Sacher

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Sacher
Sachertorte DSC03027.JPG
Sacher
Dettagli lezione
MateriaDolci (Cucina e alimentazione)
AvanzamentoAvanzamento lezione completa al 100%
Dettagli ricetta
Difficoltà3o5dots.svg Normale
Tempo di preparazione2h circa
Ingredienticioccolato
Origini
Altri nomiSachertorte
Luogo d'origineAustria Austria
Dettagli
Ingredienti principalicioccolato
 

La Sacher, o Torta Sacher, (ted. Sachertorte) è una torta al cioccolato inventata da Franz Sacher per il conte Klemens von Metternich il 9 luglio 1832 a Vienna, in Austria.

Informazioni Generali[modifica]

Storia[modifica]

L'invenzione della Sachertorte risale al periodo della Restaurazione, quando alle dipendenze dell'allora Ministro degli esteri austriaco Klemens von Metternich vi era il giovane pasticciere Franz Sacher, il quale amava particolarmente il cioccolato.

Il dolce[modifica]

La torta consiste in due strati di pasta di cioccolato leggera con al centro un sottile strato di confettura di albicocche o ciliegie. Il tutto risulta ricoperto di uno strato di glassa di cioccolato fondente. La ricetta originale prevedeva 18 albumi e 14 tuorli.

La torta Sacher viene servita a una temperatura di 16-18 gradi, tradizionalmente accompagnata con panna montata non dolce e una tazza di caffè o tè (molti viennesi, infatti, considerano la Sachertorte troppo "secca" per essere mangiata senza). Ci sono due ricette ufficiali. Perciò per due volte è sorta una causa legale tra i negozi viennesi di paste Sacher e Demel per stabilire a chi dei due è permesso vendere la Sachertorte "originale".

Ancor oggi i segreti della torta Sacher sono gelosamente custoditi dalla pasticceria dell'Hotel Sacher di Vienna, che ne produce artigianalmente oltre 270.000 pezzi all'anno. La Sachertorte originale è protetta da un marchio di fabbrica e, ad oggi, non esistono al mondo licenze per la rivendita di questo prodotto. Esistono invece centinaia, forse migliaia di imitazioni. Oltre all'Hotel Sacher di Vienna, la torta Sacher originale si può trovare anche all'Hotel Sacher di Salisburgo, presso le filiali Cafè Sacher di Innsbruck e Graz, presso la zona duty-free dell'aeroporto di Vienna e nell'on-line shop nel sito ufficiale dell'Hotel Sacher. Fuori dall'Austria invece l'unico posto dove la si può trovare è nel Sacher Shop di Bolzano.

Cultura[modifica]

La torta Sacher è protagonista di una scena del film Bianca di Nanni Moretti; il protagonista, interpretato da Moretti stesso, si sorprende visibilmente del fatto che uno dei suoi commensali non conosca la Sachertorte, e sottolinea la gravità della "lacuna" con la frase: «Continuiamo così. Facciamoci del male!». La scena divenne in breve tempo paradigmatica del cinema di Moretti, tanto che questi, quando nel 1987 fondò insieme ad Angelo Barbagallo la propria casa di distribuzione cinematografica, la chiamò Sacher Film, e nel 1989 istituì un riconoscimento per il migliore film dell'anno, il Premio Sacher; nel 1991, poi, acquisita la gestione del Nuovo Cinema, una vecchia sala di proiezione dei Monopoli di Stato a Roma nel rione di Trastevere, lo ribattezzò Nuovo Sacher.

Ricetta[modifica]

Ingredienti[modifica]

Per 6/8 persone:

  • 150 g di cioccolato fondete
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di farina
  • 5/6 uova
  • un pizzico di sale
  • una bustina di lievito per dolci
  • marmellata di albicocche
  • mezzo bicchiere di latte

Preparazione[modifica]

  1. Montare a crema il burro (a temperatura ambiente), poi aggiungervi lo zucchero;
  2. Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e poi lasciarlo stemprare;
  3. Aggiungere al burro i tuorli avendo cura di amalgamare bene il tutto;
  4. Aggiungerci quasi tutto il cioccolato fondente (una parte va lasciata per la glassatura). È importante che il cioccolato fuso si sia ben raffreddato, non aggiungere il cioccolato caldo;
  5. Aggiungere la farina mescolata al lievito, un cucchiaio alla volta facendo attenzione ad amalgamare bene l'impasto;
  6. Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e successivamente incorporateli all'impasto mescolando delicatamente in mondo da non far smontare gli albumi;
  7. Versate l'impasto finale in una teglia apribile da 24 cm, precedentemente imburrata e infarinata, inserendo un foglio di carta da forno sul fondo;
  8. Cuocere per 60/70 minuti in forno caldo a 180°
  9. Una volta cotta, lasciatela svaporare. Poi tagliatela a metà e farcitela con la marmellata;
  10. Formate la glassa con il coccolato precedentemente avanzato, sciolto a bagno maria unito al latte.
  11. Lasciate riposare almeno due ore. Conservatela in un ambiente fresco oppure in frigorifero.

Video Ricetta[modifica]

Di seguito si fornisce il link ad una Video Ricetta presente su YouTube inerente la Ricetta oggetto di Lezione:

Altri progetti[modifica]