Equilibrio di un corpo

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Equilibrio di un corpo
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Fisica classica


Equilibrio di un corpo: forze e momenti[modifica]

L'equilibrio di un corpo, o viceversa una sua trasformazione o moto, è determinato dalle forze e dai momenti che agiscono su di esso. Per la la seconda legge di Newton, in generale una forza è definita come: dove è la forza, m la massa del corpo e l'accelerazione. Il momento di una forza, invece, è definito come: Per definizione, un corpo è in equilibrio o si muove di moto rettilineo uniforme se la risultante di tutte le forze agenti su di esso è nulla e se il momento complessivo del corpo stesso è nullo, per la Prima legge di Newton. . .

Reazioni vincolari[modifica]

Le forze chiamate reazioni vincolari sono quelle forze esercitate dai vincoli sui corpi. Tutti i corpi sulla Terra ricevono almeno una forza vincolare (es: pavimento). Il sistema è in equilibrio se la risultante è 0.

Esempio[modifica]

L'equilibrio di una biglia posta su un tavolo è mantenuto se la risultante di tutte le forze è uguale a zero.

P: Forza peso della biglia
Rv: Forza vincolare del tavolo

Ne deriva che: