Criteri per essere un sito patrimonio dell'umanità

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Criteri per essere un sito patrimonio dell'umanità
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: I siti patrimonio dell'umanità
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.
Il marchio di Patrimonio mondiale dell'umanità


Un sito per essere dichiarato patrimonio dell'umanità deve essere di "eccezionale valore universale" e soddisfare almeno uno dei dieci criteri.

Fino alla fine del 2004 questi erano divisi in sei criteri per i beni culturali e quattro criteri per il patrimonio naturale. Nel 2005, però sono state apportate delle modifiche in modo che ci sia solo una serie di dieci criteri. [1]

Le Cinque Terre uno dei siti riconosciuti patrimonio dell'umanità

Dal 1992 le interazioni tra uomo e ambiente sono riconosciute come paesaggi culturali.

I criteri sono suddivisi in Criteri culturali cioè quei criteri in cui è coinvolto l'uomo e le sue opere (artistiche architettoniche ecc.) e l'interazione uomo-ambiente i criteri naturali invece coinvolgono esclusivamente la natura (es. fenomeni naurali).

Criteri culturali
  • (I) "rappresentare un capolavoro del genio creativo umano"
  • (II) "testimoniare un cambiamento considerevole culturale in un dato periodo sia in campo archeologico sia architettonico sia della tecnologia, artistico o paesaggistico"
  • (III) "apportare una testimonianza unica o eccezionale su una tradizione culturale o della civiltà"
  • (IV) "offrire un esempio eminente di un tipo di costruzione architettonica o del paesaggio o tecnologico illustrante uno dei periodi della storia umana"
  • (V) "essere un esempio eminente dell'interazione umana con l'ambiente"
  • (VI) "essere direttamente associato a avvenimenti legati a idee, credenze o opere artistiche e letterarie aventi un significato universale eccezionale (possibilmente in associazione ad altri punti)"
Criteri naturali
  • (VII) "rappresentare dei fenomeni naturali o atmosfere di una bellezza naturale e di una importanza estetica eccezionale"
  • (VIII) "essere uno degli esempi rappresentativi di grandi epoche storiche a testimonianza della vita o dei processi geologici"
  • (IX) "essere uno degli esempi eminenti dei processi ecologici e biologici in corso nell'evoluzione dell'ecosistema"
  • (X) "contenere gli habitat naturali più rappresentativi e più importanti per la conservazione delle biodiversità, compresi gli spazi minacciati aventi un particolare valore universale eccezionale dal punto di vista della scienza e della conservazione"

Nelle prossime lezioni si analizzeranno i singoli siti patrimonio dell'Umanità e questi criteri saranno necessari per comprendere perché quel sito è patrimonio dell'umanità.

Come viene dichiarato un sito patrimonio dell'umanità?[modifica]

Affinché un sito possa essere inserito all'interno dell'elenco del patrimonio mondiale dell'umanità, si deve seguire un lungo percorso che inizia con la redazione della cosiddetta tentative list cioè una lista contenente i siti che ogni stato redige vuole candidare a patrimonio. Un sito che non sia presente in questa lista non verrà nemmeno preso in considerazione durante gli annuali incontri del Comitato dell'UNESCO.[2] L'UNESCO chiede agli stati membri di rivedere le loro tentative list almeno una volta ogni dieci anni, in modo da mantenerle aggiornate.[2]

Successivamente ogni stato sceglie quali di questi luoghi inserire nella lista di nomina, da cui l'annuale Convenzione sceglierà i siti che entreranno a far parte dei Patrimoni dell'Umanità. Ogni sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità viene automaticamente cancellato dalla tentative list.[2]


Note[modifica]

  1. (EN) Criteria for Selection, World Heritage. URL consultato il 14 ottobre 2006.
  2. 2,0 2,1 2,2 La lista delle candidature stilata da ogni stato membro dell'UNESCO