La resistenza dinamica dei circuiti risonanti

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
La resistenza dinamica dei circuiti risonanti
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: I circuiti risonanti
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.

La resistenza dinamica, indicata con la sigla , è il valore ohmico che il circuito presenta all'utilizzatore; questa dipende dalle perdite insite in detto circuito.

Le perdite complessive, che giocano un ruolo importante nel dimensionamento dei sistemi elettronici che lo impiegano, sono indicate con .

Un circuito risonante parallelo, visto dall’elettronica, può essere schematizzato, con la resistenza di perdita . come in figura 1

figura 1

La resistenza dinamica del circuito è data dall’espressione:

, dove dipende da

Con il valore di si deve dimensionare l’elettronica analogica che utilizza il circuito risonante parallelo dato che la corrente che scorre attraverso di esso, alla frequenza di risonanza, determina l’ampiezza della tensione ai capi del circuito stesso.

Ora, sia perché i valori di sono difficilmente calcolabili con precisione, sia perché a volte sono richiesti valori della resistenza inferiori di , è d’uso porre in parallelo ad una resistenza , resistenza zavorra, il cui valore, unitamente a quello di , determina la resistenza dinamica

Con la presenza di la configurazione circuitale di figura 1 assume l’aspetto tracciato in figura 2

figura 2

Per ottenere il valore necessario affinché assuma il valore voluto all’impiego del circuito risonante si utilizza l’espressione:

.

Il calcolo di [modifica]

Sia dato ad esempio un circuito risonante parallelo in cui sia , si voglia una resistenza dinamica , applicando la formula si avrà:

Essendo la resistenza molto inferiore ad si comprende come la resistenza dinamica del circuito risonante sia prevalentemente condizionata da e quindi più certo il valore di

Il calcolo di [modifica]

Il calcolo di si ottiene dal prodotto della reattanza di uno dei componenti il circuito risonante con il coefficiente di merito di detto circuito:

.

Se ad esempio un circuito, alla frequenza di risonanza, ha:

si ha:

.

La resistenza dinamica e l'ampiezza d'oscillazione[modifica]

Il valore di subordina l'ampiezza della tensione che, a seguito di opportuna eccitazione elettrica, si sviluppa ai capi del circuito risonante.

Queto fenomeno tecnicamente molto importante è facilmente quantizzabile; dipende dalla variazione del a seguito dell'inserzione di secondo l'espressione:

ovvero:

.

si può pertanto, per costanti, calcolare il valore di necessario per ottenere il desiderato valore di .

Se si può scrivere:

quindi :

e: