Tita Piaz

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Approfondimento



Tita (Giovanni Battista) Piaz è nato il 13 ottobre 1879 a Pera di Fassa. I suoi genitori erano Giovanni Battista (Pavarin) e Caterina Deluca da Pozza in Val di Fassa.

Con il sostegno dell'Associazione scuola tedesca è andato per tre anni, fino al 1898, a scuola per Bolzano; egli avrebbe dovuto diventare in origine un insegnante. A 14 anni, ha fatto la sua prima esperienza come alpinista e poi condotto nelle estati dal 1898 al 1900 le sue prime salite e sarebbero seguite in patria e all'estero. Ben presto divenne un albergatore Nel 1902 è stato congedato in anticipo dal servizio militare perché il padre era malato. In quel periodo era un entusiasta lettore di romanzi. Ha sposato la sua prima moglie, Marietta Rizzi de Salin (1870 - 1912) e la sua seconda moglie Maria Bernard de Chiapa (1883-1971). Piaz simpatizzò con il socialismo di Cesare Battisti e ha combattuto contro ogni tipo di tutela e dittatura. Durante la prima Guerra mondiale è divenuto carcerato come irredentista in una prigione austriaca. Dopo la la guerra era brevemente sindaco di Pozza. Come socialista e antifascista anche lui è divenuto prigioniero durante l'occupazione tedesca 1943-1945 e rinchiuso in campo di concentramento di Bolzano. Dopo la guerra, fu di nuovo brevemente Sindaco. La sua morte improvvisa il 6 ago 1948 - cadde dalla bicicletta - ha contribuito alla sua mitizzazione.

Bibliografia[modifica]