Introduzione alla Chimica (superiori)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Introduzione alla Chimica (superiori)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Scienze naturali per le superiori 1
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.

La chimica è una scienza che studia la composizione, la struttura e le trasformazioni dei materiali.

Le origini della chimica[modifica]

Quando parliamo di scienza, intendiamo un complesso di conoscenze che riguardano i fenomeni naturali e di teorie elaborate dalla mente dell'uomo per spiegare le conoscenze acquisite.
Il nostro approccio allo studio del mondo fisico presenta due aspetti correlati fra loro. Si parla di tecnologia quando si utilizza la conoscenza per scopi pratici. Per questo si può dire che già gli uomini preistorici conobbero la tecnologia, grazie alla scoperta del fuoco: con la cottura del cibo per la prima volta riuscirono ad alterare la composizione chimica degli alimento. In seguito, gli Egizi dimostrarono una grande padronanza di quella che sarebbe diventata la chimica mettendo a punto le famose tecniche per l'imbalsamazione. I primi a porsi domande sulla natura e sulla materia e a elaborare vere e proprie teorie scientifiche furono i filosofi greci, dai cosiddetti filosofi della natura, fino al padre dell'autonomismo Democrito, e ad Aristotele.
Antenata vera e propria della chimica è l'alchimia, una disciplina in età ellenistica, che mescolava alla scienza sperimentale il misticismo orientale, che fiorì in Europa nel Medioevo. Gli alchimisti cercavano la cosiddetta pietra filosofale, che avrebbe avuto il potere di trasformare metalli in oro, e un elisir capace di garantire l'immortalità. Nonostante gli insuccessi fi queste ricerche, gli alchimisti ebbero il merito di scoprire molte sostanze chimiche e di mettere a punto tecniche ancora utilizzate, come la distillazione.