Destinazione Digitale/Conclusioni

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
appunti
Destinazione Digitale/Conclusioni
Tipo di risorsa Tipo: appunti
Materia di appartenenza Materia: Teoria e tecnica delle comunicazioni di massa


Sintesi dei risultati[modifica]

Sintesi dei risultati del Gruppo 1[modifica]

Analizzando le interviste fatte dal gruppo uno, avente come scopo la valutazione dell'utilizzo di internet per lo studio, è emersa una generale preferenza per le fonti più facilmente reperibili (la quasi totalità degli studenti ricerca il materiale esclusivamente attraverso google) causata principalmente da due fattori:

  • la pretesa di ottenere immediatamente il materiale ricercato, che ha come conseguenza la rinuncia a un tipo di ricerca (più approfondita ma più lenta) che comporti un costo in termini di tempo;
  • la scarsa conoscenza delle fonti messe a disposizione dall'università e per qualcuno anche una certa difficoltà nell'utilizzo dei siti che contengono le fonti.

Di conseguenza, data la rinuncia da parte degli studenti ad una ricerca che richieda molto tempo e un particolare sforzo, si può dedurre che i principali criteri di qualità pretesi da un sito web siano l' intuitività , che permette un facile utilizzo del sito anche da parte dell'utente che lo visita per la prima volta, ed un breve tempo di risposta nel caricamento della pagina, affinché sia soddisfatta la richiesta di velocità. Inoltre, un'area interna al sito con funzionalità di ricerca, permette di reperire il materiale in modo veloce, così come una lista selezionata e curata di link con riferimenti interni ed esterni al sito facilita la navigazione e risolve quindi molte delle difficoltà legate all'utilizzo dei siti guidando gli studenti attraverso il web fino ai documenti ricercati. Gli studenti oltre ad utilizzare le risorse digitali perché comode e veloci da consultare, apprezzano anche il fatto che queste siano sempre aggiornate, dimostrando quindi di preferire quei siti in cui è indicato in modo chiaro l'aggiornamento delle pagine.

Sintesi dei risultati del Gruppo 2[modifica]

Analizzando le interviste fatte dal gruppo due , avente come scopo l'individuazione dei contenuti e dei loro creatori, si evince che gli intervistati, professori e personale dell'Università di Parma, ritengano indubbio che il web sia fonte di enormi vantaggi perché:

  • rende più veloce la comunicazione;
  • permette di aggiornare in tempo reale e con la frequenza desiderata le informazioni;
  • permette di mettere a disposizione, in brevissimo tempo, anche materiali che diversamente non sarebbero fruibili per problemi logistici;
  • permette ad un numero illimitato di persone di consultare contemporaneamente lo stesso materiale.

È inoltre emerso che i creatori di contenuto intervistati, per la maggior parte, abbiano limitate competenze informatiche che permettono loro di aggiornare le proprie pagine, ma, per operazioni più complesse necessitano dell'intervento di terze persone.

Sintesi dei risultati del Gruppo 3[modifica]

Analizzando le interviste del gruppo tre, che si è occupato del rapporto tra fornitori di servizi e utenti, ne è emerso un risultato alquanto positivo, infatti sono stati portati all'attenzione dei lettori svariati servizi messi a disposizione degli studenti dalla città, e in maniera particolare dall'università. È altresì emerso che la maggior parte di questi servizi sono sottoposti a continui mutamenti, assicurandone un progressivo miglioramento. Alcuni dei servizi analizzati contribuiscono a rendere più agevole il lavoro dello studente durante lo studio. Ad esempio i servizi messi a disposizione della biblioteca rendono molto più semplice il reperimento delle informazioni da parte dello studente, per non parlare del VPN che permette, previa registrazione via mail, di usufruire dei servizi messi a disposizione della biblioteca. Altro servizio, che gli studenti ritengono interessante e che gradiscono molto, è quello offerto dal CUS che, grazie a prezzi agevolati e numerosi tornei gratuiti, permette di praticare sport, parallelamente allo studio, senza pesare sulle finanze dei ragazzi.

Problematiche incontrate[modifica]

La realizzazione del progetto ha fatto emergere alcuni problemi di cui si ritiene utile fare menzione. Il problema fondamentale che ci si è presentato è stato quello logistico, infatti ci siamo resi conto che mancano dei luoghi di studio idonei per lavori di gruppo: gli unici ambienti a disposizione sono le biblioteche, dove però non è possibile il confronto, elemento fondamentale in attività del genere. Spesso si è dovuto ripiegare su aule vuote, ma neppure questo ha risolto il problema, poiché capitava di doverle liberare dopo poco per permettere le lezioni. Per il motivo sopra menzionato è stata difficile anche l'interazione tra i diversi gruppi.
Riteniamo inoltre di dover menzionare che il wi-fi messo a disposizione dell'università spesso risultava talmente debole da non riuscire ad aprire le pagine web.

Raccomandazioni[modifica]

Si ritiene opportuno invitare la professoressa Tammaro a ripetere l'esperienza dei gruppi anche con le classi future, poiché si è rivelato un buon strumento di apprendimento e ci ha inoltre offerto la possibilità di confrontarci con lavori pratici in un corso di laurea dove la teoria la fa da padrone. Speriamo che in futuro si preveda una più copiosa partecipazione ai gruppi degli studenti onde evitare i problemi organizzativi che la nostra inattesa voglia di partecipare numerosi a tale attività ha provocato. Si è rivelato molto utile l'aiuto e il supporto della tutor Federica Marangio, infatti una persona più vicina alla nostra età ci ha permesso di esprimere con meno remore dubbi e incertezze. Inoltre il fatto che ci abbia seguito passo dopo passo ci ha permesso di essere sempre coscienti del lavoro che ci apprestavamo a fare.

Bibliografia[modifica]