Percezione dell'occhio umano

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Percezione dell'occhio umano
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Elaborazione numerica delle immagini

La luce[modifica]

La luce altro non è che una radiazione elettromagnetica, un fenomeno fisico del tutto simile alle onde radio, in cui il segnale viaggia con una lunghezza d'onda tra i (nanometri) e i .

Spettro ottico.

Al variare della frequenza del segnale, l'occhio umano percepisce colori diversi; un occhio animale potrebbe percepire colori diversi da quelli dell'uomo (per esempio, potrebbe vedere nel vicino infrarosso al di sopra dei ) oppure potrebbe vedere meno colori, a seconda della struttura che lo compone.

Solitamente, si è abituati a classificare le onde elettromagnetiche in base alla loro frequenza, non in base alla loro lunghezza d'onda; tuttavia, nel mondo dell'ottica, è prassi normale utilizzare come unità di misura la lunghezza d'onda, dal momento che questo valore molto spesso è legato alle dimensioni fisiche che le strutture devono assumere per poter interagire in maniera costruttiva con la luce.

La lunghezza d'onda è definita come

dove è la velocità della luce nel mezzo,

con l'indice di rifrazione (una grandezza della materia) e la velocità della luce nel vuoto,

Di conseguenza, si ha che

Si ottiene, quindi,

Esistono due modelli predominanti per descrivere la natura della luce:

  • la luce come onda;
  • la luce come particella.

Nel caso della luce come onda, si utilizza il modello dell'irradiamento elettromagnetico per descrivere l'andamento della luce; nel caso della luce come particelle, invece, si devono introdurre i fotoni, della materia che possiede un'energia

Per descrivere la luce, si può definire la funzione plenoptica , come

dove si ha

  • polarizzazione della luce ;
  • fluorescienza ;
  • tempo ;
  • direzione ;
  • posizione .

Radiometria[modifica]

La radiometria ha un approccio squisitamente fisico:si tratta di una misura dell'energia che possiede una certa radiazione ottica,

Spettrometria[modifica]

Rappresentazione spettrografica dell'emissione luminosa di una lampada ad incandescenza (sinistra) e di una lampada fluorescente (destra)

La misura di fotometria, al contrario, si concentra sulla quantità di luce percepita dall'occhio umano, non considerando la potenza che viene irradiata al di fuori dello spetto del visibile; le unità di misura di questa grandezza sono i lumens, lux, o candelas.