Legge di Ohm

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Nuvola apps important.svg
Legge di Ohm
Tipo di risorsa Tipo: aiuta Wikiversità specificando la tipologia di questa risorsa.
Materia di appartenenza Materia: Elettronica analogica
Avanzamento Avanzamento: completa al 25%.
V, R, e I, i parametri della legge di Ohm

La legge di Ohm sta alla base dell'elettronica analogica. Scoperta da Georg Simon Ohm esprime la relazione tra la differenza di potenziale e l'intensità di corrente in funzione della resistenza .

La relazione è:


Entrambe ripropongono le tre variabili nell'ordine riportato nella formula.

Da questa discendono le formule inverse, da usare all'occorrenza, ovvero:

e

Quest'ultima è la più facile da comprendere: l'intensità di corrente è direttamente proporzionale alla tensione e inversamente proporzionale alla resistenza. Ovvero: maggiore è la tensione, maggiore sarà la corrente. Pertanto, la tensione rappresenta la possibilità di compiere lavoro. Viceversa, la resistenza è il carico, ovvero rappresenta il consumo.

Resistenza[modifica]

La resistenza è data da:

,

dove è la resistività del materiale, la sua lunghezza e la sezione.

Resistenze in serie[modifica]

Il valore della serie di più resistenze è dato dalla loro somma:

Se le resistenze hanno tutte il medesimo valore la resistenza in serie complessiva è pari a .

Resistenze in parallelo[modifica]

Il valore del parallelo di più resistenze si calcola attraverso la somma dei loro reciproci:

da cui