Jan Francesch Pezzei

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Approfondimento



Jan Francesch (Joannes Franziscus) Pezzei è nato il 5 aprile 1765 a Livinallongo a La Plié in Buchstein. Nel 1788 è stato ordinato prete. Già 1789-1790 lo troviamo per un breve periodo come Soprannumerario a La Val; poi (dal 1793), egli è venuto come un coadiutore a La plié in Buchstein. Dal 1801-1803 è stato curato in Badia. Il 23 Giugno 1803 è andato a La Val, dove dal 16 dicembre, 1819 era parroco e vi rimase fino alla sua morte.

Fu uno dei primi autori ad usare l'idioma Fodom nel 1805 in un piccolo manoscritto che dopo i primi quattro versi in italiano passa al Buchensteinische una poesia occasione di quattro paginette ciascuna con circa 20 linee. I versi sono per un ragazzo Tomesc (in originale: Thomes) Tolpei (il cognome è Camploj nel manoscritto corretto a Tolpei), esortandolo a studiare per diventare sacerdote.

Il destinatario di esortazioni potrebbe essere identificato quasi certamente Thomas Tolpeit, nato il 23 dicembre 1794 La Val / Wengen.. Nel 1805 aveva undici e quindi in una età adatta per una decisione per scegliere di dedicarsi eventualmente agli studi.

Opere[modifica]

Bibliografia[modifica]