Introduzione ai siti patrimonio dell'umanità

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Introduzione ai siti patrimonio dell'umanità
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: I siti patrimonio dell'umanità


Il marchio di Patrimonio mondiale dell'umanità

In questa materia analizzeremo i siti Patrimonio dell'umanità cioè analizzare le caratteristiche particolari di quel territorio, quali criteri li identificano come tali...

Quella di sito patrimonio Mondiale è la denominazione ufficiale delle aree registrate nella lista del patrimonio Mondiale, o nella sua accezione inglese World Heritage List, della Convenzione sul patrimonio mondiale dell'umanità.

La Convenzione sul patrimonio mondiale dell'umanità, adottata dalla Conferenza generale dell'UNESCO il 16 novembre 1972, ha lo scopo di identificare e mantenere la lista di quei siti che rappresentano delle particolarità di eccezionale importanza da un punto di vista culturale o naturale. Il Comitato della Convenzione, chiamato Comitato per il patrimonio dell'umanità, ha sviluppato dei criteri precisi per l'inclusione dei siti nella lista.

Quindi i vari siti patrimonio dell'umanità sono dislocati in tutto il mondo e tanti ogni anno vengono aggiunti. A detenere il maggior numero di siti inclusi nella lista dei patrimoni dell'umanità è l'Italia (con 51 siti) seguita dalla Cina (50 siti) e dalla Spagna (45 siti). Anche la Francia e la Germania hanno più di 40 patrimoni, con rispettivamente 42 e 41 siti riconosciuti.

Che cos'è l'Unesco?[modifica]

L'UNESCO o Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura è un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite (ONU) creata con lo scopo[1] di promuovere la pace e la comprensione tra le nazioni con l'istruzione, la scienza, la cultura, la comunicazione e l'informazione per promuovere "il rispetto universale per la giustizia, per lo stato di diritto e per i diritti umani e le libertà fondamentali"[2].

Vi aderiscono 195 Paesi più 10 Membri Associati.La sede dell'UNESCO si trova a Parigi ed opera programmi di scambio educativo, scientifico e culturale da Uffici Regionali che svolgono la propria attività su quasi la totalità del Pianeta. I progetti sponsorizzati dall'UNESCO comprendono programmi scientifici internazionali; programmi di alfabetizzazione, tecnici e di formazione degli insegnanti; progetti regionali e di storia culturale; e cooperazioni internazionali per conservare il patrimonio culturale e naturale del pianeta e per preservare i diritti umani. Una delle missioni dell'UNESCO è proprio quella di mantenere la lista di patrimoni dell'umanità.

Cosa significa per un sito essere patrimonio dell'umanità[modifica]

I patrimoni dell'umanità nel mondo[modifica]

Suddivisione dei patrimoni UNESCO per nazione (2018)

Le nazioni con almeno 10 patrimoni riconosciuti dall'UNESCO. Legenda:

  • __ nazioni con 50 o più patrimoni

  • __ nazioni da 40 a 49 patrimoni

  • __ nazioni da 30 a 39 patrimoni

  • __ nazioni da 20 a 29 patrimoni

  • __ nazioni da 15 a 19 patrimoni

  • __ nazioni da 10 a 14 patrimoni

Paesi BassiCroaziaBulgariaAustriaArgentinaSvizzeraRepubblica CecaPerùCorea del SudBelgioSveziaPortogalloPoloniaTurchiaGreciaCanadaAustraliaGiapponeBrasileIranStati UnitiRussiaRegno UnitoMessicoIndiaGermaniaFranciaSpagnaCinaItalia
Il centro di Bardejov in Slovenia – un esempio di patrimonio culturale

Attualmente ci sono 1 052 patrimoni dell'umanità situati in 165 diversi paesi. Di questi, 814 sono culturali, 203 sono naturali e 35 sono misti. L'Unesco, per l'assegnazione e il monitoraggio dei siti, ha diviso il mondo in cinque zone geografiche: Africa, Stati Arabi, Asia e Pacifico, Europa e America settentrionale, America Latina e Caraibi.


La tabella qui sotto elenca il numero di patrimoni dell'umanità divisi per tipologia e zona geografica (secondo la suddivisione spiegata qui sopra)

Zona/Regione Culturale Naturale Misto Totale
Europa e America settrentionale 426 63 10 499
Asia e il Pacifico 173 62 12 247
America Latina e Caraibi 96 37 5 138
Africa 48 37 5 90
Stati arabi 73 5 3 81
Subtotale 816 204 35 1 055
siti duplicati* 2 1 0 3
Total 814 203 35 1 052

* Perché alcuni siti sono situati in più stati essi sono conteggiati in tutti i paesi e in tutte le regioni in cui è compreso quindi nelle statistiche i risultati sono che alcuni siti sono conteggiati più volte

Note[modifica]

  1. UNESCO at a glance sul sito dell'UNESCO
  2. L'Atto Costitutivo dell'UNESCO in inglese