Fotografia digitale

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
lezione
Fotografia digitale
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Fotogrammetria architettonica
Rilievo fotogrammetrico con camere digitali

Fotografia digitale[modifica]

Anche se inizialmente ha destato molte perplessità, a causa della risoluzione insufficiente, l'avvento della fotografia digitale, in fotogrammetria , ha portato una vera rivoluzione. Si pensi semplicemente alla possibilità di verificare, al momento della ripresa, la validità della ripresa effettuata. La foto, riportata a destra, è stat scattata in occasione di una ricerca sull'impiego di una comune camera digitale nel rilievo fotogrammetrico di un trullo. Mentre con la camera stereometrica analogica, di affidabilità collaudata, occorre attendere lo sviluppo delle lastre per la verifica, con la camera digitale, l'operatore, con l'ausilio di un portatile, in tempo reale, controlla sia i fotogrammi, si la precisione del rilievo, con l'ausilio di un semplice software.

Orientamento del fotogramma[modifica]

fotogramma metrico della chiesa SS. Incoronata a Pescopagano (PZ)

Il posiziona mento della lastra o della pellicola piana sul quadro immagine, nelle camere analogiche, era tutt'altro che fisso. All'interno dello chassis porta-lastra, il supporto sensibile godeva sempre di una buona tolleranza e per indicarne l'orientamento, sul quadro immagine erano riportati dei riferimenti (spesso luminosi) che impressi sul fotogramma, ne assicuravano l'orientamento in fase di restituzione. Nell'immagine riportata a destra e ripresa con la camera stereometrica Wild C120, si nota facilmente il diverso orientamento dell'immagine e sulla stessa si vedono le due marche di riferimento disposte in prossimità dei lati verticali.
Nella camera digitale il supporto sensibile conserva sempre lo stesso orientamento

Bibliografia[modifica]

Video[modifica]

Filmato audio Il rilievo dell'architettura, su YouTube.

Collegamenti esterni[modifica]