Carica elettrica

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Carica elettrica
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materie:


particella carica
protone +1.602·10-19 C
neutrone 0 C
elettrone -1.602·10-19 C

La carica elettrica è una proprietà fondamentale della materia che è legata alla sua struttura atomica. Si tratta di una grandezza fisica scalare che dipende dalla capacità dei corpi di elettrizzarsi, cioè di acquistare o cedere elettroni.

La carica elettrica complessiva di un corpo corrisponde alla somma delle cariche di tutte le particelle che lo compongono. Un corpo è carico positivamente se contiene più protoni che elettroni; è invece carico negativamente se il numero di elettroni è maggiore di quello dei protoni.

Poiché la carica elettrica dipende dal trasferimento di un numero intero di elettroni, essa non può assumere un qualsiasi valore, ma solo valori interi multipli della carica elementare, detta quanto di carica. La carica elettrica è pertanto quantizzata.

La carica viene indicata nelle formule con la lettera Q. L'unità di misura della carica (nel sistema internazionale di unità di misura) è il coulomb, indicato con la lettera C.

I portatori di carica[modifica]

Affinché possa scorrere corrente è necessaria la presenza di portatori di carica.

I portatori di carica sono generalmente:

  • elettroni liberi
  • ioni liberi

Gtk-go-back-ltr.svg
Struttura atomica della materia
Corrente elettrica
Gtk-go-forward-ltr.svg