Principio di non contraddizione

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

Il principio di non contraddizione

Aristotele ha formulato il principio di contraddizione che afferma : "È impossibile che la stessa cosa convenga e non convenga alla stessa cosa e sotto il medesimo rispetto."

Significa che una cosa contemporaneamente e rispetto a un dato sistema di riferimento ha un significato e non un altro o è qualcosa e non qualcos'altro. Per esempio non posso dire "Sono più alto e più basso rispetto a mio figlio".

In questo modo la realtà è determinata in modo preciso ed univoco. Il principio è detto principium firmissimum , cioè più saldo/fondamentale ed è impossibile negarlo. Infatti se diciamo che è falso , significa che non è vero. Infatti dicendo che non è una affermazione ma proprio una negazione assumiamo il principio automaticamente come vero , perchè vogliamo dire che non può essere sia vero che falso allo stesso tempo e nello stesso sistema di riferimento.Può essere dimostrato solo con la dimostrazione per assurdo.


Quiz

   Errore di sintassi

Completa il testo riguardante il principio di non contraddizione

Aristotele formulò un principio che è alla base della logica detto principio

oppure in latino principium

. Lo si può dimostrare solo con la

. Afferma che “È

che la stessa cosa

e non

alla stessa cosa e sotto

.