Proprietà chimiche degli elementi

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Proprietà chimiche degli elementi
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Chimica

Gli elementi della tavola periodica differiscono gli uni dagli altri principalmente dal numero atomico (Z). Il numero atomico determina di conseguenza la chimica di un elemento, cioè il modo in cui interagisce con l'esterno.

Elettronegatività[modifica]

È la proprietà che ha un elemento ad attrarre verso sé gli elettroni. Un elemento elettronegativo attrae gli elettroni, un elemento elettropositivo invece cede facilmente elettroni. Elementi elettropositivi sono ad esempio i metalli; in genere i metalli cedono facilmente gli elettroni: questo implica delle proprietà caratteristiche, come lucentezza, malleabilità, e ossidabilità. Esempi di elementi elettronegativi sono ad esempio l'ossigeno ed il fluoro. Gli elementi di questo tipo acquisiscono facilmente elettroni.

Acidità[modifica]

Una proprietà importante degli elementi, in particolare per la chimica organica, è l'acidità. Ci sono diverse definizioni, la definizione di Lewis è riportata sotto: Un acido è una specie in grado di accettare un doppietto di elettroni, una base invece è una specie in grado di donare un doppietto di elettroni.