Francia (scuola media)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Francia (scuola media)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Geografia per la scuola media 2
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 75%.

La Francia è una nazione che fa parte dell'Europa Centro-occidentale. È il terzo stato per superficie dopo la Russia e l'Ucraina. Il territorio francese è formato da una parte continentale, la Corsica, che geograficamente appartiene all'Italia, ma politicamente alla Francia e tutti i territori oltremare.

Territori e confini[modifica]

La Francia confina

  • a nord-est con il Belgio, la Germania e il Lussemburgo
  • a est con la Svizzera e l'Italia
  • a sud con il Mar Mediterraneo, la Spagna e il Principato di Andorra
  • a ovest con l'Oceano Atlantico
  • a nord-ovest con il Canale della Manica.

La Francia ha dei confini naturali:

  • i Pirenei a sud-ovest con la Spagna
  • le Ardenne a nord-est con il Belgio e il Lussemburgo, anche se questa catena non viene considerata un confine naturale perché le montagne sono basse e facilmente valicabili
  • la catena dei Vosgi e il fiume Reno con la Germania
  • la catena del Giura e il lago di Ginevra con la Svizzera
  • le Alpi occidentali con l'Italia.

Le coste[modifica]

Le coste sono:

  • A nord sono basse e sabbiose;
  • In Bretagna sono rocciose e frastagliate;
  • Sul versante atlantico sono uniformi e paludose;
  • Sul mediterraneo sono frastagliate a est del delta del rodano, e a ovest con lagune;

Le maree[modifica]

veduta aerea dell'isola con l'effetto delle maree

Sulla costa atlantica ed in particolare sul Canale della Manica ci sono altissime maree che vanno dai 6 ai 12 metri. Molto famoso è il borgo di Mont Saint-Michel, nel golfo di Saint-Malo.

Territori oltremare[modifica]

La Francia possiede molti territori oltremare:

  • la Guyana Francese in America meridionale
  • le isole di Guadalupa e Martinica, nelle Piccole Antille in America centrale
  • l'isola di Reunion a est del Madagascar
  • la Polinesia francese nel Pacifico
  • la Nuova Caledonia nel Pacifico

Orografia[modifica]

La Francia presenta molti rilievi montuosi, i più importanti sono:

  • le Alpi Occidentali (Marittime, Cozie e Graie) sono catene giovani e quindi le cime sono elevate, appuntite e frastagliate. Il Monte Bianco (4807 m) è la montagna più alta in Europa; su questi rilievi sono presenti 5 passi:
  1. il Piccolo San Bernardo 2188 m
  2. Moncenisio 2083 m
  3. Colle di Tenda 1807 m
  4. Colle della Maddalena 1998 m
  5. Monginevro 1850 m
  • i Pirenei hanno un'orogenesi recente e la cima più alta è il Pico de Aneto 3404 m
  • il Giura (1718 m), i Vosgi (1423 m), il Massiccio Centrale (Puy de Sancy 1885) e le Ardenne e il Monte Cinto (2706 m) in Corsica hanno avuto un'orogenesi più antica e perciò le cime sono più basse e arrotondate per l'erosione degli agenti atmosferici.

Idrografia[modifica]

La Francia presenta 4 grandi fiumi:

  • la Loira, nasce nel Massiccio Centrale e attraversa tutta la zona dei Castelli della Loira, sfociando ad estuario nell'Atlantico a Nantes; il più lungo di Francia
  • la Senna, nasce in Borgogna, passa per Parigi e sfocia ad estuario a Le Havre
  • la Garonna, nasce sui Pirenei, bagna Tolosa e sfocia nell'Atlantico a Bordeaux
  • il Rodano, nasce sul Massiccio del San Gottardo in Svizzera, forma il Lago di Ginevra, attraversa Lione, Avignone e sfocia a delta nel Mar Mediterraneo, formando il parco naturale della Camargue.

Ci sono anche altri tre fiumi che scorrono però solo in parte sul territorio francese:

  • a nord la Mosa che scorre anche in Belgio
  • a nord la Mosella che attraversa il Lussemburgo e la Germania, sfociando nel Reno
  • a nord-est il Reno che attraversa la Germani e fa da confine naturale.

Tutti i fiumi francesi sono navigabili.

Clima[modifica]

In Francia le zone climatiche sono quattro:

  • Clima marittimo oceanico si trova nelle zone della costa atlantica, presenta inverni non troppi freddi ed estati fresche ed è umido per le abbondanti precipitazioni
  • Clima continentale di transizione si trova nelle grandi pianure centrali, presenta inverni freddi ed estati calde; la vegetazione caratteristica è il bosco di latifoglie
  • Clima montano si trova lungo le catene montuose, presenta inverni rigidi ed estate fresche; la vegetazione caratteristica è il bosco di conifere
  • Clima marittimo mediterraneo si trova sulla costa meridionale, presenta inverni miti ed estati calde ma ventilate; la vegetazione caratteristica è la macchia mediterranea.

Settori economici[modifica]

Un settore economico comprende tutte le attività economiche che hanno la stessa caratteristica. Il settore primario si riferisce all'allevamento, al pesca e l'agricoltura; il settore secondario invece alle industrie e il terziario al turismo, il commercio e i servizi.

Settore primario[modifica]

La Francia è il primo produttore agricolo d'Europa, grazie alle sue pianure fertili e alle varie zone climatiche. Nelle pianure centrali c'è una grande coltivazione di grano oltre ad altri prodotti: barbabietole, patate, ortaggi e frutta. La Francia è al primo posto per la produzione dei vini e di spumanti prodotti nella zona collinare dello Champagne, della Borgogna, del Mezzogiorno e della zona di Bordeaux. In tutto il mondo è conosciuto il cognac, un liquore di colore ambrato ottenuto dalla distillazione del vino. Lungo la costa atlantica si pratica la pesca di merluzzi, tonni, sardine, ostriche, vongole, mitili e crostacei. In Corsica sono presenti querce da sughero e viti, invece a in Provenza ci sono campi di lavanda per la produzione di profumi e saponi.

Settore secondario[modifica]

Dal Massiccio Centrale si ricava l'uranio per le centrali nucleari, che coprono quasi tutto il fabbisogno di energia elettrica della Francia. Ci sono anche industrie petrolifere in Alsazia e nella zona di Parigi, industrie idroelettriche e per finire l'estrazione di carbone nella zona della Lorena. Nel sottosuolo francese è presente la bauxite, un tipo di roccia, da cui si ricava l'alluminio. Ci sono cinque grandi zone dove le industrie sono fiorenti: la zona intorno a Parigi, di Lilla, Alsazia e Lorena, di Marsiglia e di Lione, dove è molto in attivo l'industria siderurgica e metallurgica. Inoltre sono presenti industrie meccaniche (ferroviaria, navale, aeronautica, automobilistica), industrie chimiche (fertilizzanti, farmaceutici, coloranti, profumi, saponifici), le armi di Lione, le industrie della gomma (Michelin), industrie tessile (cotonifici, lanifici, setifici) e l'alta moda parigina, insieme alle preziose porcellane di Sevres e di Limoges, ai cristalli di Baccarat.

Settore terziario[modifica]

La Francia importa materie prime ed esporta energia, automobili, abbigliamento, profumi, vini, formaggi e alta tecnologia. I trasporti sono molto efficienti e i porti di Marsiglia e Le Havre sono in particolare molto attivi. Il turismo a Parigi è molto sviluppato, ma anche in Corsica, nella Costa Azzurra (costa mediterranea dal confine italiano fino a Marsiglia), i Castelli della Loira, i centri sciistici della Savoia, la Carmague, la Bretagna (Mont Saint Michel). È presente un turismo religioso molto forte a Lourdes (sulle pendici dei Pirenei). Quindi il P.I.L. francese (prodotto interno lordo) è per questo in attivo.

Densità della popolazione (per dipartimento).

Densità di popolazione[modifica]

La densità di popolazione (il rapporto del numero di abitanti per Km2) non è molto elevata (99 abitanti per Km2), circa la metà di quella italiana (200,8 abitanti per Km2). La distribuzione è omogenea in tutto lo stato, tranne la zona di Parigi, che costituisce una megalopoli. Gli abitanti di Parigi sono circa 2 milioni, ma nel corso dei secoli Parigi ha inglobato gli altri centri periferici minori creando un 'unica zona urbana. Tutta questa zona conta circa 10 milioni di abitanti.

Ordinamento politico[modifica]

Lo stato francese è una repubblica costituzionale e semi-presidenziale, divisa in 22 regioni compresa la Corsica (che è autonoma), formate da 100 dipartimenti (di cui 4 oltremare). Il Presidente della Repubblica viene eletto direttamente dal popolo intero ( a suffragio universale) e ha forti poteri politici. Nomina il Primo Ministro che deve ricevere la "fiducia" dal Parlamento.

pitture rupestri di Lascaux

Storia della Francia[modifica]

La Francia è stata abitata anticamente da popolazioni preistoriche, che hanno creato e ci hanno lasciato il capolavoro delle pitture murali di Lascaux, vicino a Périgueux, che risalgano circa a 12000 anni fa. In seguito è stata occupata dalle popolazioni celtiche e galliche nel primo millennio a.C. La Gallia, così si chiamava il territorio francese allora, nel 52 a.C. fu occupata dai Romani: con l'annessione della Gallia all'Impero Romano iniziò la prima evangelizzazione. Dopo la caduta dell'Impero Romano il territorio fu occupato dai Franchi; a capo di questi c'era Carlo Martello che salvo l'Occidente dagli Arabi nella battaglia di Poitiers nel 732 d.C. e successivamente Carlo Magno cercò inutilmente di arrivare in Spagna oltrepassando i Pirenei, ma venne così sconfitto nella battaglia di Roncisvalle. Carlo Magno divenne imperatore del Sacro Romano Impero da lui fondato, la notte di Natale dell'anno 800 d.C. Una grandissima crisi della Chiesa avvenne nel 1300 d.C. grazie allo spostamento della sede pontificia da Roma ad Avignone da parte dei papi francesi. Durante la guerra dei Cent'anni tra francesi e inglesi (dal 1300 al 1400) Giovanna d'Arco aiutò la popolazione francese a liberare il territorio dei britannici. Nel 1600 dopo la guerra dei Trent'anni la Francia conquistò numerose colonie in America e Asia, mentre l'intera Europa era in situazione critica: così comincia il suo periodo di splendore. In questo periodo di splendore, Luigi XIV detto anche Re Sole, ha fatto costruire la Reggia di Versailles. Luigi XIV si faceva chiamare così perché il suo regno si estendeva da est a ovest, come il movimento del Sole. Il 14 luglio del 1789 scoppiò a Parigi la Rivoluzione Francese contro il clero e i nobili e ovviamente la famiglia reale di Maria Antonietta e Luigi XVI, che sono stati decapitati con la ghigliottina: così termina la rivoluzione ma anche la monarchia assoluta. Subito dopo con Napoleone Bonaparte la Francia divenne un impero che conquistò quasi tutta l'Europa, ma poi lo splendore dell'impero napoleonico terminò con la sconfitta di Sedan nel 1870. Nelle due guerre mondiale la Francia ne uscì vittoriosa, ma dopo perse le colonie in America e in Asia per la decolonizzazione.

Giovanna d'Arco

Il popolo francese e i personaggi storici[modifica]

Il popolo francese ha un senso dell'unità nazionale molto forte, perché la nascita dello stato di Francia è avvenuta molti secoli fa, diversamente da quella italiana. Il prestigio di questa nazione è cresciuto nei secoli ed oggi la Francia è famosa in tutto il mondo per l'alta moda, le bellezze naturali e le mete turistiche di Parigi, il Parco Naturale della Camargue, Mont Saint Michele, i Castelli della Loira, La Costa Azzurra, i vini, spumanti e formaggi.

Luigi XIV

Parigi[modifica]

La capitale è sorta sul corso della Senna, che è navigabile. Le strade più caratteristiche si chiamano boulevards, ampi viali rettilinei. Il centro si chiama Ile de la Citè, dove si trova la cattedrale gotica di Notre Dame. Sulla riva destra della Senna si trova il Louvre, il Museo più grande al mondo, dove sono custoditi le più grandi opere artistiche dell'arte greca antica, Rinascimento italiano (la Gioconda di Leonardo da Vinci), scuola fiamminga e francese. Altro museo importante è il Museé d'Orsay, una stazione ferroviaria trasformata in museo, dove sono raccolte opere dell'impressionismo francese (Manet, Monet, Cezanne; Van Gogh), l'Arco di Trionfo, Place Vendome, la collina di Montmartre e la chiesa del Sacre Coeur. Sulla riva sinistra invece si trova la Torre Eiffel, gli Invalidi, dove troviamo la tomba di Napoleone. A 17 Km da Parigi si trova la Reggia di Versailles, la più famosa del mondo.

Personalità[modifica]

Napoleone Bonaparte
  • Vercingetorige: morto nel 46 a.C. eroe Gallico sconfitto ad Alesia da Giulio Cesare
  • I Martiri di Lione (III sec d.C.) : eroi della prima evangelizzazione cristiana
  • Carlo Magno (743-814) : grande fondatore del sacri Romano Impero
  • Giovanna d'Arco (1412-1432): l'eroina che guido alla vittoria la Francia nella Guerra dei Cent'Anni
  • Luigi XIV (1638-1715): detto Re Sole per l'immensità del suo impero * Napoleone Bonaparte: genio militare ed imperatore che conquistò quasi tutta l'Europa.

Bibliografia[modifica]

Terra dei popoli 2 - corso di geografia per la scuola secondaria di primo grado: Autori : Diego Baldissin, Gianfranco D'Ambrosio, Enrico Leonardi, Amelia Limata, Valeria Passarini. Edizione La scuola.

Collegamenti esterni[modifica]