La salute (superiori)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
La salute (superiori)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materie:
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.

La salute è uno dei bisogni primari di un popolo, la capacità di fornire cure mediche adeguate, è il segno dello sviluppo di una società.

In molti paesi, l'accesso ai servizi sanitari efficienti rappresenta la sfida che la società deve ancora compiere per migliorare il benessere dei cittadini.

Crescita economica[modifica]

La crescita economica di un paese, in genere, è correlata al miglioramento delle condizioni di salute, alla diminuzione della mortalità e all'aumento della speranza di vita.

In media, i paesi ad alto reddito investono circa il 12% del PIL nel sistema sanitario, mentre i paesi poveri si fermano al 5%.

Mappa del mondo che mostra i tassi di crescita reale del PIL per il 2009

Accesso alla sanità[modifica]

Nell'accesso della sanità, esistono forti disuguaglianze tra i paesi economicamente avanzati a quelli meno avanzati.

Nel sud del mondo molte persone muoiono a causa di malattie comuni, come morbillo, febbre, infezioni respiratorie, che nelle società sviluppate si possono curare invece senza problemi.

La mortalità[modifica]

La mortalità è molto alta; in particolare quella infantile e materna. Nel 2013, nel mondo, circa 6 milioni di bambini sono morti prima di aver compiuto il quinto anno di vita. In Europa muoiono 12 bambini su 1000 entro i cinque anni, invece nell'Africa sub-sahariana i decessi sono 95 su 1000.

Tassi di mortalità infantile

Nel 2013, quasi 290 000 donne sono morte per problemi legati alla gravidanza o al parto. Nel continente europeo la mortalità materna colpisce 17 donne su 100 000, in Africa la cifra sale a 500.

Tasso di mortalità materna in tutto il mondo

Le disuguaglianze di fronte alle malattie[modifica]

Nei paesi ad alto reddito, come la maggior parte dei paesi occidentali, ci sono in media 3 medici ogni 1000 abitanti.

L'intero continente africano sostiene del peso del 24% di tutte le malattie globali, ma ospita solo il 3% del personale medico mondiale, e ha a disposizione meno dell'1% delle risorse finanziarie del pianeta per combattere le malattie.

Le malattie infette[modifica]

Le malattie infette come l'AIDS, la malaria e la tubercolosi sono tra le principali cause di morte, soprattutto nei paesi meno sviluppati.

Queste malattie provocano ogni anno circa 6 milioni di decessi, specialmente nelle aree più povere dell'Africa sub-sahariana.