici] Quali ossiacidi si definiscono monoprotici?

Quelli che, sciolti in acqua, possono cedere per ionizzazione un solo ione idrogeno H1+.
Quelli che derivano dalla corrispondente anidride per addizione formale di una sola molecola di acqua.
Quelli che, reagendo con una base, formano sali ternari acidi in cui l'indice dell'idrogeno è 1.
Quelli che derivano dalla condensazione di due molecole di ossiacido per perdita di una sola molecola di acqua.

13 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima Pb(HS2O7)4?

Pirosolfato di piombo (IV).
Bisolfato acido piombico.
Tetrakis(idrogeno eptaossosolfato) (VI) di piombo.
Disolfato acido piombico.

14 [Acido solforoso] Con riferimento all'acido solforoso, individuare l'affermazione falsa.

Si può ottenere formalmente per reazione dell’anidride solforosa con una molecola di acqua secondo la seguente equazione: SO2 + H2O → H2SO3.
La sua formula molecolare minima è H2SO3 con i numeri di ossidazione dell'idrogeno, dello zolfo e dell'ossigeno rispettivamente uguali a +1, +4 e -2.
Il suo nome IUPAC è triosso solfito (IV) di diidrogeno o acido triosso solforoso (IV).
Per sostituzione formale di uno ione idrogeno H1+ con uno ione ammonio NH41+ si ottiene il bisolfito di ammonio.

15 [Formula minima] Qual è la formula minima del metarsenito piomboso?

Pb(AsO3)2.
Pb(AsO2)2.
Pb2As2O5.
Pb3(AsO3)2.

16 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome IUPAC corretto dell'acido piroantimonioso?

H4Sb2O5; acido μ-osso tetraossodiantimonico (III).
HSbO3; acido triossoantimonico (V).
HSbO2; acido diossoantimonico (III).
H3SbO3; acido triossoantimonico (III).

17 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima Pb(HCr2O7)4?

Cromato acido piombico.
Bicromato acido di piombo (IV).
Dicromato piombico.
Tetrakis(idrogeno μ-osso esaossodicromato) (VI) di piombo.

18 [Nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima U(AsO2)5?

Pentakis(diossoarsenito) (III) di uranio.
Biarsenito di uranio (V).
Metarsenito uranico.
Pentarseniato (III) di uranio.

19 [Ossiacidi del cromo] Quali sono i due soli ossiacidi del cromo?

L'acido ipocromoso [H2CrO3] e l'acido dicromoso [H2Cr2O5].
L'acido cromico [H2CrO4] e l'acido dicromico [H2Cr2O7].
L'acido cromico [H2CrO4] e l'acido percromico [HCrO4].
L'acido cromoso [H3CrO3] e l'acido dicromoso [H4Cr2O5].

20 [Formula minima] Qual è la formula minima dell'ortosilicato biacido pervanadico?

V(H2SiO4)2.
V2(H2SiO3)5.
V4(H2SiO5)5.
V2(H2SiO4)5.


Quiz n. 3[modifica]

  

1 [Sali ternari neutri] Come si possono ottenere formalmente i sali ternari neutri?

Sostituendo tutti gli ioni idrogeno di un ossiacido con ioni metallici o con lo ione ammonio.
Sostituendo uno o più radicali acidi di un ossiacido poliprotico con ioni metallici o con lo ione ammonio.
Sostituendo uno o più ioni idrogeno di un ossiacido poliprotico con ioni metallici o con lo ione ammonio.
Sostituendo il radicale acido di un ossiacido con ioni metallici o con lo ione ammonio.

2 [Formula minima] Qual è la formula minima del bicarbonato rameoso?

Cu2CO3.
CuHCO3.
Cu(HCO3)2.
Cu2C2O5.

3 [Formula minima] Qual è la formula minima del clorato nichelico?

Ni(ClO3)3.
Ni(ClO2)3.
Ni(ClO)3.
Ni(HClO2)3.

4 [Ossiacidi del manganese] Quali sono i due soli ossiacidi del manganese?

L'acido manganoso (H2MnO4) e l'acido manganico (HMnO4).
L'acido manganico (H2MnO3) e l'acido permanganico (H2MnO4).
L'acido manganico (H2MnO4Testo in pedice) e l'acido permanganico (HMnO4).
L'acido ipomanganoso (H2MnO2) e l'acido manganoso (H2MnO3).

5 [Acido permanganico] Con riferimento all'acido permanganico, individuare l'affermazione falsa.

È un composto della serie acida ottenuto, eccezionalmente, a partire da un metallo di transizione che si comporta da non metallo.
I numeri di ossidazione dell'idrogeno, del manganese e dell'ossigeno sono rispettivamente +1, +7 e -2.
Il suo nome IUPAC è acido tetraossomanganico (VII).
Si può ottenere per condensazione di due molecole di acido manganico con perdita di una molecola di acqua.

6 [Nomenclatura degli ossiacidi] Con riferimento alla nomenclatura degli ossiacidi, individuare l'affermazione falsa.

Se un non metallo forma più di un ossiacido, nella nomenclatura IUPAC "acida", si aggiunge al nome del non metallo sempre il suffisso "ato", a prescindere dallo stato di ossidazione del non metallo.
Se un non metallo forma tre soli ossiacidi, nella nomenclatura tradizionale si usa il prefisso "ipo" ed il suffisso "oso" per l'ossiacido in cui il non metallo ha lo stato di ossidazione più basso.
Sia nella nomenclatura IUPAC "acida" che in quella IUPAC "idrogeno", il numero di ossidazione del non metallo viene mostrato, tra parentesi tonde, in forma di numero romano.
Se un non metallo forma due soli ossiacidi, nella nomenclatura tradizionale si usa il suffisso "ico" per l'ossiacido in cui il non metallo ha lo stato di ossidazione maggiore.

7 [Acidi ossigenati] Con riferimento agli acidi ossigenati, individuare l'affermazione falsa.

Secondo le norme IUPAC per gli acidi ossigenati si possono usare indifferentemente sia la nomenclatura IUPAC "acida" che la nomenclatura IUPAC "idrogeno".
Dagli acidi ossigenati derivano formalmente i sali ternari, acidi e neutri, per sostituzione di uno o più radicali acidi con ioni metallici o con lo ione ammonio.
Sono composti ternari della serie acida ottenuti formalmente per addizione di una molecola d'acqua (o anche, a volte, due o tre) ad un'anidride, senza variazione del numero di ossidazione del non metallo.
Hanno formula generale HxnMeyOz, dove nMe può essere un non metallo oppure il cromo (+6), il manganese (+6,+7) o l'antimonio (+3,+5).

8 [Acido metafosforoso] Con riferimento all'acido metafosforoso, individuare l'affermazione falsa.

Per sostituzione (teorica) dello ione idrogeno con ioni positivi mono o poliatomici può formare sali ternari neutri chiamati tradizionalmente metafosfiti.
La sua formula molecolare minima è HPO2, con i numeri di ossidazione dell'idrogeno,del fosforo e dell'ossigeno rispettivamente uguali a +1, +3 e -2.
Il suo nome IUPAC è acido diossofosforico (III) o anche diossofosfato (III) di idrogeno.
Si può ottenere per addizione di una molecola d'acqua all'anidride metafosforosa.

9 [Formula minima e nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima Ni2(SO3)3?

Solfito nichelico.
Triossosolfato (IV) di dinichel.
Triossosolfato (IV) nichelico.
Solfato di nichel (III).

10 [Ossiacidi e idracidi ] Che differenza c'è tra gli ossiacidi e gli idracidi.

Che gli ossiacidi fanno parte della serie acida, mentre gli idracidi no.
Che tra gli ossiacidi ce ne sono alcuni che possono formare sali acidi, mentre tra gli idracidi no.
Che tra gli ossiacidi ce ne sono alcuni derivati formalmente da un metallo, mentre tra gli idracidi no.
Che negli ossiacidi l'idrogeno ha numero di ossidazione +1, mentre negli idracidi ha numero di ossidazione -1.

11 [Ossiacidi poliprotici] Quali ossiacidi si definiscono poliprotici?

Quelli che, sciolti in acqua, possono cedere per ionizzazione più di uno ione idrogeno.
Quelli che derivano per addizione formale di un numero variabile di molecole di acqua alla stessa anidride e nei quali pertanto il non metallo manifesta lo stesso grado di ossidazione.
Quelli che derivano da diverse anidridi dello stesso non metallo e nei quali pertanto il non metallo manifesta diversi gradi di ossidazione.
Quelli che derivano dalla condensazione di due molecole di ossiacido per perdita di una molecola di acqua e nei quali pertanto il non metallo manifesta lo stesso grado di ossidazione dell'ossiacido di provenienza

12 [Formula minima e nomenclatura] Qual è la formula minima ed il nome IUPAC corretto del bisolfato niobico?

Nb(HSO4)5; pentakis(idrogeno tetraossosolfato) (VI) di niobio.
Nb(HS2O7)5; pentakis(idrogeno μ-osso esaossodisolfato) (VI) di niobio.
Nb2(S2O7)5; pentakis(μ-osso esaossodisolfato) (VI) di diniobio.
Nb(HS2O5)5; pentakis(idrogeno μ-osso tetraossosolfato) (IV) di niobio

13 [Sali ternari acidi] Con riferimento ai sali ternari acidi, individuare l'affermazione falsa.

Sono sali degli acidi ossigenati contenenti uno o più atomi di idrogeno.
Sono formati da un metallo (o dalla ione ammonio), dall'idrogeno, da un non metallo e dall'ossigeno. In luogo del non metallo ci può essere il manganese (+6 o +7), il cromo (+6) o l'antimonio (+3,+5).
Un esempio tipico di sale ternario acido è il composto Fe(HNO3)2 il cui nome tradizionale è nitrato ferroso.
Se nella formula molecolare minima di un certo sale ternario acido l'indice dell'idrogeno è 1 sono possibili, per quel composto, due diverse denominazioni sia usando la nomenclatura tradizionale sia usando la notazione di Stock.

14 [Formula minima e nomenclatura] In quale dei seguenti casi è sbagliata la corrispondenza tra la formula minima ed il nome?

Sn3(HP2O7)4; pirofosfato acido stannico.
Pb(HCr2O7)2; dicromato acido piomboso.
V(HCrO4)5; pentakis(idrogeno tetraossocromato) (VI) di vanadio.
Hg(HCO3)2; bis(idrogeno μ-osso diossocarbonato) (IV) di mercurio.

15 [Formula minima e nomenclatura] Qual è il nome corretto del composto chimico di formula minima H2Cr2O7?

Acido ortocromico.
Acido eptaossodicromico (VI).
Eptaossodicromato (VI) di diidrogeno.
Acido dicromico.

16 [Nomenclatura dei sali ternari] Con riferimento alla nomenclatura dei sali ternari, individuare l'affermazione falsa.

Usando la notazione di Stock, si aggiunge al nome del non metallo sempre il suffisso "ato" seguito da un numero romano , tra parentesi tonde, corrispondente al numero di ossidazione del non metallo.
Nella nomenclatura tradizionale, al nome del non metallo si può anteporre il prefisso "bi" per indicare l'atomo di idrogeno ma solo quando l'indice dell'idrogeno è uguale a 1.
Nella nomenclatura IUPAC, si aggiunge al nome del non metallo sempre il suffisso "ato", a prescindere dal suo stato di ossidazione.
Nella nomenclatura tradizionale ai suffissi "oso" e "ico" dell'ossoacido corrispondono rispettivamente i suffissi "ito" ed "ato" del sale che deriva formalmente da quell'ossoacido.

17 [Piroarsenito acido iridioso] Con riferimento al piroarsenito acido iridioso, individuare l'affermazione falsa.

Si può anche chiamare diarsenito acido iridioso.
La sua formula minima è Ir(HAs2O7)3.
Si può ottenere formalmente per sostituzione di tre ioni idrogeno dall'acido piroarsenioso con uno ione iridioso Ir3+.
Usando la notazione di Stock, si può anche chiamare piroarsenito acido di iridio (III).

18 [Sali acidi dell'acido solforico] Con riferimento ai sali acidi dell'acido solforico, individuare l'affermazione falsa.

Derivano formalmente dall'acido solforico per sostituzione di uno ione idrogeno con uno ione metallico o con lo ione ammonio.
Secondo le norme di nomenclatura tradizionale, si possono chiamare solfati acidi, bisolfati o disolfati.
Hanno formula generale Me(HSO4)n con n uguale al numero di ossidazione del metallo Me.
Contengono un solo atomo di idrogeno nel radicale acido poiché l'acido solforico è un acido diprotico.

19 [Ortosilicato acido di ferro (III)] Con riferimento all'ortosilicato acido di ferro (III), individuare l'affermazione falsa.

Si può ottenere facendo reagire l'acido ortosilicico H6SiO5 con l'idrossido ferrico Cu(OH)3 e la reazione è detta di neutralizzazione.
Secondo le norme di nomenclatura tradizionale si può chiamare ortosilicato acido ferrico.
Come tutti i sali ternari acidi è formato da un metallo, dall'idrogeno, da un non metallo e dall'ossigeno.
Come tutti i sali ternari è un composto ionico in cui il metallo è il catione e il radicale acido è l'anione.

20 [Formula minima] Qual è la formula minima dell'acido metaborico?

H3BO3.
H2BO2.
HBO2.
H4B2O5.


Quiz n. 4[modifica]

Risorse[modifica]

Quiz di chimica generale ed inorganica[modifica]

Bibliografia[modifica]

  • Peter William Atkins, Loretta Jones e Leroy Laverman, Fondamenti di chimica generale, Bologna, Zanichelli, 2018, ISBN 97-888-0867-012-0.

Collegamenti esterni[modifica]

  • Rodomontano, Chimica generale, rodomontano.altervista.org. URL consultato il 4 gennaio 2020.

Feedback[modifica]

Per inserire commenti, segnalare errori o proporre migliorie, richiedere chiarimenti o quant'altro si ritenga opportuno, si prega di utilizzare la pagina Discussione o la pagina Domande, cliccando sui relativi pulsanti in alto a sinistra, e digitare il testo. Grazie.