Wikiversità:Patrollatori

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

I patrollatori (su altre wiki chiamati anche rollbacker) sono utenti registrati dediti assiduamente al patrolling (ossia alla verifica delle ultime modifiche) che hanno ricevuto un'abilitazione aggiuntiva, il tasto rollback, grazie al quale possono operare più velocemente nel ripristino in tempo reale delle pagine danneggiate da vandalismi, inserimenti erronei o rimozioni totali del contenuto di voci e pagine di servizio.

Per facilitare il processo di verifica delle modifiche le modifiche dei patrollatori sono considerate tutte verificate (così com'è per i membri del gruppo autopatrolled).

Come si usa[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina Aiuto:Rollback.

Nelle ultime modifiche, nei contributi utente e nel confronto tra versioni (se la versione più recente è quella corrente) viene attivato un collegamento chiamato [rollback]; facendo clic sul collegamento si ottiene il ripristino all'ultima versione del penultimo utente che ha modificato la pagina, così da annullare con una sola operazione tutti gli edit dell'ultimo contributore.

L'oggetto della modifica viene impostato automaticamente con la dicitura Annullate le modifiche di [ultimo utente] (discussione), riportata alla versione precedente di [penultimo utente]. Pertanto, nel caso sia opportuno o necessario spiegare nell'oggetto di modifica il motivo del rollback, non si deve utilizzare questa funzione (che non consente di poter editare il campo oggetto), optando per la funzione di rollback tradizionale tramite il link annulla.

Se sussiste anche il minimo dubbio sul fatto che una modifica non sia un vandalismo, per ripristinare la precedente versione si raccomanda di non fare uso di questa funzione. Si utilizzi invece annulla, inserendo una nota informativa sintetica sempre nella riga oggetto per spiegare l'annullamento.

Il click sul tasto Rollback, all'atto pratico, consente di saltare un passaggio intermedio, la pressione del tasto determina infatti il salvataggio automatico, avvenuto il quale in concomitanza si può visionare la differenza di revisioni pre e post rollback.

Abusare del rollback è motivo di revoca della funzione da parte di un amministratore.

A partire da ottobre 2018, per decisione della comunità[1] ai patrollatori sono assegnate altre due funzionalità:

  • suppressredirect, che permette di non creare un redirect automatico dopo lo spostamento di una pagina;
  • markbotedits, il quale segna le modifiche soggette a rollback come effettuate da bot, permettendo di nascondere i propri revert nelle RC (risulta utile in caso di parecchi annullamenti consecutivi).

Come si acquisisce o perde l'abilitazione a patrollatore[modifica]

Modalità di assegnazione[modifica]

Lo strumento "rollback" è particolarmente adatto a quanti già si adoperano attivamente per il patrolling e per il retropatrolling. È pensato particolarmente per il patrolling più che per il retropatrolling: le modifiche oggetto di questo genere di controllo raramente sono le ultime effettuate sulla pagina e ancor più raramente sono palesi vandalismi; uno strumento di annullamento rapido, dunque, ha poche probabilità di essere usato in quest'ambito. Comunque, nel caso di consolidata esperienza nella lotta al vandalismo in generale, il flag può essere attribuito anche ai retropatroller.

Per chi è su Wikiversità da poco è certamente meglio far passare un po' di tempo e acquisire esperienza nel campo delle contromisure ai vandalismi: il ruolo di patrollatore è infatti molto delicato.

Gli utenti che soddisfino i requisiti di voto per le votazioni relative agli utenti possono fare richiesta di abilitazione nella pagina Wikiversità:Patrollatori/Abilitazioni; non sono ammesse candidature da parte di terzi.

La richiesta sarà valutata da un amministratore, che entro 7 giorni abiliterà l'utente o negherà l'abilitazione. In caso di diniego, saranno fornite adeguate motivazioni. Gli altri utenti possono eventualmente commentare le richieste in sospeso corredandole di elementi utili alla decisione dei burocrati.

Modalità di revoca[modifica]

La funzione viene revocata:

  • in caso di abuso dello strumento (es. utilizzo in edit-war o per annullare edit non vandalici), da parte di un burocrate che ne darà comunicazione all'interessato;
  • automaticamente agli utenti bloccati;
  • su richiesta dello stesso rollbacker, da farsi nella pagina Wikiversità:Patrollatori/Abilitazioni;
  • per inattività, automaticamente dopo 6 mesi dall'ultima operazione di rollback (calcolato a oggi, significherebbe non aver effettuato alcuna operazione dal 17 marzo 2019 purge cache);
  • automaticamente se l'utente diventa amministratore (i due flag sono da considerarsi ridondanti).

In tutti i casi, dopo l'eventuale revoca l'utente può comunque avanzare una nuova richiesta di abilitazione, che sarà valutata ex novo secondo la procedura standard.

Per avere una lista sempre aggiornata dei rollbacker, si veda Speciale:Utenti/rollbacker

In aggiunta all'elenco sopra riportato, anche i rollbacker globali hanno gli stessi permessi dei rollbacker locali, con la sola differenza che possono utilizzare tali funzionalità aggiuntive su tutti i progetti Wikimedia, quindi anche su it.wiki. L'elenco dei rollbacker globali, aggiornato automaticamente, è disponibile nella pagina Speciale:UtentiGlobali/global-rollbacker.

Lista dei patrollatori[modifica]

L'elenco aggiornato automaticamente dei patrollatori, che attualmente sono 6, è disponibile nella pagina Speciale:Utenti/patroller. Puoi verificare se un utente è o è stato patrollatore dai registri relativi ai permessi utente: troverai anche le date di assegnazione ed eventuale rimozione dello strumento, o di aggiunta di ulteriori permessi.

Pagine correlate[modifica]

Note[modifica]

  1. Vedi la relativa discussione.