Utente:Pierpao/Aiuto:Categorie

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

Template:Categorie Template:Tipi di pagina

Abbreviazioni
Wv:CAT

Wikiversità non è una raccolta di risorse sistematica, tuttavia incoraggia la classificazione ordinata della conoscenza, mediante l'attribuzione di un'adeguata categoria a ogni risorsa. La categoria rappresenta un argomento. Ad esempio, questa pagina di aiuto appartiene alla Categoria:Aiuto, mentre la risorsa "Mela" appartiene alla Categoria:Pomacee, che raccoglie "le piante da frutto che producono come frutto un pomo".

Per far sì che una pagina appartenga a una determinata categoria bisogna scrivere il nome dell'argomento come fosse un wikilink: scrivere [[Categoria:Dante Alighieri]] in una risorsa fa sì che la risorsa venga inserita nella Categoria:Dante Alighieri. Il singolo argomento dunque costituisce la categoria e il suo titolo assume la funzione di codice di classificazione. Inserire una categoria in una risorsa non è altro che categorizzare ovverosia classificare quella risorsa. La o le categorie di appartenenza di una risorsa o di una pagina di servizio sono indicate in fondo alla pagina dedicata alla risorsa.

Per riferirsi a una categoria si può usare anche l'abbreviazione CAT, ad es. Cat:Dante Alighieri.

Elenco delle pagine non categorizzate (estratto da una copia del database)

Nuvola apps kteatime.pngBar di Wikiversità

Quali categorie?[modifica]

La categorizzazione non deve essere indiscriminata. Teoricamente, infatti, sarebbe possibile categorizzare le risorse secondo un numero indefinito di caratteristiche: ad esempio per le persone, secondo il colore della pelle o dei capelli, l'essere calvi o fumatori, l'altezza, la presenza di nei, e così via. Su Wikiversità le categorizzazioni troppo generiche o troppo specifiche sono deprecate, perché le categorie sono uno strumento di classificazione generale e ricerca, non un sistema di classificazione sistematica. Devono quindi essere precise ma fruibili.

Pertanto, nella categorizzazione devono sussistere obbligatoriamente queste condizioni:

  • oggettività: il criterio di inclusione dev'essere finito, ben chiaro e basato su fatti incontrovertibili;
  • rilevanza: ogni categoria deve rappresentare un argomento utile e con il giusto rilievo.

Le categorie devono veicolare concetti palesi e/o sostenuti con appropriate fonti presenti nelle risorse contenute nella categoria stessa.

Vedi anche le linee guida per la creazione di categorie.

Funzionamento[modifica]

Le categorie sono una funzione del software MediaWiki: attraverso l'inserimento manuale da parte degli utenti di apposite etichette nelle risorse, si producono automaticamente indici tematici che aiutano il lettore a seguire percorsi di lettura; le pagine che contengono questi indici sono identificate da un apposito prefisso nel titolo (Categoria:) e appartengono quindi a un namespace separato dalle risorse.

Inserire una pagina in una categoria[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina /Categorizzazione.

Inserire una pagina in una categoria è semplicissimo: basta scrivere un wikilink alla categoria voluta, ad esempio [[Categoria:Frutta]]. Il link così creato non viene visualizzato nel punto in cui viene inserito, ma in un'apposita area in fondo alla pagina. Per inserire la pagina in più categorie, semplicemente ripetere l'operazione scrivendo il wikilink di ogni categoria. Esempio:

[[Categoria:Pittori del XXI secolo]]
[[Categoria:Cantanti pop]]

Per evitare cancellazioni involontare e confusioni la categoria o le categorie vanno indicate sempre in fondo alla pagina, una per riga.

La stessa operazione può essere fatta automaticamente utilizzando Hotcat.

Attenzione: se si vuole scrivere il link ad una categoria, per esempio per citarla in una discussione, evitando contemporaneamente che la pagina venga inserita nella categoria, bisogna anteporre due punti nel wikilink in questo modo: [[:Categoria:NomeCategoria]]. In questo caso, il collegamento appare nel punto della pagina dove viene inserito, senza i due punti, come un normale wikilink.

Creare una nuova categoria[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina /Creazione.

Creare una nuova categoria è solo leggermente più complicato: basta creare una nuova pagina che abbia per prefisso la parola speciale Categoria seguita da due punti (cioè Categoria:) e dal nome della categoria stessa (come nel caso della nostra categoria d'esempio, la Categoria:Frutta). Queste pagine, che appartengono così ad un namespace diverso da quello delle risorse normali, sono le categorie di Wikiversità. A loro volta le categorie contengono e sono contenute da altre categorie, creando un sistema di navigazione tra le pagine, che permette di trovare facilmente le risorse correlate tra loro per argomento. Alla categoria più generale di tutte, che dovrebbe contenere (indirettamente) tutte le altre, è stato dato il nome di Categoria:Categorie.

Spostare una categoria[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina Aiuto:Spostare#Spostare le categorie.

Come ogni pagina di Wikiversità, una categoria che abbia il titolo errato (per esempio perché contiene un errore di ortografia) deve essere spostata, cioè rinominata con il titolo giusto. Dopo aver spostato una categoria, però, le pagine contenute nella categoria dal titolo sbagliato non vengono automaticamente attribuite alla categoria con il titolo corretto, perciò è necessario farlo a mano (o tramite un bot se le pagine sono molte) sostituendo [[Categoria:TitoloErrato]] con [[Categoria:TitoloCorretto]].

Ordinare e mantenere le categorie[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina /Manutenzione.

La struttura delle categorie non è predeterminata, ma viene costruita automaticamente e dinamicamente dal software MediaWiki: sulla base delle attribuzioni delle singole pagine trova quelle appartenenti ad una stessa categoria e ne costruisce la lista, ordinata (quasi) alfabeticamente, da presentare nella corrispondente pagina di categoria.

Sottocategorie[modifica]

Ogni categoria può contenere sia risorse che altre categorie, dette sottocategorie, che vengono elencate nella pagina della categoria, come le risorse. A fianco di ogni sottocategoria elencata sono indicati il numero di pagine contenute (P) e il numero di sottocategorie che ha a sua volta (C). Appare inoltre un segno , che permette di esplorare con un click il contenuto della sottocategoria direttamente nella pagina della categoria madre. Se la sottocategoria non ha a sua volta sottocategorie, il segno diventa grigio e non cliccabile.

La struttura ad albero[modifica]

Se le categorie fossero in tutto dell'ordine di qualche decina, la struttura potrebbe essere quella semplice di una lista in ordine alfabetico. Viceversa, avendo a che fare con migliaia di categorie (dalle più specifiche a quelle più generali), la semplice lista alfabetica (che si trova in Speciale:Categorie) produce un elenco ingestibile. Diventa quindi opportuno, anzi necessario, categorizzare anche le categorie e il metodo per farlo è lo stesso delle risorse (quelle cioè del namespace 0).

Ne risulta quindi una struttura ad albero, una gerarchia di categorie con:

La struttura delle categorie non risolve soltanto un'esigenza di organizzazione delle risorse, ma soprattutto permette di:

  • navigare iniziando da una qualsiasi risorsa, con un click nella categoria di appartenenza
  • sfogliare le risorse a partire dall'indice di primo livello o da uno degli argomenti elencati nella pagina principale.

Indicazione delle categorie di appartenenza[modifica]

Lo standard Wikiversità prevede una banda a sfondo chiaro al fondo di ogni pagina, contenente la parola Categoria: (o Categorie:), seguita dalla indicazione delle categorie utilizzate.

Si noti che la posizione può essere diversa se l'utente ha impostato come sua preferenza un'interfaccia grafica differente da quella predefinita (detta vector).

Su come attribuire la o le categorie di appartenenza vedi la sottopagina di aiuto: /Categorizzazione.

La pagina di categoria[modifica]

La pagina di categoria è una pagina speciale riempita automaticamente dal sistema (software MediaWiki) in base alle categorie e alle pagine che fanno riferimento ad essa. Il titolo e una breve descrizione del significato e dello scopo della categoria devono essere creati preventivamente nel namespace Categoria:.

Il sistema, per ogni categoria definita, genera quindi una pagina costituita dalle seguenti zone, dall'alto verso il basso:

  • Intestazione (opzionale, ma consigliato): eventuale testo, immagini, template ecc. esplicitamente inclusi nella pagina
  • Sottocategorie (prima parte automatica): tabella a tre colonne con l'elenco delle sottocategorie (se esistono). Ognuna nella forma: ► Nome sottocategoria
    • Con un click sul , il sistema ripresenta la pagina con le eventuali ulteriori sottocategorie
    • Con un click su Nome sottocategoria il sistema presenta una nuova pagina con il dettaglio della sottocategoria interessata
  • risorse o pagine normali (seconda parte automatica): tabella a tre colonne con l'elenco delle pagine appartenenti alla categoria
  • striscia di fondo pagina, con l'indicazione della o delle categorie di appartenenza
  • a sinistra compaiono, come di solito, gli interlink, se presenti

Facendo click su modifica in una pagina di categoria, si nota che prima e seconda parte automatica non esistono, perché, appunto costruite al momento della generazione della pagina.

Come entrare nella struttura delle categorie[modifica]

Un modo per entrare nella categoria di una risorsa che stiamo leggendo consiste nel cliccare il nome della categoria della risorsa, posto in fondo alla risorsa.

Ci sono diversi modi per entrare nella struttura delle categorie:

  • con un click in una delle categorie di appartenenza della risorsa in cui ci troviamo
  • dalla pagina principale, con un click su uno degli argomenti elencati
  • digitando nel campo di ricerca: Categoria:Frutta (per seguire l'esempio di prima)
  • partendo dalla categoria iniziale (Categoria:Categorie)

Ovviamente si ottiene lo stesso risultato cliccando un qualunque altro link che punti ad una pagina di categoria.

In una pagina di categoria abbiamo diverse opportunità:

  • scendere in maggior dettaglio, se sono elencate sottocategorie
    • vedere l'elenco delle risorse contenute dal tema maggiormente definito, con un click sul titolo della sottocategoria
    • vedere se esistono ulteriori livelli di dettaglio, con un click sul (+)
  • Risalire l'albero delle categorie, con un click su una delle categorie elencate nella parte bassa della pagina.

Categorie orfane[modifica]

Ogni categoria deve essere contenuta in un'altra, deve cioè far parte dell'albero delle categorie di Wikiversità. In caso contrario è definita orfana. Dato che le categorie orfane non fanno parte dell'albero delle categorie, per identificarle (e possibilmente categorizzarle) è necessario consultare l'elenco disponibile in questa pagina speciale.

Unica eccezione: la Categoria:Categorie, vertice dell'albero, è l'unica che, pur non essendo contenuta in nessun'altra, per definizione non viene considerata orfana.

Categorie radice[modifica]

Alcune categorie, per la generalità e ampiezza del loro oggetto, sono dette "categorie radice" o "categorie contenitore", e la stragrande maggioranza del loro contenuto è situato nelle sottocategorie. Vengono individuate attraverso un avviso permanente, il template {{categoria radice}}, al cui manuale si rinvia per ulteriori dettagli.

Categorie di servizio e categorie nascoste[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina Wikiversità:Categorie di servizio.

Alcune categorie non hanno una funzione di ordinamento dei contenuti bensì di organizzazione del lavoro: ad esempio tutte le risorse in bozza o quelle di cui devono essere tradotte delle parti ecc. sono raggruppate in apposite categorie che nel complesso sono dette categorie di servizio. Questo permette di avere sott'occhio tutte le pagine che necessitano di particolari "cure".

Poiché tali categorie di servizio non riguardano propriamente i contenuti, spesso sono nascoste, cioè non appaiono nella barra delle categorie al fondo della pagina, se non cliccando sul collegamento [altre]. Per nascondere una categoria deve essere aggiunta al suo wikicodice la direttiva __HIDDENCAT__, che la categorizza automaticamente nella Categoria:Categorie nascoste. È necessario categorizzare opportunamente la categoria anche in un ramo della Categoria:Wikiversità, in base alla sua funzione.

Lo scopo è evitare che siano mescolate categorie appartenenti a Categoria:Didattica, che serve a organizzare il sapere, con categorie appartenenti a Categoria:Wikiversità, che serve per servizio e manutenzione. Una categoria di servizio che può contenere risorse o categorie di risorse che fanno parte della Categoria:Wikiversità va perciò nascosta.

Categorie automatiche[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire questo argomento, consulta la pagina /Categorizzazione#Categorie automatiche.

Alcune categorie vengono inserite in maniera automatica dai template, e non andrebbero pertanto inserite a mano. Ad esempio Categoria:Scrittori italiani viene inserita dal template {{Bio}} in base ai parametri inseriti, e lo stesso vale per le categorie contenute in Categoria:Nati per giorno. Tutte le categorie aggiunte automaticamente sono categorizzate in Categoria:Categorie aggiunte automaticamente dai template. Altre categorie aggiunte in automatico sono quelle di servizio, a loro volta elencate in Categoria:Categorie di servizio aggiunte automaticamente dai template.

Altre categorie aggiunte automaticamente sono quelle aggiunte tramite messaggi di sistema, gran parte delle quali categorie di monitoraggio, gestite nel namespace MediaWiki. Queste categorie sono raccolte nella Categoria:Categorie aggiunte automaticamente dal software MediaWiki.

Differenza fra categorie e liste[modifica]

Wikiversità comprende un certo numero di liste di risorse, utilizzate come indici o come elenchi. Queste liste sono a loro volta "risorse" normali, costruite e modificate manualmente, senza l'intervento degli automatismi che caratterizzano le categorie. Hanno il vantaggio di poter elencare anche pagine non (ancora) esistenti, ma presumibilmente utili per completare il panorama di un certo argomento. Niente garantisce che tutte le risorse esistenti su quell'argomento siano elencate.

Generalmente è preferibile creare una categoria anziché una lista, poiché è sempre più difficile mantenere una lista aggiornata via via che si aggiungono risorse.

Redirect di categorie[modifica]

Fare un redirect dalla categoria A alla categoria B sarebbe tecnicamente possibile, ma in questo modo le pagine categorizzate nella categoria A non sarebbero automaticamente reindirizzate alla categoria B. Per questo motivo i redirect tra categorie (compresi i soft redirect) non sono ammessi.

I template per le categorie[modifica]

I template di avviso e di servizio specifici per le categorie si possono trovare in Categoria:Template per le categorie. Altri avvisi generici come ad esempio {{P}} vengono a volte usati anche per le categorie, se applicabili.

Pagine correlate[modifica]

Strumenti[modifica]