Corso:Scienze statistiche

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

 

Nuvola apps kcmpartitions.png
Scienze statistiche
Nuvola apps kcmpartitions.png
Nuvola apps edu mathematics-p.svgArea di Scienze matematiche, fisiche e naturali Link categoria corso Tutte le materie di questo corso Questo corso non è curato da nessun dipartimento.
Cartella blu.jpg
Crystal Clear filesystem desktop.png
Presentazione

Le scienze attuariali applicano concetti matematici e statistici ad ambiti prettamente assicurativi o finanziari, in particolare nella valutazione dei rischi e di premi e riserve ad essi connesse. Le scienze statistiche studiano l'incertezza ed il rischio appunto, utilizzando strumenti matematici per valutarne la probabilità e l'impatto attuale e futuro. Si suole generalmente suddividere lo studio di tale disciplina in Demografica (studio della popolazione), Economica (studio delle dinamiche macro e micro economiche) e Attuariale-Finanziaria (nel primo caso si considerano più le problematiche legate a sinistralità e rischio e nel secondo ai concetti più strettamente legati ai mercati finanziari (rischi di mercato, credito, rating etc..). Tale ultima distinzione diviene oggi sempre più labile e superflua. Le scienze attuariali coinvolgono una serie di discipline tra cui la matematica, l'economia, la finanza e appunto la statistica.

La Probabilità

Le prime ricerche concernenti la probabilità di cui si abbia certezza risalgono alla prima metá del XVII secolo quando il gioco d'azzardo aveva spinto le menti di alcuni matematici (in particolare si ricordano Blaise Pascal e Pierre de Fermat) ad affrontare temi concernenti la stima sul risultato di due dadi noto il numero di lanci. Dagli epistolari che ne risultarono si diede inizio ad una fervente attività di ricerca che in poco tempo vide la pubblicazione dei primi testi ufficiali inerenti la probabilitá.

Tra i maggiori artefici di tale repentino sviluppi vanno ricordati in particolare Jakob Bernoulli w:Jakob_Bernoulli ed Abraham De Moivre w:Abraham_De_Moivre. Il primo nell'opera nota come Ars Conjectandi formulò la legge relativa alla Distribuzione Binomiale w:Distribuzione_Binomiale che é la base su cui si fonda la probabilità moderna.

Forse l'impatto piú dirompente venne peró dato nella seconda metá del '700 da Pierre Simon de Laplace e Carl Friedrich Gauß. Mentre Laplace ha l'indubbio merito di scindere il calcolo della probabilitá dai temi inerenti il solo gioco d'azzardo vedendone possibili applicazioni in moltissimi campi (a lui si deve forse la nascita delle scienze attuariali come noi le conosciamo), Gauss fu autore della prima definizione di Distribuzione Normale w:Distribuzione_normale anche nota come formula di Gauss-Laplace o Distribuzione Gaussiana w:Distribuzione_normale.

Definizione di Probabilità

Le più note definizioni di probabilità sono:

  1. Definizione classica (Laplacew:Laplace): Si applica ad esperimenti casuali i cui eventi elementari sono ritenibili equiprobabili. La probabilità di un evento è il rapporto tra il numero dei casi favorevoli e il numero dei casi possibili, purché questi ultimi siano ugualmente possibili.
  2. Definizione frequentista (Von Mises): Si applica ad esperimenti casuali i cui eventi elementari non sono ritenibili ugualmente possibili, ma l'esperimento è ripetibile più volte sotto le stesse condizioni. La probabilità di un evento è associata alla frequenza relativa del verificarsi dell'evento stesso, su un elevato numero di prove (tendenti all'infinito).
  3. Definizione soggettiva o soggettivista (De Finetti w:Bruno_de_Finetti, Savage, Ramsey): Si applica a esperimenti casuali i cui eventi elementari non sono ritenibili ugualmente possibili e l'esperimento non è ripetibile più volte sotto le stesse condizioni. La probabilità di un evento è fornita secondo l'esperienza personale e le informazioni disponibili. Tale approccio chiamato bayesianow:Statistica_bayesiana di cui è importante rappresentante Bruno de Finetti w:Bruno_de_Finettiintroduce il concetto di speranza matematica.

Sbocchi Occupazionali

Il laureato in Scienze Statistiche ed Attuariali trova lavoro nelle Compagnie di Assicurazione e negli Enti di Previdenza, negli Istituti di Vigilanza ed ultimamente sempre piú nelle aziende operanti negli ambiti finanziari (Istituti di Credito, Agenzie di Rating, Consultings). La laurea in Scienze Statistiche Attuariali e Finanziarie, inoltre, costituisce requisito di accesso all'esame di Stato che abilita alla professione di Attuario.

Cartella blu.jpg
Nuvola apps kmessedwords.png
Percorso suggerito: materie di base


1° Parte

2° Parte

3° Parte

4° Parte

5° Parte

Cartella blu.jpg
Fairytale right.png
Collegamenti esterni

Disclaimer - Corso di Scienze statistiche

Si ricorda che Wikiversità NON è una vera e propria università né un istituto scolastico e, pertanto, non rilascia nessun tipo di attestato e/o titolo accademico di validità legale. Per maggiori dettagli leggere le pagine Wikiversità:Cos'è Wikiversità e Wikiversità:Avvertenze generali.