Giovan Battista Rossi

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Approfondimento



Giovan Battista Rossi è nato il 22 maggio 1801 Dopo che ebbe perso un impiego presso la cancelleria del tribunale di Fassa, si è trasferito nel 1835 a Rovereto, ha lavorato presso l'ufficio delle imposte la città. Sua moglie Maria Giuliana (Marugiana) Rizzi e i suoi figli lo seguirono nello stesso anno. Nel gennaio 1837 Rossi si trasferisce a Ledro nell'autunno dello stesso anno torna in Val di Fassa, dove di nuovo è stato assunto presso gli uffici giudiziari. È morto il 13 agosto 1846.

Nelle sue lettere mostra una grande conoscenza della lingua ladina.

Opere[modifica]

Bibliografia[modifica]