Patrizia Cavalli (superiori)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Patrizia Cavalli (superiori)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Letteratura italiana per le superiori 3
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.


La Vita[modifica]

Patrizia Cavalli è nata a Todi, in provincia di Perugia, il 17 Aprile 1947. L'idea di poesia che saranno il suo tratto caratteristico la si riscontra già nella sua prima opera del 1974 Le Mie Poesie non Cambieranno il Mondo. È una poesia che non ha nè l'intento costruttivo nè l'intento distruttivo (come quelli della Neoavanguardia). Si posiziona quindi in uno spazio minore volutamente e quindi marginale tra l'alta tradizione "lirica" e la poesia "impegnata". Si è parlato a ragione di un suo "crepuscolare" che riguarda sia i contenuti (una realtà dismessa, povera e quotidiana) sia un linguaggio non ricercato, semplice e quasi colloquiale come un diario o una cronaca di fatti abituali dell'esistenza quotidiana. È una accettazione passiva che non manca però della consapevolezza di un distacco ironico a cui si accompagnano anche certe accentuazioni in senso espressionistico della parola. Queste forme di espressionismo si accentuano nell'opera successiva del 1981 Il Cielo. Del 1992 è la raccolta complessiva delle Poesie 1974-1992 dove compaiono anche versi di L'Io Singolare Proprio Mio che è un endecasillabo con un accentuato uso di rime e che pongono in primo piano l'aspetto diaristio della confessione poetica. È anche traduttrice di Shakespeare e di Molière e ha pubblicato i versi di Sempre Aperto Teatro nel 1999 (Premio Letterario Viareggio-Repaci) e Pigre Divinità e Pigra Sorte nel 2006 (Premio Dessì). L'ultima raccolta è Datura del 2013. Insieme alla cantautrice Diana Tejera ha realizzato nel 2013 il libro/disco "Al cuore fa bene far le scale" edito da Voland/Bideri. Con lei e la cantautrice jazz Chiara Civello ha scritto il brano E se. Attualmente vive a Roma.

Le Opere[modifica]

Un esempio della sua poetica è:

Dopo anni tormenti e pentimenti | quello che scopro e quello che mi resta | è una banalità fresca e indigesta. (da Il cielo, Einaudi, 1981)

Per la Lettura di Alcune Poesie di Patrizia Cavalli (tratte da Poesie 1974-1992) si invita alla Consultazione del seguente link: http://les.women.it//poesia/cav.htm


La Lezione fa parte del Progetto "Le Donne nella Letteratura Italiana" (superiori).