Laboratorio del segno e del colore

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
laboratorio
Laboratorio del segno e del colore
Tipo di risorsa Tipo: laboratorio
Materia di appartenenza Materia: Arte
Avanzamento Avanzamento: laboratorio completa al 75%.

Arte ed immagine[modifica]

Laboratorio del segno e del colore, un campo di esperienza tra immagini di alberi dipinti e i loro colori primari, il blu, il rosso e il giallo, estratte da tre opere di pittura moderna e contemporanea, Albero blu di Paolo Salvati, Albero rosso di Piet Mondrian, Albero della vita di Gustav Klimt.

Descrizione dell'attività da svolgere[modifica]

La lezione è un'esercitazione che consiste in un'attività laboratoriale, un percorso iniziale che unisce insieme due cose: la teoria e la pratica attraverso lo studio dei colori primari, poi secondari, caldi, freddi, con le loro sfumature e la manualità. Si consiglia per le scuole elementari un primo utilizzo di colori primari, il blu, il rosso e il giallo, per arrivare attraverso la loro fusione allo studio dei colori secondari, questi si formano mescolando due colori primari, ottenendo dall'unione del colore giallo con il blu il colore verde, del colore rosso con il blu il colore viola, del colore giallo con il rosso il colore arancione.

I colori si dividono anche in colori caldi, rosso, giallo, arancione, in colori freddi, blu, viola, verde, è funzionale all'esercizio chiedere la sensazione che essi trasmettono.

Alla lezione si aggiungono per le scuole medie le tematiche artistiche espresse attraverso l'opera d'arte dai loro autori, sintetizzate nella sezione Spiegazione sul colore dominante e la lettura dell'opera.

Descrizione del materiale richiesto[modifica]

I materiali didattici consistono in fogli di carta prestampati in bianco e nero nei quali sono raffigurati i tratti base delle opere scelte, i colori primari per acquarello non professionali, pennello a setole sintetiche morbide.

Spiegazione del procedimento dell'attività[modifica]

Si premette che la libera interpretazione nell'accostamento dei colori deve essere sempre dominante, questo per dare respiro alla creatività fusa allo studio cromatico. La stesura del colore deve comunque partire dall'albero, per dare successivamente spazio alla campitura del cielo e del paesaggio che circonda il soggetto prescelto in base al proprio desiderio.

Spiegazione sul colore dominante e la lettura dell'opera[modifica]

  • L'immagine dipinta nell'opera Albero blu di Paolo Salvati rappresenta l'uomo e la sua speranza, quella fiduciosa attesa che aiuta a superare le asperità della vita, il blu è il colore dominante dell'albero.
  • l'immagine dipinta nell'opera Albero rosso di Piet Mondrian è la rappresentazione di un albero in cui l'artista non si preoccupa del tronco o dei rami dove il colore rosso è dominate, bensì della loro forma e dei loro rapporti. Un significato che evidenzia la struttura e cerca di impregnare nella composizione i rapporti che scaturiscono dai rami.
  • L'immagine dipinta nell'opera Albero della vita di Gustav Klimt rappresenta un simbolo ancestrale, presente in tutte le civiltà con significati simili legati alla nascita, alla rigenerazione, all’energia della vita, il colore giallo in differenti tonalità è maggiormente diffuso.

Foto delle opere e come procedere[modifica]

Albero Rosso di Piet Mondrian

Albero della Vita di Gustav Klimt

Albero Blu di Paolo Salvati

Collegamenti esterni[modifica]