Torta di erbe

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Torta di erbe
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Antipasti (Cucina e alimentazione)
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.

La Torta di Erbe, piatto povero tipico lunigianese ed in particolare di Pontremoli, è una torta salata ripiena di verdure, solitamente servita calda appena estratta dai testi, metodo di cottura di pane, focacce e torte, classico della zona in questione.

Informazioni Generali[modifica]

Torta salata a base di bietole, cipolle, borragine, porri, cime d’ortica, finemente tritate, salate e condite con olio e formaggio per ottenere un impasto posto tra due sfoglie e cotto nei testi. Sono poi nate nel tempo diverse variazioni aggiungendo, sempre a crudo patate ed altri vegetali

Ricetta[modifica]

Ingredienti[modifica]

  • Farina.
  • Bietole.

Preparazione[modifica]

La torta si cucina preparando una normale sfoglia con acqua, farina, sale e un filo d'olio d'oliva; stesa bene la sfoglia nella teglia dei testi, si riempie con un composto di cipollotti, porri, coste o bietole ed eventualmente spinaci, con l'aggiunta di parmigiano e/o pecorino sale e olio. Si ricopre il tutto con un'altra sottile sfoglia e si inforna per circa 30-35 minuti.

La ricetta tradizionale prevede l'uso quasi integrale di erbe selvatiche, come la borragine, anche se è ormai è usuale l'impiego di cipollotti, porri e bietole. La verdura viene infornata a crudo, ma dopo averla fatta macerare con un poco di sale per farle perdere l'acidità, e quindi risciacquata.

Video Ricetta[modifica]

Di seguito si fornisce il link ad una Video Ricetta presente su YouTube inerenti la Ricetta oggetto di Lezione: