La Comparsa Conclusionale

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
La Comparsa Conclusionale
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Diritto processuale civile
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.

La Comparsa Conclusionale, ai sensi dell'art. 190 c.p.c., è un atto di natura meramente illustrativa, in cui è riassunta tutta la linea difensiva della Parte che lo presenta.

Disciplina[modifica]

La Comparsa Conclusionale deve essere depositata in Cancelleria entro il termine perentorio di 60 giorni dalla rimessione della causa in decisione.
Le Parti non possono introdurre Domande Nuove.
Depositata la Comparsa Conclusionale, sono possibili delle c.d. Memorie di Replica, ovvero atti con cui le Parti replicano alle deduzioni avversarie evidenziate nella Comparsa Conclusionale (le Parti tuttavia, d'accordo tra loro, possono anche rinunciarvi).

Infine, riguardo ai termini per il deposito della Comparsa Conclusionale e delle Memorie di Replica, l'art. 190 c.p.c., co. 1 c.p.c., rubricato "Comparse conclusionali e memorie", recita: "Le comparse conclusionali debbono essere depositate entro il termine perentorio di sessanta giorni dalla rimessione della causa al collegio e le memorie di replica entro i venti giorni successivi".

Redazione[modifica]

Schema[modifica]

Per la redazione della Comparsa Conclusionale si consiglia di seguire il seguente schema:

  1. Individuare di quale Giudice sia la competenza che è lo stesso dell'Atto di Citazione o della Comparsa di Costituzione e di Risposta e porlo in alto al centro dell'atto (ad. es. "TRIBUNALE DI ROMA");
  2. Individuare la Parte Attrice e inserire il suo nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza e domicilio eletto. Indicare anche il nome, cognome, indirizzo dello studio, del Difensore. E' bene introdurre questa parte con la dicitura "PER" posta al centro dell'atto;
  3. Individuare la Parte Convenuta e inserire il suo nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza e domicilio eletto. Indicare anche il nome, cognome, indirizzo dello studio, del Difensore. E' bene introdurre questa parte con la dicitura "CONTRO" posta al centro dell'atto;
  4. Indicare il nome dell'atto ("COMPARSA CONCLUSIONALE") ponendolo al centro dello stesso;
  5. Riassumere i fatti processuali cioè esporre le varie fasi del processo. Si consiglia di introdurre tale sezione con la dicitura "FATTO" posta al centro dell'atto. Nell'esporre i fatti, in modo quanto più chiaro possibile, si consiglia di seguire l'ordine cronologico degli eventi;
  6. Prospettare le ragioni giuridice con il quale si supporta la propria posizione cioè esporre le ragioni di diritto per il quale bisogna rigettare le prospettazioni fatte dalla controparte. Si consiglia di introdurre questa parte con la dicitura "DIRITTO" posta al centro dell'atto. Si ricorda che la funzione dalla Comparsa Conclusionale è svolgere una difesa finale pertanto è bene usare questa parte per suffragare, in modo conclusivo, la propria posizione riassumendo anche tutte le prove poste a supporto della propria posizione;
  7. Indicare il luogo e la data di redazione dell'atto;
  8. Il Difensore deve sottoscrivere l'atto.

Esempio[modifica]

Un esempio della Comparsa Conclusionale è il seguente:

TRIBUNALE DI ..........
PER

Il Sig. ..., nato a ..., il ..., C.F. ..., residente a ..., via ..., n. ..., (se è una società inserire “in qualità di legale rappresentante della società ...., con P.Iva ... avente sede legale in ...”) rappresentanto e difeso dall'Avv. ... - Attore –

CONTRO

Il Sig. ..., nato a ..., il ..., C.F. ..., residente a ..., via ..., n. ..., rappresentanto e difeso dall'Avv. ... - Convenuto -

COMPARSA CONCLUSIONALE
FATTO

Con atto notificato in data ..., la parte attrice conveniva dinanzi all'intestato Tribunale il sig. ..., per sentir accogliere le seguenti conclusioni:

“riportare conclusioni avversarie ...”.

La parte convenuta costituendosi in giudizio contestava la domanda eccependo che ... .

Nel corso del giudizio veniva espletata la prova per testi e prodotta documentazione, dopodiché, precisate le conclusioni, la causa veniva posta in decisione.

DIRITTO

L’esito dell’istruttoria ha confermato il nostro assunto e la fondatezza della domanda attorea che merita dunque integrale accoglimento.

I testimoni escussi hanno infatti chiarito che ...

La stessa documentazione agli atti conferma che ...

Di alcuna rilevanza appaiono invece i documenti prodotti dalla controparte perché si riferiscono ... . Ne’ i testi indicati dalla controparte hanno potuto fornire elementi tali dal porre nel dubbio la fondatezza della domanda.

Si confida, pertanto, nell'accoglimento delle spiegate conclusioni.

....., lì .....

Avv. .....