Maria Theresia Gruber

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Approfondimento



Tresl Gruber (in realtà M. Theresia Gruber è nata a Ortisei il 4. Luglio 1897 a Ortisei figlia dello scultore e disegnatore Stanis (Stanislaus) Gruber (1867-1931) e di Theres Demetz

Da bambina, ha sofferto di una malattia delle gambe ed è stato per alcuni mesi curata a Cornaiano. Ha frequentato la scuola d'arte di Ortisei, dove è stato allieva del professor Adolf Keim, i testimoni dei loro genitori.

Era amica con il pittore Gustav Jahn amici. Da lui ha avuto molti lavori restituiti alla famiglia dopo la sua precoce morte.

Ha inoltre frequentato la scuola d'arte di Bologna e accademie d'arte di Firenze e di Venezia . Come professoressa ha insegnato presso la scuola di avviamento Commerciale prima della guerra a Ortisei, poi in Merano e il Liceo Scientifico di Bolzano .

Nel 1946 a Merano ha co-fondato con Max Tosi dei Union di Ladins , la prima unione dei ladina dopo il fascismo.

Ha scritto i primi due libri di testo per le scuole ladine e una grammatica della lingua Gardena.

Nel 1970, ha fondato una scuola d'arte a Belém (Pará) che ancora oggi porta il suo nome.

In Santa Cristina in Val Gardena , dove ha trascorso la sua infanzia ed è ora sepolta, la biblioteca del villaggio ha preso il suo nome.

Opere[modifica]

  • Numerosi disegni e sculture in argilla di Tresl Gruber sono esposti in un museo in Val Gardena .
  • La chiesa di St. Jakob . Union di Ladins, Ortisei al 1957. Original ladino tradotto in tedesco da F. Pr. (Franz Pugger)
  • Mi Fibla . A. Weger. Numerosi disegni di Tresl Gruber.
  • Ciofes Laden . A. Weger.
  • Lisa . Calendario de Gherdëina nel 1965, Union di Ladins de Gherdëina, Ortisei 1964. pag 87-91. (Narrative Ladinisch)
  • N Pensier Al Di . Auto-pubblicato nel 1966. ladina.
  • Con Ferruccio Minach: La Rujneda de Gherdëina . 2 ° edizione, Union di Ladins Ortisei 1972. italiana.
  • Dodici disegni di Tresl Gruber. pagine calendario de Gherdëina 5-27. Union di Ladins de Gherdëina, Ortisei 1979. 32. ladina.

Bibliografia[modifica]

  • Rut Bernardi Paul Videsott Geschichte der ladinischen Literatur p. 565.
  • Gisela Moroder: Prof. Tresl Gruber. Calendario de Gherdëina. Union di Ladins de Gherdëina, Ortisei 1979. 32. ladina.
  • Chiocchetti Nadia: Nosta Jent. Persones y personalites dla Ladinia. Union Generela di Ladins dles Dolomites. Fotolito Longo (senza l'anno), il testo sul ladino Dolomitan con riassunto in italiano e tedesco, ISBN 88-901703-4-4