Utente:Martina.esquivel.icledro/Sandbox

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

In seguito alla rinascita economica dell'XI secolo, molte città europee sentirono il bisogno di governarsi in modo autonomo, anche perchè l'imperatore risiedeva lontano in Germania e non poteva occuparsi degli affari italiani. Nascono cosi i comuni medievali che sono una nuova forma di governo autonomo che si diedero alcune città dell'Italia-centro settentrionale . Questa nuova forma di governo aveva per i cittadini lo scopo di attribuire dei diritti verso l'imperatore e attribuirsene altrettanti. Come per esempio:

  • riscuotere le tasse
  • eleggere dei propri rappresentanti
  • amministrare la giustizia
  • tenere un proprio esercito
  • coniare le monete

Fasi del comune[modifica]

Medieval curch of Mietoinen, Finland

  • comune consolare: I consoli però entravano spesso in lotta,anche perché essendo ricchi signori della stessa città era facile avere disaccordi e dunque si adottò un altra forma di governo.
  • comune podestarile: Guidato da un podestà,che rimaneva in carica per un'anno per evitare che prendesse il sopravento sulla città. Il podestà proveniva da fuori città, per evitare lotte interne

comune popolare: I rappresentanti sono del popolo

  • stato regionale: Nascono perché dei signori delle città comprano dal papa o dall'imperatore titoli nobiliari e cosi facendo i titoli diventano ereditari

Trattati di pace[modifica]

Si ci accordava alla fine di lunghi conflitti per garantire un periodo di pace.............

Quotidianità all'interno del comune[modifica]

le Corporazioni[modifica]

A partire dall'XI si diffuse in Italia una nuova organizzazione lavorativa dove tutti coloro che svolgevano professioni simili venivano riuniti in corporazioni, dette anche gilde o Arti. Lo scopo di questi raggruppamenti era quello di mantenere alta la qualità del mestiere e ognuna di esse aveva la libertà....

Rapporti con l'impero[modifica]

Diffusione della cultura[modifica]

Il Latino[modifica]

==Il Volgare ==b780èv34gq

Regno di Napoli[modifica]

Il Regno di Napoli è nato nel XIV ed è caduto nel XIX ed era conosciuto anche come Regno di Sicilia (Regnum sicillae citra).

Flag of the Kingdom of Naples

Fondato esattamente nel 1285 il suo governo è stato l'assolutismo monarchico. Ci sono state due importanti famiglie che governarono il Regno di Napoli: prima gli Angioini e dopo gli Aragonesi. Per fermare le guerre il 31 agosto 1302 fu firmato il trattato della pace di Caltabellotta che prevedeva l'equilibrio delle forze.

Comuni esteri[modifica]

La Lega anseatica (dal latino medievale hanseaticus,derivato dall'alto tedesco medio Hanse «raggruppamento») o Hansa fù un'alleanza di città che nel tardo Medioevo fino all'inizio dell'età moderna mantenne il monopolio dei commerci su gran parte dell'Europa settentrionale e del mar Baltico.La sua fondazione risale al XII secolo.

Dutch Hanseatic League

Fu in questo periodo che i mercanti delle varie città cominciarono a formare società (Hanse) con l'intenzione di commerciare con le città straniere. Queste società lavorarono per acquisire degli speciali privilegi commerciali per i loro membri. Ad esempio, i mercanti di Colonia furono in grado di convincere Enrico II d'Inghilterra a garantire loro speciali privilegi commerciali e diritti di mercato nel 1157.Ogni città aveva un sindaco (e un consiglio) che rispondeva al Governatore della Lega Anseatica; il più importante fu Ronald Guternbach che fu un importante notabile di Lubecca. Alla fine, alcune di queste città cominciarono a formare alleanze tra di loro, in forma di una rete di mutua assistenza che sarebbe diventata, appunto, la Lega anseatica

Note[modifica]

Bibliografia[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]