Il suono, il silenzio e i rumori (scuola dell'infanzia)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Il suono, il silenzio e i rumori (scuola dell'infanzia)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Musica e recitazione per la scuola dell'infanzia‎
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.


Che cosa è il Suono? Tutto ciò che non è Silenzio.

L'approccio del bambino quindi alla Musica e ai Suoni in generale non può non cominciare dal "Vivere" il Silenzio. Un espediente pratico e anche divertente per ottenere questo risultato è il cosiddetto "Gioco del Silenzio". I bambini sono invitati a non parlare e a cercare di non produrre alcun minimo rumore. Il bambino che resiste di più vince un qualche dono. Gioco che ottiene il medesimo risultato è quello di "Un, Due, Tre Stella" adattato però ai suoni. Ai bambini viene dato uno strumento musicale o un qualche oggetto per fare rumore oppure anche lo stesso utilizzo delle mani. Al segnale, che può essere "Stella" oppure "Silenzio" o altra parola concordata, i bambini smettono di fare il suono e così via. Questi Giochi aiutano il bambino a comprendere il Silenzio e a differenziarlo dal Suono.

Appreso il Silenzio si può passare ai Rumori. È facile a questo punto far comprendere che tutto ciò che rompe il Silenzio è Rumore. Si può invitare i bambini ad ascoltare il ritmo dei battiti del cuore o il rumore del respiro, del soffio, del battito delle mani, dei piedi, della tosse, dello schioccare la lingua, del battere i denti, dello starnutire, del parlare piano o ad alta voce e così via.

A fianco ai Rumori, però, vi sono anche i Suoni cioè "Rumori" gradevoli all'orecchio o percepiti come tali. I bambini pertanto vanno invitati a compiere una distinzione tra suoni gradevoli o meno e quindi rumori facendogli evidentemente ascoltare il canto degli uccelli, un clacson, il mare e così via.

A questo punto compreso il Silenzio e la differenza tra Suoni e Rumori non resta che apprendere, di base, il Ritmo. Chiaramente un bambino non potrà comprendere a pieno una nozione complessa come quella del Ritmo Musicale. Potrà però facilmente comprendere la differenza tra un suono ripetuto velocemente ed uno a cadenza più lenta. Per fare questo basta prendere un tamburo ed far camminare il bambino in modo piano o correre a seconda del ritmo e poi quando ci si ferma far fermare anche il bambino.


La Presente Lezione è una Libera riadattazione del Progetto "Musica Maestra !" presente in PDF sul sito Scuola-Materna.NET al seguente indirizzo: http://www.scuola-materna.net/download-documenti/progetti-didattici-scuola-infanzia.html?limit=20&limitstart=0 .