Componenti Hardware Rete/Livello Fisico

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Componenti Hardware Rete/Livello Fisico
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Laboratorio di informatica I

Il livello fisico è il livello 1 del modello ISO/OSI.

Questo livello riceve dal livello di collegamento i frame da trasmettere, li converte in una sequenza di bit e li trasmette.

Il livello 1 si preoccupa della gestione del mezzo trasmissivo (ad esempio, cavo coassiale o fibre ottiche) su cui avviene lo scambio di informazioni, occupandosi della trasmissione di singoli bit su un mezzo trasmissivo. Esso definisce per questo le modalità di connessione tra il cavo e la scheda di rete e di conseguenza le caratteristiche cui i mezzi di collegamento fisico devono sottostare, quali:

  • caratteristiche fisiche, come forma, dimensioni, numero di piedini di un connettore, specifiche meccaniche
  • caratteristiche funzionali, come il significato dei pin di un componente.
  • caratteristiche elettriche, come i valori di tensione per i livelli logici, e di conseguenza la codifica, la sincronizzazione e la durata di ogni bit;
  • codifica del segnale digitale su un mezzo trasmissivo che è inerentemente analogico (modulazione)

Esistono diversi standard relativi alla gestione del mezzo trasmissivo, sia esso analogico o digitale.

HUB[modifica]

File:HUB (informatica).png
Schema di una rete a stella utilizzante un Hub

Un HUB rappresenta un concentratore, un dispositivo di rete che funge da nodo di smistamento di una rete di comunicazione dati organizzata prevalentemente a stella. Questo permette a due dispositivi di comunicare attraverso l'hub come se questo non ci fosse, a parte un piccolo ritardo nella trasmissione. La conseguenza del comportamento dell'hub è che la banda totale disponibile viene ridotta ad una frazione di quella originaria, a causa del moltiplicarsi dei dati inviati. Il ritardo introdotto da un hub è generalmente di pochi microsecondi, quindi quasi ininfluente.

Un hub non ha bisogno di riconoscere i confini dei dati che lo attraversano, quindi è considerato un dispositivo di livello 1 (fisico) nel modello OSI in quanto ritrasmette semplicemente i segnali elettrici e non i dati.

L'hub non distingue i segmenti di LAN e ritrasmette tutti i segnali che riceve, non curandosi di dare la precedenza. Questo causa (soprattutto nelle grandi reti in assenza di switch) una collisione di segnali, chiamata dominio di collisione

Repeater[modifica]

Nelle telecomunicazioni il termine ripetitore (repeater) ha i seguenti significati:

  1. Un device analogico che amplifica un segnale di input indifferentemente dalla sua natura (analogica o digitale).
  2. Un device digitale che amplifica, rigenera, o svolge una combinazione di queste funzioni su un segnale digitale per la trasmissione.

Un ripetitore è un dispositivo elettronico che riceve un segnale debole e lo ritrasmette con un segnale più alto e potente, cosicché il segnale può essere garantito a lunghe distanze senza degrado. Il termine "ripetitore" è nato con il telegrafo e riferito ad un dispositivo elettromeccanico usato per rigenerare i segnali telegrafici. L'uso del termine è continuato nella telefonica e nella comunicazione dati.