Moto rotatorio

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Moto rotatorio
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Fisica matematica
Moto Rotatorio



Per moto rotatorio si intende quel moto durante il quale tutti i punti del corpo si muovono descrivendo una circonferenza attorno ad un asse di rotazione di distanza .

Grandezze Angolari[modifica]

Per indicare di quanto ha ruotato un corpo, utilizziamo un angolo misurato in radianti. Si definisce radiante quell'angolo il cui arco sotteso ha lunghezza uguale al raggio.

Dunque se , in generale vale appunto

.

Dato lo spostamento angolare , definiamo la velocità angolare nel modo consueto, cioè

misurata in radianti al secondo.

Similmente definiamo l' accelerazione angolare come rapporto tra la variazione di velocità (angolare) e il tempo necessario, cioè

.

Ricordiamo però che ciascuna particella del corpo in rotazione ha la medesima velocità angolare, ma la velocità lineare e l'accelerazione lineare varia a seconda della distanza dal centro. La Velocità lineare è data da

e da questa relazione si vede come la velocità lineare sia proporzionale alla grandezza di .

L'accelerazione lineare tangenziale (cioè quella che ha verso uguale alla tangente della circonferenza nel punto della particella in esame) è data da

e anche in questo caso è evidente la relazione con la lunghezza del raggio e l'accelerazione radiale l'abbiamo già vista come

anch'essa proporzionale al raggio.

Dunque, l'accelerazione lineare totale di una particella è data dalla somma vettoriale di queste due grandezze, cioè

.

Equazioni del moto rotatorio[modifica]

Ecco una tabella riassuntiva per le equazioni del moto, con il confronto tra quelle angolari e quelle lineari.