I partiti politici

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
lezione
I partiti politici
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Scienza politica



Introduzione[modifica]

I partiti politici sono gli autori fondamentali delle moderne Democrazie Rappresentative. Una prima definizione, una delle più note, è quella di Max Weber: i partiti sono caratterizzati da un'organizzazione formale, basata sulla partecipazione volontaria e orientati ad influenzare il potere. Sono costituiti al fine di conferire potere ai propri capi all'interno di un gruppo sociale, per il perseguimento di fini oggettivi.
Secondo Anthony Downs le elezioni sono il fulcro della definizione del partito:"è una compagine di persone che cercano di ottenere il controllo dell'apparato governativo a seguito di regolari elezioni."

L'evoluzione Storica dei Partiti[modifica]

Struttura e tipologia dei Partiti[modifica]

Fratture Sociali[modifica]

Sistemi di partito e Competizione[modifica]

Situazione Politica Italiana del 2011[modifica]

Nel 2011 i partiti politici principali rappresentati nel parlamento italiano sono: -Popolo della Liberta' (PDL), guidato dall'allora Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi e nato dall'unione di tre partiti di centro-destra:

  • Forza Italia (il partito di Berlusconi), Alleanza Nazionale (partito erede del vecchio MSI, guidato dall'on. Gianfranco Fini), e la Nuova DC per le autonomie (partito cattolico conservatore guidato dall'on. Gianfranco Rotondi);
  • Lega Nord per l'indipendenza della Padania (conosciuta anche come Lega o Lega Nord), alleato del PDL, è un partito spesso considerato xenofobo-secessionista guidato dal ministro senza portafoglio del federalismo, il sen. Umberto Bossi;
  • Futuro e Liberta' per l'Italia (FLI), è un partito nato dalla scissione dell'ala destra del PDL con il resto del partito e oggi guidato dal Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini, e che fino al 14 dicembre 2010 ha garantito l'appoggio esterno al governo;

Anche il Movimento per l'autonomia e altri componenti del Gruppo misto hanno condiviso la scelta di FLI di sfiduciare a breve il governo, cui fino al giorno della mozione garantiranno l'appoggio esterno. I partiti parlamentari d'opposizione sono:

  • Partito Democratico (PD), nato dalla fusione del partito cattolico di sinistra La Margherita, guidato dall'on. Francesco Rutelli con i Democratici di Sinistra dell'on. Piero Fassino e oggi guidato dall'on. Pierluigi Bersani;
  • Radicali Italiani, guidati dall'on. Emma Bonino e presenti in Parlamento vome componente autonoma dei gruppi del PD;
  • L'Italia dei Valori (IDV), dell'ex pubblico ministero Antonio di Pietro, è un partito giustizialista particolarmente avverso al Premier *Unione di Centro (UDC), partito cattolico centrista guidato dall'on. Pierferdinando Casini, appoggiato da componenti del Gruppo misto come Alleanza per l'Italia e Lib-Dem.