La macchina a vapore (superiori)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
La macchina a vapore (superiori)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Storia per le superiori 2
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 00%.


In Inghilterra, alla fine del XVIII secolo, assistiamo agli inizi dell'industrializzazione. Il carbone è l'energia di questa prima rivoluzione industriale. In particolare, fornisce la macchina a vapore, messa a punto da James Watt, che diventa il motore che alimenta altre macchine: possiamo così produrre molto di più a un costo inferiore. Due grandi settori si sono poi sviluppati rapidamente: l'industria siderurgica e quella tessile.

La macchina a vapore rivoluziona i trasporti. La prima locomotiva a vapore fu sviluppata da Stephenson nel 1815. Nel corso del secolo furono costruiti più di 700.000 chilometri di ferrovie in tutto il mondo, consentendo il trasporto di passeggeri e merci. I primi battelli a vapore apparvero intorno al 1850.

Nasce l'elettricità[modifica]

Dal 1880, l'elettricità ha aperto nuove prospettive. Consente l'illuminazione pubblica delle città, il funzionamento del telegrafo e del telefono, il funzionamento di tram e metropolitane. Il suo trasporto, grazie alle linee ad alta tensione, ne fa una nuova fonte di energia per l'industria.