Corsa in montagna

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

CORSA IN MONTAGNA • La corsa in montagna è una specialità sia maschile che femminile dell'atletica leggera che si svolge in ambiente montano, a quote relativamente moderate che raramente superano i 2 000 metri di quota. La corsa in montagna è una specialità dell’atletica leggera che viene svolta in ambienti montani. Storia La corsa in montagna affonda le sue radici storiche all'inizio del XX secolo pur con una connotazione più vicina alla marcia in montagna e principalmente in formula a staffetta, con almeno due o tre frazionisti per ogni squadra. Attualmente non c'è una definizione precisa per il termine "corsa in montagna", varia molto a dipendenza su quale terreno viene svolta la competizione (collinare, montuoso, alpino, di sola salita, di salita e discesa o di un percorso ondulato). Caratteristiche A causa della variabilità delle condizioni dei percorsi di corsa in montagna, ogni gara ha le sue naturali e distinte caratteristiche di terreno. Le gare si svolgono su terreni prevalentemente fuori strada, lungo sentieri che attraversano prati e zone boscose, strutturati in modo da consentire l'azione della corsa durante l'intero tracciato o su gran parte dello stesso, che può essere anche a più giri. Devono essere compresi tratti in salita, o di salita e discesa, eventualmente anche con brevi tratti di strada asfaltata che però non possono superare il 20% della lunghezza complessiva. La pendenza media deve essere compresa tra il 5 e il 20% e il punto più alto del percorso non deve superare i 3000 metri di quota Le competizioni relative a questa specialità si svolgono, per la gran parte, fuori strada contemplando infatti sentieri che attraversano prati o boschi strutturando il percorso in modo tale che per la gran parte di esso sia possibile l’azione di corsa (in alcuni casi è di fatto necessario camminare).

Andatura


Competizioni Esistono differenti tipologie di corsa in montagna, la più diffusa delle quali è la corsa in montagna classica, che prevede sia tracciati di sola salita sia tracciati di salita e discesa. Per questa tipologia la distanza consigliata durante le manifestazioni istituzionali (nazionali e internazionali) da regolamento per la categoria seniores è di circa 10–12 km sia per gli uomini che per le donne. Per la categoria under 20 le distanze scendono a 5–6 km, mentre gli under 18 hanno da percorrere distanze pari a 4-5 km. Le gare di corsa in montagna si differenziano sostanzialmente in due grandi classi: • gare con arrivo altimetricamente situato molto sopra la partenza; • gare con arrivo e partenza coincidenti (eventualmente su più giri). La differenza è molto importante perché nel primo caso l’abilità in discesa del runner è molto meno importante che nel secondo.


Campionati del mondo di corsa in montagna I Campionati del mondo di corsa in montagna sono una competizione di corsa in montagna organizzata dalla World Mountain Running Association, la federazione che si occupa di corsa in montagna a livello mondiale. -Tra gli uomini due nomi su tutti: il neozelandese Jonathan Wyatt, con ben sei titoli all`attivo e l`italiano Marco De Gasperi con 5 titoli - Tra le donne domina l`Austria, Andrea Mayr vanta sei titoli e un argento mentre la compagna Gudrun ne ha quattro più un secondo posto. Anche la transalpina Isabelle Guillot merita di essere citata con tre titoli e tre argenti. A livello di nazionale l`Italia domina il medagliere. Tra le nazioni alpine segue l`Austria. Nazioni come Uganda, Turchia ed Eritrea, malgrado non abbiano mai partecipato prima del 2000 ai mondiali, stanno facendo man bassa di medaglie.