Principio zero della Termodinamica

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Principio zero della Termodinamica
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Fisica classica




Il principio zero della termodinamica (detto talvolta zeresimo principio della termodinamica) stabilisce che, se un corpo A è in equilibrio termico con un corpo B, e il corpo B è a sua volta in equilibrio termico con un altro corpo C, allora A è senz'altro in equilibrio termico con il corpo C.

Sebbene sembri un'ovvietà, questo principio non può essere dimostrato a partire dagli altri princìpi della termodinamica, e va quindi specificato a parte. Questo principio viene utilizzato per effettuare una misura della temperatura, se viene intesa come proprietà che determina se un corpo è in equilibrio termico con altri corpi oppure no. Due corpi in equilibrio termico fra loro sono alla stessa temperatura. Sebbene sia concettualmente un'assunzione basilare, la sua funzione è stata riconosciuta dopo la formulazione e la popolarizzazione del primo e secondo principio della Termodinamica, ed è stato pertanto deciso di attribuirgli il nome di "principio zero".

Per afferrare il significato di contatto termico, si immagina di avere due oggetti posti in un contenitore isolato in modo che essi possano interagire fra loro ma non con il resto del mondo. Se gli oggetti si trovano a temperature diverse essi si scambiano energia. L'energia scambiata tra gli oggetti a causa della differenza di temperatura è detta calore. A questo punto si assume che i due oggetti sono in contatto termico se tra essi può essere scambiato calore. L'equilibrio termico è la situazione nella quale due corpi in contatto termico tra di loro cessano di avere scambio di calore.

Altri progetti[modifica]

Altri progetti