Camera metrica

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
lezione
Camera metrica
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Fotogrammetria architettonica



Camera metrica supergrandangolare Wild P31

Camera metrica[modifica]

La camera metrica è una macchina fotografica di cui è possibile conoscere, su indicazione della ditta produttrice:

  • la distorsione dell'immagine dovuta all'obiettivo;
  • la distanza principale, cioè la distanza esistente tra la superficie sensibile ed il centro di proiezione dell'immagine (punto coniugato posteriore dell'obiettivo);
  • il punto principale, determinato dall'intersezione della superficie sensibile, con la perpendicolare condotta dal centro di proiezione dell'immagine alla superficie stessa;

Queste particolari macchine fotografiche sono in grado di acquisire informazioni metriche e sono utilizzate in fotogrammetria, per rilievi topografici o architettonici.
Nella foto a destra è riportata la camera Wild P31, con focale 45mm su formato immagine 9 x 12 cm. Per rendersi conto di quanto grande sia l'angolo di ripresa è sufficiente notare il filtro applicato sull'obiettivo, molto più scuro al centro e sfumato verso il bordo. Quest'accorgimento risulta indispensabile perché l'inclinazione dei raggi proiettanti varia moltissimo passando dai bordi al centro dell'immagine.

Bibliografia[modifica]

Video[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]