Gli intermediari finanziari

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Gli intermediari finanziari
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Economia degli intermediari finanziari

Gli intermediari finanziari sono istituzioni che facilitano il trasferimento di risorse finanziarie dagli operatori in surplus a quelli in deficit, mediante la concessione di finanziamenti usando i fondi raccolti dai primi.

Essi possono essere divisi in 3 gruppi:

  • intermediari creditizi (banche, altri intermediari come società di factoring e leasing)
  • intermediari assicurativi (imprese di assicurazione vita, imprese di assicurazione danni, fondi pensione)
  • intermediari mobiliari (SIM, SGR, SICAV)

Gli intermediari diminuiscono alcuni svantaggi legati alle operazioni finanziarie:

  • riduzione dei costi di transazione
  • ridistribuzione del rischio
  • diminuzioni di perdite derivanti dall'asimmetria informativa (selezione avversa ed azzardo morale)

Intermediari assicurativi[modifica]

Hanno come obiettivo la copertura di un rischio puro, non speculativo. Il che vuol dire che si può generare una perdita solo per l'assicurato, e il controllo di questa sfugge all'assicurato stesso. (Esempio: viticoltore che si assicura da una grandinata)

Voci correlate[modifica]