Edgar Rice Burroughs

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Icona
Attenzione, questa pagina è stata importata da uno degli altri progetti di Wikimedia, pertanto non risponde in modo esatto alle esigenze e alla formattazione di questo progetto. Il testo necessita, quindi, di essere adeguato e formattato secondo le linee guida di Wikiversità.
lezione
Edgar Rice Burroughs
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Classici della letteratura per ragazzi




Biografia[modifica]

Edgar Rice Burrougs Privo di un'istruzione regolare al di là delle scuole dell'obbligo, Burroughs - dopo aver rinunciato alla carriera militare presso la U.S. Cavalry - comincia a lavorare nella fabbrica del padre.

Sotto le lune di Marte[modifica]

Illustrazione di copertina per il romanzo A Princess of Mars (Sotto le lune di Marte) di Edgar Rice Burroughs, McClurg, 1917.

Successivamente tenta la fortuna in numerosi mestieri: poliziotto ferroviario, minatore, cercatore d'oro, negoziante in un drug-store, venditore di temperini, venditore ambulante di dolciumi, cow-boy ed anche contabile, a dimostrazione di una perenne insoddisfazione che era, specie in quegli anni, una sua caratteristica.

Nel 1912, amareggiato e sull'orlo del suicidio a causa dei numerosi insuccessi professionali, realizza un romanzo d'avventura di genere fantascientifico: Sotto le lune di Marte (Under the Moons of Mars, pubblicato anche come A Princess of Mars). Neanche stavolta però l'autore è sicuro di sé, tanto che non firma il manoscritto col proprio nome, ma sceglie lo pseudonimo di Normal Bean ("Tipo Qualsiasi").

Il romanzo, che costituisce il primo libro di una fortunata serie di ben undici volumi (fino al 1943), narra le avventure vissute sul pianeta Marte dal capitano John Carter; serializzato in sei puntate sulla rivista All-Story, ottiene un successo immediato e, come detto, imprevisto da parte dell'autore.

Nasce il re della jungla[modifica]

Illustrazione di copertina per Tarzan delle scimmie, 1914

Il vero successo, però, Burroughs lo otterrà allorquando proporrà un nuovo e incredibile personaggio.

Non è passato ancora molto tempo dalla pubblicazione di Sotto le lune di Marte, quando fa la comparsa - sempre su All-Story - il suo Tarzan delle Scimmie (Tarzan of the Apes), che - pubblicato per la prima volta nel 1914 - diviene in breve un clamoroso best-seller in tutto il mondo conquistando la fantasia ed il favore di un pubblico eterogeneo e di tutte le età. È l'erede di Mowgli, il "figlio dei lupi" ideato da Rudyard Kipling nei suoi due Libri della giungla, sarebbe presto divenuto uno degli eroi più famosi di tutti i tempi, tanto che Burroughs gli dedicherà un ciclo narrativo che conta ventotto libri, tradotti in più di 50 lingue, almeno trenta film e una lunga serie di fumetti, telefilm e cartoni animati.

Stimolato dall'inaspettato successo riscosso dalle sue prime opere, Burroughs continua a scrivere, e nei successivi anni venti e trenta emerge come uno dei più amati ed imitati scrittori d'avventura e fantascienza.

Due città in suo onore[modifica]

Scrittore quanto mai prolifico (anche se molte volte la critica non è stata molto benevola con lui), Burroughs scrive fino agli ultimi anni di vita, collezionando sempre maggiori successi e pubblicando circa settanta libri che venderanno non meno di duecento milioni di copie in tutto il mondo; la sua fortuna economica crescerà tanto da permettergli di fondare una propria casa editrice - la Edgar Rice Burroughs, Inc. - per la pubblicazione dei suoi scritti.

L'incredibile (e apparentemente inesauribile) vena letterario-visionaria di Burroughs ha portato l'autore di Tarzan ad una continua ricerca di nuovi territori della fantasia, con la creazione di almeno altri tre importanti filoni: quello del ciclo di Pellucidar (1922-1963) ambientato al centro della terra e popolato da uomini ancora allo stadio dell'età della pietra; quello della Terra dimenticata dal tempo (del 1918) ambientato su un'isola sperduta dell'oceano Pacifico; ed infine quello del cosiddetto Ciclo venusiano, ultimo in ordine di tempo, iniziato nel 1934 con I pirati di Venere (Pirates On Venus).

Burroughs morì nel 1950 a Encino, in California, lasciando ai figli un'eredità di oltre dieci milioni di dollari. Due città - una in California e l'altra nel Texas - verranno battezzate rispettivamente Tarzana e Tarzan in onore del suo personaggio più famoso.

Bibliografia[modifica]

Ciclo di Tarzan[modifica]

Ciclo di Marte/Barsoom (John Carter di Marte)[modifica]

  • Under the Moons of Mars (o A Princess of Mars) (scritto con lo pseudonimo di Normal Bean) (1912)Sotto le Lune di Marte
  • The Gods of Mars (1913) Gli Dei di Marte
  • The Warlord of Mars (1914) Il Signore della Guerra di Marte
  • Thuvia, Maid of Mars (1920) Thuvia, Fanciulla di Marte
  • The Chessmen of Mars (1922) Le Pedine di Marte
  • The Master Mind of Mars (1928) La mente di Marte
  • A Fighting Man of Mars (1931) Il Guerriero di Marte
  • Swords of Mars (1936) Le Spade di Marte
  • Synthetic Men of Mars (1940) Gli uomini sintetici di Marte
  • Llana of Gathol (1948) (collezione) Lhana di Gathol del pianeta Marte
    • The Ancient Dead (o The City of Mummies) (1941) Il Morbo Antico
    • Black Pirates of Barsoom (1941) I Pirati neri di Barsoom
    • Yellow Men of Mars (1941) Fuga su Marte
    • Invisible Men of Mars (1941) Gli Uomini Invisibili di Marte
  • John Carter of Mars (1964) (collezione) John Carter di Marte
    • John Carter and the Giants of Mars (1941) John Carter e i giganti di Marte
    • Skeleton Men of Jupiter (1943) Gli uomini-scheletro di Giove

Ciclo di Pellucidar[modifica]

Ciclo di Venere[modifica]

  • Pirates of Venus (1934)I pirati di Venere
  • Lost on Venus (1935) Perduti su Venere
  • Carson of Venus (1939)Carson di Venere
  • Escape on Venus (1946) (collezione)Odissea su Venere
    • Slaves of the Fish-Men (1941)Gli Schiavi degli uomini-pesce
    • Goddess of Fire (1941)La dea di fuoco
    • The Living Dead (1941){Il morto vivente
    • War on Venus (1942)Guerra su Venere
  • The Wizard of Venus (1964)Il Mago di Venere

Novelle[modifica]

  • The Mucker (1921)
  • The Girl from Hollywood (1923)
  • The Bandit of Hell's Bend (1925)
  • The Cave Girl (1925)
  • The Mad King (1926)
  • The Outlaw of Torn (1927)
  • The Monster Men (rielaborazione di A Man without a Soul) (1929)
  • Jungle Girl (rielaborazione di The Land of Hidden Men) (1932)
  • The Oakdale Affair and the Rider (1938)
  • The Lad and the Lion (1938)
  • The Deputy Sheriff of Comanche County (o The Terrible Tenderfoot) (1940)
  • The Girl from Farris' (1965)
  • I am a Barbarian (1967)
  • The Efficiency Expert (1966)

Storie brevi[modifica]

  • Man without a Soul (1913)
  • The Land of Hidden Men (1931)
  • The Resurrection of Jimber-Jaw (1937)
  • The Scientists Revolt (anche Beware!) (1939)
  • Pirate Blood (1970)

Altri scritti[modifica]

  • The Man-Eater (1963) (collezione)
    • The Man-Eater (1915)
    • Beyond Thirty (o The Lost Continent) (1915)
  • La terra dimenticata dal tempo (The Land that Time Forgot: tre racconti, raccolti nel 1924):
    • The Land that Time Forgot (1918) I parte
    • The People that Time Forgot (1918) II parte
    • Out of Time's Abyss (1918) III parte
  • The Moon Maid (1926) (tre racconti) Il Popolo della Luna
    • The Moon Maid (o Conquest of the Moon) (1923) La fanciulla lunare
    • The Moon Men (1926) Gli uomini della luna
    • The Red Hawk (1926) Il falco rosso
  • Beyond the Farthest Star (1965) (collezione)
    • Beyond the Farthest Star (1942)
    • Tangor Returns (1964)

Edizioni in italiano[modifica]

Altri progetti[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]