Rappresentazione dell'informazione e Codice Binario

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Rappresentazione dell'informazione e Codice Binario
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Fondamenti di informatica

L'informazione[modifica]

Informazione significa dare forma, descrivere, ed è un concetto astratto. Nella Teoria dell'Informazione è il messaggio colui che ha il compito di rappresentarla e di trasportarla. Il messaggio viene trasportato da una sorgente ad una destinazione e viceversa, ed affinché possa essere compreso o elaborato, è necessario che sia rappresentato in una forma comprensibile alla macchina che lo deve utilizzare, arriviamo quindi a parlare di rappresentazione dell'informazione.

La rappresentazione[modifica]

La rappresentazione dell'informazione può avvenire con due tecniche, quella analogica e quella digitale.

Rappresentazione analogica[modifica]

Nella rappresentazione analogica l'informazione varia in analogia con la realtà, il segnale analogico varia con continuità. Un esempio può consistere in un orologio analogico, o in un termometro a mercurio.

Rappresentazione discreta[modifica]

La rappresentazione discreta consiste nel rappresentare l'informazione con un numero finito di valori significativi diversi. Questo tipo di tecnica fa sempre uso di un Codice.

Il codice[modifica]

Un codice è un sistema di simboli che permette di rappresentare l'informazione. È costituito dai seguenti elementi:

  • i simboli, ovvero le unità fondamentali della rappresentazione;
  • l'alfabeto, ossia l'insieme di tutti i simboli, che con la sua cardinalità indica il numero di elementi dell'alfabeto;
  • le stringhe o parole codice, che consistono in sequenze di simboli presi dall'alfabeto, la cui lunghezza consiste nel numero di simboli di cui ciascuna stringa è composta;
  • il linguaggio, che definisce l'insieme delle regole per costruire le parole codice, ossia quali sequenze di simboli sono ammissibili e quali no;

Il campionamento e la quantizzazione[modifica]

La codifica[modifica]

La rappresentazione digitale[modifica]

Oggi, le tecnologie che usano sistemi di comunicazione e di gestione delle informazioni, trattano l'informazione in formato digitale. La rappresentazione digitale fa uso di un codice costituito da due soli simboli, che convenzionalmente vengono trattati come "0" e "1", detti bit (da binary digit), e da qui il nome di codice binario.

Il codice binario[modifica]

Il codice binario, o base 2, si chiama così proprio perché sono solo due le cifre che vengono adoperate (lo "0" e l'"1"). Affinché l'informazione sia chiara per la macchina, è necessario rappresentarla usando queste due cifre, che, combinate in opportuni modi, possono rappresentare quelli che per l'essere umano sono valori numerici, con o senza virgola, letterali e booleani (cioè valori di tipo "vero" o "falso"), attribuendo loro lo stesso significato che, equivalentemente, hanno per l'essere umano.

I numeri in binario[modifica]

É possibile convertire un numero scritto in base 10 (comprensibile per l'uomo) nella forma binaria (comprensibile per la macchina).

La rappresentazione del testo[modifica]

La codifica delle immagini[modifica]

Il video[modifica]

Il suono[modifica]