I sistemi di registrazione

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

Sono i modi e le tecniche di registrazione dei dati che sono stati inventati, sperimentati e brevettati da aziende multinazionali in concorrenza sul mercato.
Le più importanti: Ampex, Sony, Philips, JVC, Panasonic.
Le tecnologie dei sistemi di registrazione video si sviluppano subito dopo la seconda guerra mondiale, quando la televisione americana decide di coprire il territorio degli Stati Uniti con la videoregistrazione del telegiornale ufficiale, trasmesso in differita sui cinque diversi fusi orari che dividono il suo territorio. Un tecnico della BBC propose un sistema di registrazione su nastro magnetico simile a quello usato dai magnetofoni per la registrazione audio: una testina magnetica fissa e due bobine che a velocità costante fanno scorrere il nastro con il segnale. Questo sistema andava a scrivere le informazioni in modo lineare su tutta la lunghezza del nastro che, per la grande quantità di dati da conservare, doveva correre a grande velocità, con conseguenti frustrazioni e rotture. Il perfezionamento di questo sistema fu l'adozione di nuove testine magnetiche a tamburo, rotanti sul proprio asse, che scrivendo i dati in verticale sull'altezza del nastro, frammentavano le informazioni ma riducevano di 10 volte la necessaria velocità del nastro. Le informazioni sarebbero poi state ricomposte nel tubo catodico con l'interlacciamento di due semiquadri (Scansione interlacciata). Un definitivo miglioramento dell'immagine fu ottenuto con l'adozione di un unico tamburo rotante contenente le testine per la registrazione e la lettura dei dati, e inclinato rispetto all'andamento del nastro magnetico, (Scansione elicoidale). La scrittura dei dati viene in questo modo inclinata diagonalmente tanto da contenere tutti i dati audio e video di un semiquadro, eliminando anche la frammentazione delle informazioni. Questo sistema di scrittura su nastro viene utilizzato ancora oggi, sia per i formati analogici che per i formati digitali, sia per i formati amatoriali che per i formati professionali.

Collegamenti esterni[modifica]

Libri tecnici di Carlo Solarinol

Bibliografia[modifica]

Carlo Solarino, Video produzione digitale, Editrice Vertical 1999

< Torna all'indice delle Materie