Seconda guerra mondiale (scuola media)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

La seconda guerra mondiale è stato il più grande conflitto armato mai avvenuto.

lezione
Seconda guerra mondiale (scuola media)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Storia per la scuola media 3
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 00%.

Il suo scoppio è stato determinato dall'invasione della Polonia da parte della Germania.

La guerra ha inizio nel settembre 1939 e ha fine nello stesso mese del '45.

L' Italia al tempo[modifica]

Nel 1922 in Italia salì al potere il dittatore fascista Benito Mussolini.

Nel maggio del 1939 egli stringe il Patto d'acciaio con il leader del terzo reich della Germania nazista, Adolf Hitler.

Questo portò obbligatoriamente l'Italia in guerra assieme la Germania.

Le principali cause[modifica]

Nei 6 anni antecedenti la guerra, il führer del terzo reich Adolf Hitler, era costante nel fare pressione a Francia e Britannia.

Cominciarono subito delle violazioni del trattato di Versailles (che pose fine alla Prima guerra mondiale).

Nel 1938 l'Austria fu annessa al reich, nonostante il divieto dell'ONU di un unione austro-tedesca.

La guerra[modifica]

Gli schieramenti[modifica]

Alleati Potenza dell'Asse
URSS Germania
Stati Uniti Impero giapponese
Taiwan Italia (dal '40 fino al '43)
Francia Slovacchia

Dopo le numerose alleanza fra paesi, si riconoscono due potenze Gli Alleati e la Potenza dell'Asse. L'Italia in un primo momento si schiera con La Germania, per via del Patto d'acciaio.

Dopo che i Partigiani, liberano dalla dittatura fascista di Benito Mussolini l'Italia, il neo-governo italiano essendo a conoscenza che se l'Italia fosse rimasta con la Germania, avrebbero perso la guerra, Decide di dichiarare Guerra a tutta la potenza dell'asse e si allea con gli U.S.A

Le battaglie[modifica]

La fine della guerra[modifica]