Area 5 - Organizzativa, relazionale e comunicativa

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Area 5 - Organizzativa, relazionale e comunicativa
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Concorso nazionale per dirigenti scolastici 2017
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 25%.

Dalla lettura delle domande presenti nell'area 5 si possono ricavare queste informazioni utili per la preparazione:

Aspetti organizzativi[modifica]

Organizzazione della scuola[modifica]

Il consiglio di istituto viene rinnovato ogni 3 anni.

Il numero di funzioni strumentali al POF per ogni istituzione scolastica è stabilito dal collegio docenti sulla base delle esigenze del piano del piano stesso.

Il "masochismo morale" di un leader è una forma di auto-svalutazione e auto-punizione per la rabbia coltivata e indirizzata verso i collaboratori.

Il dirigente scolastico ha facoltà di delega ai suoi collaboratori di alcuni compiti specifici in base alle disposizioni di legge.

Aspetti relazionali[modifica]

Il pluralismo culturale riconosce l'esistenza di diverse culture all'interno della stessa società, ma postula una rigida separazione tra la sfera pubblica, regolata da leggi universalmente accettate, e sfera privata.

Partendo dalle riflessioni di Walter Benjamin, il sociologo Jeremy Rifkin sostiene che l'empatia è componente importante di ogni processo educativo. Una didattica impostata all'insegna dell'empatia deve quindi mettere in campo la capacità di stabilire relazioni positive con chi è diverso, di imparare a conoscere ed apprezzare gli altri, italiani o stranieri che siano.

La teoria dei sistemi aperti si deve agli studi del biologo Ludwig con Bertalanffy che, con un gruppo di studiosi europei e americani, fonda a Palo Alto la Society for general system research[1]

Aspetti comunicativi[modifica]

Il processo comunicativo[modifica]

Il processo comunicativo è di buona qualità quando l'emittente e il ricevente svolgono un ruolo attivo e creativo, costruendo insieme il significato dell'evento comunicativo.

In un processo comunicativo la storia o la narrazione servono per elaborare un modello interpretativo per costruire significati.

Lennart Weibull (1985), professore di Media Research del dipartimento di giornalismo e comunicazione di massa dell'università di Göteborg, ha proposto uno schema teorico dell'approccio struttural-funzionale circa i rapporti tra struttura sociale e comportamento/consumo mediale degli individui da cui si evince che è necessario andare oltre l'idea del ricevente come soggetto totalmente passivo e privo di parametri valutativi. Più che di consumatore mediale sarà opportuno parlare di interprete di un testo mediale che concorre a costruirne il significato.

Ufficio stampa[modifica]

In ogni istituzione pubblica è prevista l'istituzione di un Ufficio Stampa. Ai sensi dell'art. 9 comma 3 della legge 150/200 il coordinatore, che assume l'incarico di capo ufficio stampa, assicura il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell'amministrazione

  1. http://www.treccani.it/enciclopedia/teoria-dei-sistemi_(Enciclopedia-delle-scienze-sociali)/