Sistemi elettorali europei

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Sistemi elettorali europei
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Diritto comparato




Lezione precedente Materia Lezione successiva
Ordinamento elettorale Tedesco Diritto comparato Cenni Storici (Ordinamento Francese)

Il sistema di voto generalmente è unico preferenziale o bloccato, a differenza di tutti di altri ordinamenti extra-comunitari dove non sono presenti liste, ma sono i singoli candidati a presentarsi.

I sistemi che prevedono maggioritario sono una minoranza: quelli di Francia, Regno unito e Italia.

Il metodo proporzionale, anche se nato e sviluppato in Francia, lì non ha mai preso piede. Più che altro si mantiene in Belgio, Finlandia, Portogallo e nel Lussemburgo.

Altri paesi hanno introdotto anche la soglia di sbarramento: Austria, Danimarca, Grecia, Paesi bassi, Spagna, Svezia e Germania, pur non avendo un sistema proporzionale ma misto.

Regno Unito[modifica]

Presente il Plurality secco. Vince chi prende più voti, anche se è presente un tentativo di orientamento verso il Contingent Vote.

Francia[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina Ordinamento Francese.

Per l'Assemblea nazionale si va a votare a doppio turno. Il seggio va a chi ha raggiunto il 50% +1 dei voti, altrimenti ha luogo il ballottaggio tra i candidati che hanno ottenuto un numero di consensi superiore al 12,5% al primo turno.

Belgio[modifica]

È la patria di D'Hondt, infatti il suo metodo è ancora utilizzato per la suddivisione dei seggi di entrambe le camere. Queste sono composte da 150 membri. 20 sono le circoscrizioni.

Finlandia[modifica]

Il parlamento è composto da 200 membri + 1 seggio a rappresentanza delle Isole. Utilizzato metodo D'Hondt.

Lussemburgo[modifica]

Camera composta da 60 membri formato in 4 circoscrizioni. Il sistema utilizzato è quello del metodo del quoziente + 1 unità per favorire le liste più piccole.

Portogallo[modifica]

Presenti 230 membri alla camera. Le circoscrizioni sono 22. Il metodo utilizzato è il D'Hondt con liste rigide bloccate.

Austria[modifica]

Austria: elezioni politiche del 2006, scheda elettorale

Il Consiglio nazionale è composto da 183 membri che vengono eletti in 43 circoscrizioni. Il sistema di voto utilizzato è il metodo del quoziente, corretto +1, con soglia di sbarramento al 4%.

Danimarca[modifica]

Si applica il metodo del quoziente, corretto +2, con soglia di sbarramento al 2%. La Camera del popolo è composta da 175 membri, votati in 13 circoscrizioni che corrispondevano alle contee (che corrispondono alle province italiane), dal 2007 sostituite da 5 regioni.

Grecia[modifica]

Ha un parlamento monocamerale, composto da 300 membri, eletto a collegio unico nazionale + 276 collegi di circoscrizioni. Il metodo utilizzato è quello del quoziente corretto +1, con soglia di sbarramento al 3%.

Paesi Bassi[modifica]

Per formare la camera, composta da 150 membri, si vota in 18 circoscrizioni elettorali con metodo del quoziente puro (n° voti\150), seguito dal metodo dei resti più alti. La soglia di sbarramento è stabilita simbolicamente al 0,67 %. Il senato è composto da 75 membri ad elezioni indirette.

Spagna[modifica]

La camera è composta da 350 membri, votati in 52 circoscrizioni, che attribuiscono 2 seggi ognuna, attraverso il metodo d'Hondt. I seggi rimanenti sono eletti in altre circoscrizioni con quoziente elettorale e numero di seggi non fisso. Le liste sono rigide e bloccate, con soglia di sbarramento al 3%.

I partiti in Spagna sono molto rigidi: chi fuoriesce da uno non può in un secondo momento entrare in un altro.

Svezia[modifica]

Parlamento monocamerale, composto da 349 membri. 310 di questi sono eletti su liste bloccate con voto preferenziale in 29 circoscrizioni con metodo del quoziente, corretto +2. La soglia di sbarramento è impostata al 12% su circoscrizione o 4% su base nazionale.

Gli altri 39 membri sono eletti in base ad una circoscrizione nazionale.

Germania[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina Ordinamento elettorale Tedesco.

Elegge 598 membri in 16 circoscrizioni (i lander). Il sistema è proporzionale misto. L'elettore esprime 2 voti: uno per il candidato, il secondo per la lista.

Il meccanismo funziona secondo tre passaggi:

1) Tutti i deputati vengono considerati in un unico collegio nazionale, con soglia di sbarramento al 5%. Il n° dei voti di ciascun partito (a livello nazionale) viene diviso per il numero dei voti totali validi (esclusi i voti attribuiti ai partiti che non hanno raggiunto il 5%), il risultato viene moltiplicato per 598. Si avrà così ottenuto il numero di seggi che complessivamente spettano a ciascun partito.

Tuttavia se un partito ha ottenuto meno del 5% accede comunque al riparto dei seggi se contemporaneamente vince almeno in 3 collegi uninominali.

2) A questo punto si dovranno distribuire i seggi ottenuti da ciascun partito a livello nazionale tra le liste dello stesso partito a livello locale. Il numero dei voti che quel partito ha ottenuto a livello locale viene diviso per il numero di voti totali ottenuti da quello stesso partito a livello nazionale, il risultato così ottenuto viene moltiplicato per il numero di seggi attribuiti a quello stesso partito a livello nazionale. Si avrà così il numero di seggi che spettano ai candidati di quel partito in ciascun Länder.

3) Nell'ultimo passaggio si avrà quindi una competizione personale tra i vari candidati di una stessa lista di partito. I candidati vincitori nei collegi uninominali collegati ad un partito vengono eletti fino a raggiungere il numero di seggi complessivo spettante a quello stesso partito a livello locale. Quando i vincitori nei collegi uninominali collegati al partito non sono sufficienti per coprire il numero di seggi spettante a quel partito, i residui seggi verranno assegnati secondo l'ordine dei candidati della lista elettorale del partito fino a raggiungere il numero determinato. Quando invece i vincitori nei collegi uninominali collegati al partito superano il numero di seggi spettante a quel partito vengono mantenuti ed eletti ugualmente per tutelare il carattere personale dell'elezione. La determinazione del numero complessivo di componenti del Bundestag può variare da una legislatura all'altra, esso sarà uguale a 598 o superiore.

Maggioritario Proporzionale m. quoziente Proporzionale m. D'Hondt
Francia Belgio Lussemburgo
Regno unito Finlandia
Portogallo
Con Soglia di Sbarramento: Con Soglia di Sbarramento:
Spagna sb. 3% Danimarca sb. 2%
Austria sb. 1%
Grecia sb. 1%
Paesi bassi sb. 0,65%
Svezia sb. 4% \ 12%