Certificato Creative Commons/Anatomia di una licenza Creative Commons

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

Unità 3: Anatomia di una licenza CC del corso Certificato Creative Commons.

Le licenze Creative Commons offrono a tutti, dai singoli creatori alle grandi aziende e istituzioni, un modo chiaro e standardizzato di concedere l'autorizzazione di utilizzo del proprio lavoro creativo ad altri. Dal punto di vista del riutilizzatore la presenza di una licenza Creative Commons risponde alla domanda "Cosa posso fare con questo?" e offre libertà di riutilizzo condizionata da regole chiaramente definite.

Tutte le licenze Creative Commons assicurano che i creatori mantengano il proprio diritto d'autore e ottengano credito per il loro lavoro, consentendo ad altri di copiarlo e distribuirlo. Sebbene gli strumenti siano progettati per essere di più facile utilizzo possibile, è tuttavia necessario apprendere alcuni aspetti per capirne pienamente i meccanismi.

L'unità licenze CC è articolata in quattro sezioni:

3.1 Design e Terminologia delle licenze

3.2 Ambito delle licenze

3.3 Tipi di licenze

3.4 Applicabilità delle licenze

Inoltre, sono disponibili delle risorse aggiuntive qualora ci fosse l'interesse a saperne di più su uno qualsiasi degli argomenti trattati in questa unità.

3.1 Design e Terminologia delle licenze[modifica]

"Parli già CC"? Questa lezione tratta gli acronimi, i termini e i simboli utilizzati in connessione con gli strumenti Creative Commons, nonché alcuni aspetti fondamentali da sapere sul modo in cui le licenze sono state progettate. 

Risultati di apprendimento[modifica]

  • Differenziare il significato delle diverse icone CC
  • Identificare i tre livelli ed elementi delle licenze CC

Domanda principale/Perché è importante   [modifica]

Dato che la maggior parte di noi non è un avvocato, che cosa è necessario sapere sugli aspetti legali per poter utilizzare le licenze nel modo giusto?

Gli strumenti legali di Creative Commons sono stati progettati per essere quanto mai accessibili a tutti, pur restando legalmente validi. Nel corso della progettazione i fondatori di CC si sono impegnati a rendere questi strumenti legali relativamente facili da usare e da comprendere.

Riflessione personale/Perché è importante per te  [modifica]

Ti sei mai imbattuto in un'immagine Flickr con licenza CC che ti interessava davvero ma hai avuto timore di usarla perché non eri sicuro di quali fossero i termini e le condizioni legali? Sei mai stato frustrato perché non riuscivi a decidere quali strumenti legali CC utilizzare per il tuo lavoro?

Acquisire le conoscenze fondamentali - Panoramica[modifica]

Di default, il copyright opera secondo un approccio "tutti i diritti riservati". Le licenze Creative Commons funzionano all'interno della legge sul copyright, ma usano l'approccio "alcuni diritti riservati". Ci sono diverse opzioni di licenza CC, ma tutte garantiscono il permesso pubblico di usare un prodotto secondo certe condizioni standardizzate. Le licenze garantiscono questo permesso fintantoché rimane valido il copyright sottostante o finché non si violano i termini della licenza. Questo è ciò che si intende quando si dice che le licenze CC operano “sopra” il copyright, ma non al posto del copyright.

Le licenze sono state progettate per essere una soluzione gratuita e volontaria per i creatori che desiderano concedere anticipatamente al pubblico autorizzazioni per utilizzare le proprie opere. Sebbene siano strumenti legalmente esecutivi, sono stati progettati in modo tale da renderli accessibili ai non giuristi.

Le licenze sono costruite usando un sistema a tre livelli.

I tre "livelli" delle licenze Creative Commons: codice legale, testo comprensibile agli esseri umani e codice processabile automaticamente.
I tre "livelli" delle licenze Creative Commons.

(1)  Il codice legale è il livello di base. Questo contiene i termini e le condizioni in "linguaggio giuridico" che sono legalmente applicabili in tribunale. Prenditi un minuto e dai un'occhiata al codice legale CC BY per vedere come è strutturato. Riesci a trovare dove sono elencati i requisiti di attribuzione?

(2)  Gli atti commons sono il livello più noto delle licenze. Queste sono le pagine web che definiscono i termini chiave delle licenze in un cosiddetto “linguaggio accessibile”. Gli atti non sono legalmente applicabili ma piuttosto riassumono il codice legale. Prenditi un po’ di tempo per esaminare gli atti per CC BY e CC BY-NC-ND e identificarne le differenze. Riesci a trovare i collegamenti al codice legale per ogni atto?

(3)  Il livello finale del design della licenza riconosce che il software svolge un ruolo fondamentale nella creazione, copia, individuazione e distribuzione delle opere. Per permettere più semplicemente a siti e servizi web di capire quando un’opera è disponibile sotto una licenza Creative Commons, viene fornita una versione "leggibile dalla macchina" (machine readable in inglese) - una sintesi delle libertà fondamentali garantite e degli obblighi imposti scritti in un format comprensibile da applicazioni, motori di ricerca e altri tipi di tecnologia. Per farlo, è stato sviluppato un modo standard, comprensibile da software, di descrivere le licenze chiamato CC Rights Expression Language (CC REL). Quando questi metadati sono collegati a opere con licenza CC, chi cerca questo tipo di opere per mezzo di un motore di ricerca (ad es. la ricerca avanzata in Google) può trovarle più facilmente.

Esempio di codice "leggibile dalla macchina" da Creative Commons Licence Chooser (selettore di licenza CC). CC BY 4.0

Nozioni di base sulle licenze CC[modifica]

Tutte le licenze Creative Commons hanno parecchie caratteristiche importanti in comune. Come minimo, ogni licenza aiuta i creatori (chiamati “licenzianti” quando usano strumenti CC) a mantenere il diritto d’autore consentendo ad altri di copiare e distribuire il loro lavoro. Ogni licenza CC consente ai licenzianti di essere riconosciuti come autori del proprio lavoro. Le licenze CC funzionano in tutto il mondo e durano fintantoché rimangono validi i diritti d'autore (poiché sono costruiti sul copyright) e fintantoché l’utente fa un uso conforme a quanto stabilito dalla licenza. Queste funzionalità comuni fungono da base di riferimento, oltre alla quale i licenzianti possono scegliere di concedere permessi aggiuntivi in funzione di come desiderano che il proprio lavoro venga utilizzato.

Nota per i lettori: in tutto il contenuto del Certificato CC, si prega di considerare che le descrizioni delle licenze si riferiscano alla versione più recente della suite di licenze CC, Versione 4.0, se non diversamente specificato. Maggiori informazioni sulle diverse versioni nella Sezione 3.4.

Scelte per il Licenziante (licensor)[modifica]

Tutte le licenze Creative Commons sono strutturate in modo da consentire all'utente un'ampia gamma di utilizzi, a condizione che l'utente rispetti le condizioni della licenza. La condizione base in tutte le licenze è che l'utente dia adeguato credito al licenziante e alcune altre informazioni, ad esempio dove è possibile trovare il lavoro originale.

Un licenziante CC deve prendere alcune semplici decisioni in merito alla scelta di una licenza: in primo luogo, se vuole consentirne l’uso commerciale, e in secondo luogo se ammette lo sviluppo di lavori derivati (noti anche come adattamenti). Come farlo sarà illustrato in una sezione successiva.

Se un licenziante decide di autorizzare opere derivate, può anche scegliere di richiedere che chiunque usi il lavoro, che noi chiamiamo licenziatari, renda disponibile il nuovo lavoro sotto gli stessi termini di licenza. Questo è ciò che si intende per "ShareAlike" (condividi allo stesso modo), ed è uno dei meccanismi che aiuta i commons digitali dei contenuti con licenza CC a crescere nel tempo. ShareAlike è ispirato alla Licenza pubblica generale GNU, usata da molti progetti software gratuiti e open source.

Questi diversi elementi della licenza sono simboleggiati da icone visive.      

Simbolo Sigla Condizione Descrizione
Creative Commons Attribution new icon BY Attribuzione
Attribution
Questo simbolo significa Attribuzione (Attribution) o "BY". Tutte le licenze includono questa condizione.
Creative Commons Noncommercial icon NC Non commerciale
Non-Commercial
Questo simbolo significa Non Commerciale (NonCommercial) o "NC", il che significa che il lavoro è disponibile solo per scopi non commerciali. Tre delle licenze CC includono questa restrizione.
Creative Commons Share Alike icon SA Condividi allo stesso modo
Share-Alike
Questo simbolo significa Condividi allo stesso modo (ShareAlike) o "SA", che significa che gli adattamenti basati su questo lavoro devono essere concessi in licenza con la stessa licenza. Due delle licenze CC includono questa condizione.
Creative Commons No Derivative Works icon ND Non opere derivate
No Derivative Works
Questo simbolo significa Nessun Derivato (NoDerivatives) o "ND", che significa che i riutilizzatori non possono condividere gli adattamenti del lavoro. Due delle licenze CC includono questa restrizione.

Se combinate, queste icone rappresentano le sei opzioni di licenza CC. Le icone sono anche incorporate nei "pulsanti di licenza", ognuno dei quali rappresenta un particolare tipo di licenza CC. La Sezione 3.3 illustra in dettaglio queste combinazioni. 

Strumenti di dominio pubblico[modifica]

Oltre alla suite di licenze CC, CC ha anche due strumenti di dominio pubblico rappresentati dalle icone sottostanti. Questi strumenti di dominio pubblico non sono licenze:

Cc-zero white.svg

CC0 consente ai creatori di aprire le proprie opere al pubblico dominio mondiale nella massima misura possibile. Va sottolineato che alcune giurisdizioni non consentono ai creatori di aprire le proprie opere al pubblico dominio. CC0 prevede altri meccanismi legali per aiutare ad affrontare questa situazione quando si verifica. (Maggiori informazioni su questo nella Sezione 3.3.).

Cib-creative-commons-pd (CoreUI Icons v1.0.0).svg

Il Public Domain Mark (marchio di dominio pubblico) è un'etichetta utilizzata per contrassegnare opere note per essere prive di ogni restrizione sul copyright. A differenza di CC0, il marchio di dominio pubblico non è uno strumento legale e non ha alcun effetto legale quando applicato ad un’opera. Serve solo come etichetta per informare il pubblico sullo status di pubblico dominio di un'opera, e viene spesso utilizzato da musei e archivi che lavorano con opere molto antiche.

Osservazioni finali[modifica]

È necessario un tempo di apprendimento per alcuni dei termini e delle nozioni di base su come funzionano gli strumenti legali CC. Ma come hai visto, è molto meno preoccupante di quanto sembri! Ora che capisci come "parlare CC" e conosci alcuni dei fondamenti sulla progettazione delle licenze CC, sei sulla buona strada per diventare esperto in licenze CC.

3.2 Ambito delle licenze[modifica]

Le licenze Creative Commons sono basate sulla legge del copyright. Questo semplice fatto fornisce la maggior parte delle informazioni che è necessario sapere sul loro ambito di applicabilità e sulla loro durata.

Risultati di apprendimento[modifica]

  • Descrivere come funziona CC insieme al copyright e perché questo è importante
  • Spiegare la durata delle licenze

Domanda principale/Perché è importante   [modifica]

Qual è il fondamento giuridico su cui operano le licenze Creative Commons? Perché è così importante?

Le licenze Creative Commons sono licenze relative al copyright. Si applicano dove e quando si applica il copyright. Ciò riflette una decisione progettuale fondamentale dei fondatori di Creative Commons. Dato che l'obiettivo era rendere maggiormente disponibili opere creative e formative per mezzo di regole di buon senso, CC ha inteso assicurare che le licenze non siano usate per limitare opere o uso di opere che non siano limitate dal copyright. Questo è un valore centrale del sistema CC. L’obiettivo è stato conseguito conformando il linguaggio delle licenze alla legge sul copyright.

Riflessione personale/Perché è importante per te   [modifica]

Pensa a cosa significherebbe se una licenza CC ti impedisse di fare qualcosa che potresti altrimenti fare con un'opera protetta da copyright, come stampare una copia di una poesia da inserire in un biglietto di compleanno per un amico. Capisci perché conformare le licenze CC alla legge sul copyright è stata una decisione importante per i fondatori di CC?

Acquisire le conoscenze fondamentali[modifica]

L’affermazione che "le licenze Creative Commons sono licenze di copyright" fornisce le seguenti informazioni in merito alle licenze:

(1)  la licenza "opera" o si applica solo quando il lavoro rientra nell'ambito di applicazione della legge sul copyright (o altra legge correlata) e le restrizioni della legge sul copyright si applicano all'uso previsto dell’opera (questo è illustrato in maggior dettaglio nel seguito),

(2)  alcuni altri diritti, come brevetti, marchi, privacy e diritti di pubblicità, non sono coperti dalle licenze e devono essere gestiti separatamente.

Il primo punto illustra una limitazione di base delle licenze nel controllare ciò che le persone fanno con l’opera, e il secondo rammenta che potrebbero esserci altri diritti in gioco con l’opera che limitano il modo in cui questa può essere utilizzata.

Iniziamo ad analizzare cosa significa che la licenza si applica dove si applica il copyright[modifica]

Le licenze Creative Commons sono appropriate per quegli autori che hanno creato qualcosa di tutelabile dal copyright, come un'immagine, un articolo o un libro, e vogliono fornire alle persone una o più delle autorizzazioni disciplinate dalla legge sul copyright. Ad esempio, se si desidera concedere ad altri utenti la possibilità di copiare e ridistribuire liberamente il proprio lavoro, è possibile utilizzare una licenza CC per concedere tali autorizzazioni. Allo stesso modo, se si desidera concedere ad altri utenti la libertà di trasformare, alterare o altrimenti creare opere derivate basate sulla propria opera, è possibile utilizzare una licenza CC per concedere tali autorizzazioni.

Tuttavia, non è necessario utilizzare una licenza Creative Commons per dare a qualcuno il permesso di leggere un articolo o guardare un video, perché leggere e guardare non sono attività generalmente regolate dal diritto d’autore.

Ecco altri due scenari importanti in cui un utente non ha bisogno di una licenza di copyright e non ha bisogno di seguire i termini di una licenza CC:

→ Poiché in queste situazioni gli utenti non hanno bisogno di licenze di copyright, le licenze CC non sono necessarie.

Riesci a pensare ai motivi per cui qualcuno potrebbe provare ad applicare una licenza CC a un'opera non coperta dal diritto d'autore nel proprio paese? O a ragioni per cui un licenziante CC si aspetti un'attribuzione ogni volta che viene utilizzato il suo lavoro, anche per un uso non vietato dalla legge sul copyright?

Potrebbero voler esercitare un controllo che in realtà la legge non gli riconosce. Ma, più probabilmente, semplicemente non sanno che il copyright non si applica o che un’opera è di pubblico dominio. Oppure, licenzianti esperti possono rendersi conto che il loro lavoro è di dominio pubblico in alcuni paesi ma non è di dominio pubblico ovunque, e vogliono essere sicuri che chiunque sia in grado di riutilizzarlo in qualunque paese.

Per un esempio reale, osserviamo cosa succede quando si desidera utilizzare le licenze CC in un campo come la stampa 3D. Prendiamo in esame questo documento Public Knowledge per vedere come applicare una licenza CC nel campo della stampa 3D. È facile vedere come possono diventare complicate le questioni legali, specialmente in campi emergenti come questo.

Un'altra differenza piccola, ma importante, riguardante la portata delle licenze CC è che esse coprono anche altri diritti strettamente correlati al copyright. Definiti come "Diritti Simili" nel codice legale della licenza CC, questi includono diritti connessi e affini e diritti sui generis relativi ai database, che in alcuni paesi limitano l'estrazione e il riutilizzo dei contenuti di un database. Vedere la Sezione 2.1 per un aggiornamento su ciò che è coperto dai Diritti Simili. Proprio come nel caso del copyright, le condizioni della licenza CC entrano in gioco solo quando i Diritti Simili si applicano a un’opera e al particolare riutilizzo fatto da qualcuno che usa un’opera con licenza CC.

L'altro aspetto critico della dichiarazione "Le licenze CC sono licenze relative al copyright" è che potrebbero esserci altri diritti nelle opere sui quali la licenza non ha alcun effetto, ad esempio i diritti di privacy. Ancora una volta, le licenze CC non hanno alcun effetto di tipo giuridico oltre il diritto d'autore e i Diritti Simili. Leggere le FAQ su questa questione.

Anche se non richiesto, Creative Commons esorta gli autori ad assicurarsi che non ci siano altri diritti che possano limitarne il riuso come da loro inteso. I licenzianti CC non rilasciano alcuna garanzia in merito al riutilizzo del lavoro. Questo significa che, a meno che il licenziante non offra garanzie separate, spetta al riutilizzatore determinare se altri diritti possano avere impatto sul riutilizzo previsto del lavoro. Per saperne di più spesso è sufficiente contattare il licenziante per informarsi su questi possibili altri diritti. Leggere questa lista completa di considerazioni per i riutilizzatori di opere con licenza CC.

Quali tipi di contenuti possono essere rilasciati con licenza CC?[modifica]

Si può applicare la licenza CC a qualsiasi opera protetta da copyright, con un'importante eccezione.

CC esorta gli autori a non applicare le licenze CC al software. Questo perché ci sono molte licenze software gratuite e open source che fanno meglio questo lavoro: sono state costruite specificatamente come licenze software. Ad esempio, la maggior parte delle licenze software open source include disposizioni sulla distribuzione del codice sorgente del software. Le licenze CC non affrontano questo importante aspetto della condivisione del software. L'ecosistema di condivisione del software è ben consolidato e ci sono molte buone licenze di software open source tra cui scegliere. Queste FAQ dal sito Web di CC riportano ulteriori informazioni sul motivo per cui scoraggiamo l’uso delle nostre licenze per il software.

Di chi sono i diritti coperti dalla licenza CC?[modifica]

Una licenza CC su una determinata opera copre solo il copyright detenuto dalla persona che ha applicato la licenza: il licenziante. Potrebbe sembrare ovvio, ma è un punto importante da capire. Ad esempio, molti datori di lavoro sono titolari del diritto d'autore sulle opere create dai propri dipendenti, quindi se un dipendente applica una licenza CC a un'opera di proprietà del suo datore di lavoro, non è in grado di fornire alcun permesso per riutilizzare il lavoro. La persona che applica la licenza deve essere l’autore o qualcuno che ha acquisito i diritti.

Inoltre, un'opera può incorporare l'opera protetta da copyright di altri, come un articolo accademico che utilizza una fotografia protetta da copyright per illustrare un'idea (dopo aver ricevuto il permesso di utilizzo del proprietario della fotografia). La licenza CC applicata dall'autore dell'articolo accademico non si applica alla fotografia, ma solo al resto del lavoro. Potrebbe essere necessario ottenere un'autorizzazione separata per riprodurre la fotografia (ma non il resto dell'articolo).  Vedere la Sezione 4.1 per ulteriori dettagli su come gestire queste situazioni.

Infine, i lavori hanno spesso più di un copyright collegato ad essi. Ad esempio, un regista può possedere il copyright per un adattamento cinematografico di un libro, ma l'autore del libro detiene anche un copyright per il libro su cui si basa il film. In questo esempio, se il film è concesso in licenza CC, la licenza CC si applica solo al film e non al libro. L'utente potrebbe dover ottenere separatamente una licenza per utilizzare il contenuto protetto da copyright del libro che fa parte del film.

Osservazioni finali[modifica]

Una chiave per capire come funziona Creative Commons è capire che le licenze dipendono dal copyright per funzionare. Questo concetto apparentemente semplice spiega molto riguardo ai casi in cui si applicano gli strumenti e quali sono le effettive coperture.

3.3 Tipi di licenze[modifica]

Esistono sei diverse licenze CC, progettate per rispondere alle diverse esigenze degli autori e scritte usando termini semplici e standardizzati.

Risultati di apprendimento[modifica]

  • Spiegare la suite di licenze CC
  • Descrivere i diversi elementi della licenza CC

Domanda principale/Perché è importante[modifica]

Perché ci sono così tante licenze diverse Creative Commons?

Non esiste una singola licenza Creative Commons. La suite di licenze CC (che include le sei licenze CC) e il dominio pubblico CC0 offrono agli autori una gamma di opzioni. All'inizio, tutte queste scelte possono essere scoraggianti. Ma analizzando le diverse opzioni si può riconoscere che lo spettro delle scelte è abbastanza semplice.

Riflessione personale/Perché è importante per te  [modifica]

Pensa a un lavoro creativo o accademico che hai fatto di cui sei particolarmente orgoglioso. Se avessi condiviso quel lavoro con altri, saresti stato d'accordo se loro lo avessero adattato o usato per scopi commerciali? Perché oppure perché no?

Acquisire le conoscenze fondamentali   [modifica]

Le licenze Creative Commons sono strumenti standardizzati, ma una parte dell’idea è quella di fornire una gamma di opzioni per gli autori che sono interessati a condividere le loro opere con il pubblico piuttosto che riservare tutti i diritti sotto copyright.

Quattro diversi elementi di licenza - BY, SA, NC e ND - si combinano per creare sei diverse opzioni di licenza.

Tutte le licenze includono la condizione BY. In altre parole, tutti richiedono che l’opera sia ascritta al proprio autore. Oltre a questa caratteristica comune, le licenze variano se (1) l'uso commerciale del lavoro è permesso, e/o (2) se il lavoro può essere adattato, e se sì, entro quali termini.

Le sei licenze, da quella meno restrittiva a quella più restrittiva in termini di libertà garantite ai riutilizzatori, sono le seguenti:

Simboli Sigla Descrizione
Cc-by new white.svg

CC BY


La licenza di attribuzione o "CC BY" consente l’utilizzo dell'opera per qualsiasi scopo (anche commerciale e in forma modificata) purché venga assicurata l'attribuzione all’autore.
Cc-by new white.svg Cc-sa.svg

CC BY-SA


La licenza di Attribuzione-ShareAlike o "BY-SA" consente alle persone di utilizzare l'opera per qualsiasi scopo (anche commerciale e in forma modificata), a condizione che assicurino l'attribuzione al creatore e rendano i propri adattamenti dell’opera accessibili ad altri con la stessa licenza o con una licenza compatibile. Questa è la versione CC di una licenza copyleft ed è, ad esempio, la licenza richiesta per il contenuto caricato su Wikipedia.
Cc-by new white.svg Cc-nc white.svg

CC BY-NC


La licenza Attribuzione-Non Commerciale o "BY-NC" consente alle persone di utilizzare il lavoro solo per scopi non commerciali, purché venga assicurata l’attribuzione all’autore.
Cc-by new white.svg Cc-nc white.svg Cc-sa.svg

CC BY-NC-SA


La licenza Attribuzione-Non Commerciale-ShareAlike o "BY-NC-SA" consente alle persone di utilizzare il lavoro solo per scopi non commerciali e solo fintantoché venga assicurata l’attribuzione all’autore e rendano i propri adattamenti dell’opera accessibili ad altri con la stessa licenza o con una licenza compatibile.
Cc-by new white.svg Cc-nd.svg

CC BY-ND


La licenza Attribuzione-Nessun Derivato o "BY-ND" consente alle persone di utilizzare l'opera senza alcuna modifica per qualsiasi scopo (anche commerciale), a condizione che venga assicurata l’attribuzione all’autore.
Cc-by new white.svg Cc-nc white.svg Cc-nd.svg

CC BY-NC-ND


La licenza Attribuzione-Non Commerciale-Nessun Derivato o "BY-NC-ND" è la licenza più restrittiva offerta da CC. Essa consente alle persone di utilizzare l'opera senza alcuna modifica per usi non commerciali, a condizione che venga assicurata l'attribuzione all'autore.

Per capire veramente come funzionano le diverse opzioni di licenza, esaminiamo i diversi elementi della licenza. L'attribuzione fa parte di tutte le licenze CC e analizzeremo esattamente quale tipo di attribuzione è richiesta in un’unità successiva. Per ora, concentriamoci su ciò che rende le licenze diverse.

Innanzitutto, uso commerciale vs. uso non commerciale

Non Commerciale ("NC")[modifica]

Cib-creative-commons-nc (CoreUI Icons v1.0.0).svg

Come sappiamo, tre delle licenze (BY-NC, BY-NC-SA e BY-NC-ND) limitano il riutilizzo dell’opera solo a fini non commerciali. Nel codice legale, uno scopo non commerciale è definito come uno scopo che “non è destinato o diretto al vantaggio commerciale o alla compensazione economica.” Questo consente una certa flessibilità in funzione delle circostanze di riutilizzo, senza specificare eccessivamente le situazioni esatte che potrebbero escludere alcuni riusi proibiti e consentiti.

È importante notare che la definizione di NC di CC dipende dall'utilizzo e non dall'utente. Se sei un'organizzazione no profit o caritatevole, il tuo uso di un lavoro con licenza NC potrebbe ancora essere in contrasto con la restrizione NC. Se sei un'entità commerciale, il tuo uso di un lavoro con licenza NC non significa necessariamente che hai violato i termini della licenza. Ad esempio, un'entità senza scopo di lucro non può vendere un’opera con licenza NC di terzi per ottenere un profitto, e un’impresa a scopo di lucro può utilizzare un lavoro con licenza NC per scopi non commerciali. Se un uso è commerciale dipende dalla situazione specifica. Vedere qui la nostra pagina di Interpretazione della licenza CC Non Commerciale per ulteriori informazioni ed esempi.

Adattamenti[modifica]

Le altre differenze tra le licenze dipendono dalla possibilità per i riutilizzatori, e sotto quali termini, di adattare e quindi condividere un’opera licenziata. Risposta relativa a cosa costituisce un adattamento di un’opera licenziata dipende dalla legge applicabile sul copyright (per un ripasso, vedere l'Unità 2). Uno dei diritti esclusivi concessi ai creatori dal diritto d’autore è il diritto di creare adattamenti delle loro opere o, come vengono chiamati in alcuni luoghi, opere derivate. (Ad esempio, realizzando un film basato su un libro o traducendo un libro da una lingua all'altra).

È difficile determinare esattamente cosa sia e cosa non sia un adattamento. Ecco alcune regole pratiche:

  • Il cambiamento tecnico di formato (ad esempio, la conversione di un lavoro con licenza da un formato digitale a una copia fisica) non è un adattamento, indipendentemente da ciò che la legge sul copyright applicabile potrebbe altrimenti asserire.
  • Risolvere problemi minori di ortografia e punteggiatura non è un adattamento.
  • La sincronizzazione di un'opera musicale con un'immagine in movimento è un adattamento indipendentemente da quanto può essere previsto dalla legge sul copyright.
  • La riproduzione e inserimento di opere in una collezione non è un adattamento delle singole opere. Ad esempio, la combinazione di saggi individuali di diversi autori in una raccolta di saggi da utilizzare come libro di testo aperto è una raccolta e non un adattamento. La maggior parte degli OpenCourseWare è una raccolta di risorse educative open di altri (OER).
  • Includere un'immagine in connessione con il testo, come nel post di un blog, in un powerpoint o un articolo, non crea un adattamento a meno che la foto stessa non sia adattata.

Nessun Derivato[modifica]

Cc-nd white.svg

Due delle licenze (BY-ND e BY-NC-ND) proibiscono ai riutilizzatori di condividere (ossia di distribuire o rendere disponibili) gli adattamenti di un’opera licenziata. Per essere chiari, questo significa che chiunque può creare adattamenti di opere con una licenza ND, purché non condividano l’opera con gli altri in forma adattata. Ciò consente alle organizzazioni, tra le altre cose, di impegnarsi nel text e nel data mining senza violare il termine ND.

ShareAlike[modifica]

Cc-sa white.svg

Due delle licenze (BY-SA e BY-NC-SA) richiedono che, se gli adattamenti del lavoro con licenza sono condivisi, devono essere resi disponibili con la stessa licenza o con una licenza compatibile. Per scopi di tipo ShareAlike, l'elenco delle licenze compatibili è breve. Include versioni successive della stessa licenza (ad esempio, BY-SA 4.0 è compatibile con BY-SA 3.0) e alcune licenze non CC designate come compatibili da Creative Commons (ad es. la Licenza Arte Libera). Si può leggere di più su questo argomento in questo articolo, ma la cosa più importante da ricordare è che ShareAlike richiede che, in caso di condivisione di un adattamento, è necessario usare la stessa licenza o una licenza compatibile.

Pubblico dominio[modifica]

Oltre alla suite di licenze CC, Creative Commons ha anche un'opzione per gli autori che desiderano adottare un approccio "no rights reserved" e disconoscere interamente il copyright. Questo è CC0, lo strumento per l’assegnazione al pubblico dominio.

CC0 button.svg

Come le licenze CC, CC0 (leggi "CC Zero") usa il design a tre livelli - codice legale, atto e metadati.

Il codice legale di CC0 usa anche un approccio legale su tre fronti. Alcuni paesi non consentono agli autori di assegnare la propria opera al dominio pubblico attraverso una rinuncia o l'abbandono di tali diritti, ma CC0 include una licenza "di riserva" che consente a chiunque nel mondo di fare incondizionatamente qualsiasi cosa con il proprio lavoro. La licenza di riserva entra in gioco quando la rinuncia fallisce per un qualsiasi motivo. E infine, nel raro caso in cui sia la rinuncia che la licenza di riserva non siano applicabili, CC include una promessa da parte della persona che applica CC0 alla propria opera che non intenderà far valere il copyright contro i riutilizzatori in un modo che interferisca con l’intenzione dichiarata di cedere tutti i diritti sul lavoro.

Come le licenze, CC0 è uno strumento di copyright, ma copre anche alcuni diritti aggiuntivi oltre a quelli coperti dalle licenze CC, come leggi di non competizione. Dal punto di vista del riutilizzo, potrebbero comunque esserci altri diritti che richiedono autorizzazioni separate, come i diritti sui marchi e sui brevetti, e i diritti di terze parti nell’opera, come i diritti di pubblicità o privacy.

Osservazioni finali[modifica]

Gli strumenti legali di Creative Commons sono stati progettati per fornire una soluzione a leggi complicate in modo standardizzato, rendendole più semplici possibile da utilizzare e applicare per i non giuristi. Comprendere i principi legali di base descritti in questa Unità ti aiuterà a utilizzare le licenze CC e gli strumenti di dominio pubblico in modo più efficace.

3.4 Applicabilità delle licenze[modifica]

Le licenze Creative Commons sono state attentamente elaborate per renderle legalmente applicabili in paesi di tutto il mondo.

Foto di Scaffali della Biblioteca di legge (ritagliata dall’originale) da Unsplash di Malte Baumann assegnata al dominio pubblico sotto CC0

Risultati di apprendimento[modifica]

  • Descrivere lo stato della giurisprudenza di Creative Commons
  • Spiegare il potenziale vantaggio di cercare risoluzioni non legali in caso di disaccordo

Domanda principale/Perché è importante   [modifica]

Le licenze Creative Commons sono strumenti legali che si basano sulla legge sul copyright. Come strumenti legali, le licenze CC devono essere in grado di reggere in tribunale. Cosa succede quando c'è un caso giudiziario che coinvolge licenze Creative Commons? Cosa succede se qualcuno sta violando la licenza CC che hai applicato a un’opera, ma non vuoi presentare una denuncia? Cosa succede se un licenziante si lamenta di come hai fatto l’attribuzione quando stai riutilizzando una sua opera?

Ad oggi e a nostra conoscenza, nessun tribunale nel mondo che abbia trattato un caso riguardante una licenza CC (di cui ce ne sono stati pochissimi) ha messo in dubbio la validità o l'applicabilità di una licenza CC. Grazie alla comunità CC, la maggior parte delle controversie connesse alle licenze CC sono risolte fuori dal tribunale e spesso senza coinvolgere avvocati.

Riflessione personale/Perché è importante per te[modifica]

Sia che tu o la tua organizzazione stiate utilizzando le licenze CC, sia che stiate sostenendo altri nell'uso delle licenze CC, volete essere certi che i termini delle licenze CC siano applicabili. Se qualcuno abusa della tua opera, a cosa puoi fare ricorso? Ad esempio, cosa faresti se scoprissi che qualcuno stava usando una tua fotografia con licenza CC su una rivista senza darti credito?

Acquisire le conoscenze fondamentali[modifica]

La maggior parte delle persone che riutilizzano opere con licenza CC cercano di rispettare le condizioni di licenza. Ma anche con le migliori intenzioni a volte le persone sbagliano.

Se qualcuno sta utilizzando un lavoro con licenza CC senza darne attribuzione o altrimenti contravvenendo la licenza, il suo diritto di utilizzare il lavoro termina automaticamente non appena violati i termini della licenza. A meno che la persona che utilizza l’opera abbia ricevuto un permesso separato o faccia affidamento sul fair use o qualche altra eccezione al copyright, è potenzialmente responsabile della violazione di copyright. Leggi la seguente FAQ su cosa succede quando qualcuno non rispetta una licenza CC. Leggi la seguente FAQ per vedere ciò che accade dal punto di vista di un riutilizzatore.

Si prega di notare questa importante differenza tra la versione più recente delle licenze CC (versione 4.0) e versioni precedenti:

Dalla pagina Novità in 4.0 sul sito Web CC. CC BY 4.0

Secondo la versione 4, gli utenti di opere con licenza CC che si conformano ai termini della licenza entro 30 giorni dalla scoperta che si trovavano in violazione dei termini, avranno automaticamente reintegrati i propri diritti in base alla licenza.'

A volte questi tipi di controversie possono finire in tribunale. Nel corso della storia di CC, a nostra conoscenza, ci sono state pochissime dispute e decisioni legali che coinvolgano gli strumenti legali CC. Ogni tribunale che ha preso una decisione lo ha fatto senza mettere in discussione l'applicabilità della licenza CC oggetto di dibattito.

Queste decisioni giudiziarie sono state prese in una varietà di luoghi in tutto il mondo, tra cui Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Svezia, Israele e Stati Uniti. Creative Commons dispone di un elenco di decisioni giudiziarie e casi legali da giurisdizioni in tutto il mondo sulla propria pagina Wiki.

In tutte queste decisioni, nessun tribunale ha messo in dubbio la validità della licenza CC. Mentre la licenza CC ha giocato un ruolo minore in alcuni casi, in altri la corte ha giudicato l’imputato responsabile di violazione del copyright per avere contravvenuto alle condizioni di licenza CC. Leggi di più in merito a questa decisione in questo riassunto sul caso Curry v. Audax.

L'applicabilità legale è una delle caratteristiche chiave delle licenze CC. Mentre sono ampiamente riconosciute come modelli di condivisione libera e aperta, esse hanno anche un peso legale. Il codice legale è stato scritto da avvocati con l'aiuto di una rete globale di esperti internazionali sul copyright. Il risultato è un insieme di termini e condizioni che sono destinati a funzionare e ad essere attuabili ovunque nel mondo.

Versioni della licenza[modifica]

Come detto in precedenza, ci sono diverse versioni di licenza CC. Da non confondere con i diversi tipi di licenza descritti nella Sezione 3.3, il numero di versione della licenza rappresenta semplicemente quando è stata scritta quella versione particolare del codice legale. CC migliora le proprie licenze grazie ad un processo di versioning, attraverso il quale viene aggiornato il codice legale con riferimento alle leggi sul copyright, le tecnologie e le esigenze dei riutilizzatori. Mentre ci sono alcune differenze tra le versioni della licenza, le diverse versioni sono identiche relativamente agli effetti pratici. L'ultima versione della suite di licenze CC è la Versione 4.0, che è stata pubblicata nel 2013. I dettagli su quali aggiornamenti sono stati apportati alle licenze nella versione 4.0 sono disponibili sul wiki di CC. Per la versione più definitiva e onnicomprensiva di come le licenze sono cambiate nel passaggio dalla versione 1.0 ad oggi, incluse tutte le modifiche ai requisiti di attribuzione e marcatura, visita il nostro sito Web.

In tutti i casi raccomandiamo agli autori di utilizzare l'ultima versione delle licenze, poiché rispecchia il pensiero corrente di Creative Commons e della sua rete globale di esperti legali.

Traduzioni ufficiali degli strumenti legali CC[modifica]

Le ultime versioni di tutti gli strumenti legali CC possono essere tradotte in versioni ufficiali in altre lingue. Creative Commons ha sviluppato un processo formale da utilizzare per garantire che le traduzioni siano il più vicino possibile all'originale. Il nostro obiettivo è quello di ottenere gli strumenti legali in quante più lingue possibili, in modo che tutti possano leggere e comprendere i termini nella propria lingua madre. Le traduzioni ufficiali sono annotate in fondo al codice legale su tutte le licenze e sono equivalenti l'una all'altra.

Molte persone chiedono quale rapporto ci sia tra le traduzioni ufficiali e gli originali inglesi. Tutte le traduzioni ufficiali sono solo traduzioni linguistiche, diversamente dal porting (descritto di seguito). Tutte le traduzioni ufficiali sono equivalenti legali l'una dell'altra, il che significa che, mentre il licenziante può aver esaminato la versione in lingua inglese per applicare una licenza CC BY alla propria opera, un riutilizzatore di quell’opera che parla arabo può vedere la medesima licenza in arabo. Questo è simile al modo in cui gli organismi di standard, come il World Wide Web Consortium, traducono un singolo standard in molte lingue diverse, e al modo in cui le Nazioni Unite pubblicano i trattati.

Distinguere versioni in porting delle licenze CC nelle versioni precedenti alla 4.0[modifica]

Prima della pubblicazione della Versione 4.0 nel novembre 2013, Creative Commons ha dato il permesso alla CC Global Network di effettuare il “porting” (adattamento per uno scopo) delle licenze Creative Commons. Il porting ha comportato la traduzione e l'adeguamento linguistico in modo che le licenze possano riflettere la terminologia locale e i protocolli di scrittura, tenendo conto di altre differenze locali, come la presenza di diritti morali e società di gestione collettiva.

Uno dei motivi principali per il passaggio ad una nuova versione delle licenze da 3.0 a 4.0 è stato eliminare la necessità del porting, un processo inutilmente complesso che poteva essere eliminato se CC si prendeva cura di assicurare che le nuove licenze fossero internazionalizzate. A partire dalla versione 4.0, la versione più recente della suite di licenze CC, CC non esegue più il porting delle licenze. Le licenze in porting delle versioni precedenti possono ancora essere utilizzate e rimangono legalmente valide e applicabili; tuttavia, Creative Commons scoraggia il loro utilizzo e raccomanda la versione 4.0 come quella conforme alla posizione più recente e aggiornata di CC e della sua rete globale.

Risoluzione delle controversie[modifica]

Dalla pubblicazione della versione 1.0 delle licenze nel 2002, Creative Commons non è a conoscenza di un gran numero di controversie sulle sue licenze fra licenzianti e riutilizzatori, incluse le licenze Non Commerciale (NC) e l'attribuzione (BY).

Ci possono essere diverse spiegazioni per questo. Come osservato da Creative Commons nel suo Studio per la definizione di Non Commerciale (Defining NonCommercial A Study of How the Online Population Understands “Noncommercial Use”, September 2009), le aspettative dei licenzianti e dei riutilizzatori di CC possono giocare un ruolo importante. Ad esempio, i licenzianti NC spesso favoriscono l'ampio riutilizzo del loro contenuto con licenza NC, a condizione che esso non venga utilizzato per scopi commerciali. Tuttavia, i riutilizzatori di contenuti con licenza NC possono presumere termini di licenza più conservativi in relazione al riutilizzo commerciale. Di conseguenza il contenuto con licenza NC non viene spesso riutilizzato per l’intero spettro di permessi che la licenza offre o che il licenziante intende. Spesso, quando sorgono controversie sui contenuti concessi in licenza CC, queste vengono risolte amichevolmente e in via extragiudiziale, spesso senza coinvolgere gli avvocati. Invece, le controversie vengono risolte attraverso contatti da parte del licenziante verso l’utente e la stipula di accordi particolari per risolvere qualsiasi problema effettivo.

Va sottolineato che è stato tenuto conto di questa pratica nella versione 4.0. Prima della 4.0, qualsiasi violazione della licenza la invalidava automaticamente, e il trasgressore doveva chiedere un nuovo ed esplicito permesso al licenziante di riutilizzare l’opera. Nella versione 4.0, la licenza si ripristina automaticamente se il trasgressore risolve il problema entro 30 giorni. Ciò incoraggia i riutilizzatori a fare la cosa giusta: correggere le violazioni il più presto possibile dopo la scoperta, indipendentemente dal fatto che il licenziante abbia o meno presentato un reclamo. Questo può aiutare a evitare le controversie.

Per molti aspetti, entrambe queste pratiche – essere più generosi e rispettosi, e contattare per risolvere ogni presunta violazione – testimoniano i valori professati e praticati dalla comunità CC di autori e riutilizzatori. Creative Commons incoraggia le interazioni positive e aperte tra i licenzianti e coloro che riutilizzano le loro opere.

Osservazioni finali[modifica]

La solidità giuridica di CC è di fondamentale importanza. Con l'aiuto della sua rete internazionale di esperti legali e di policy, le licenze CC sono accettate e applicabili in tutto il mondo. Ad oggi nessun tribunale ha dichiarato le licenze inapplicabili e si sono verificate pochissime azioni legali. Nella grande maggioranza dei casi la comunità risolve le proprie controversie al di fuori delle aule di tribunale.

Risorse aggiuntive[modifica]

About the Open Publication License (Sulle licenze Open Publication) di David Wiley. CC BY 4.0

Una breve storia che illustra le licenze open content e il motivo per cui queste sono state alla fine sostituite dalle più solide licenze Creative Commons

http://opencontent.org/blog/archives/329

Licenze Creative Commons. CC BY-SA 3.0

           Articolo di Wikipedia che delinea le licenze e alcune istruzioni per l'uso

https://en.wikipedia.org/wiki/Creative_Commons_license

Informazioni sulle licenze di Creative Commons. CC BY 4.0

           Per leggere tutti i documenti di licenza o i codici legali, visita questo sito ed esplora le diverse licenze.

https://creativecommons.org/licenses/

3 Steps for Licensing Your 3d Printed Stuff (3 passaggi per la concessione di licenze suoi tuoi materiali in stampa 3D) di Michael Weinberg. CC BY-SA 3.0

           Un set di istruzioni su come licenziare materiali stampati 3D

https://www.publicknowledge.org/assets/uploads/documents/3_Steps_for_Licensing_Your_3D_Printed_Stuff.pdf

Domande frequenti selezionate da Creative Commons. CC BY 4.0[modifica]

Le licenze Creative Commons influiscono sulle eccezioni e limitazioni al copyright, come il fair dealing e il fair use?

https://creativecommons.org/faq/#do-creative-commons-licenses-affect-exceptions-and-limitations-to-copyright-such-as-fair-dealing-and-fair-use

Posso applicare una licenza Creative Commons ad un’opera nel dominio pubblico?

https://creativecommons.org/faq/#may-i-apply-a-creative-commons-license-to-a-work-in-the-public-domain

Cosa succede se offro il mio materiale sotto una licenza Creative Commons e qualcuno ne abusa?

https://creativecommons.org/faq/#what-happens-if-i-offer-my-material-under-a-creative-commons-license-and-someone-misuses-them

Come posso perdere i miei diritti sotto una licenza Creative Commons? Se ciò accade, come posso riottenerli?[modifica]

https://creativecommons.org/faq/#how-can-i-lose-my-rights-under-a-creative-commons-license-if-that-happens-how-do-i-get-them-back

Risorse consigliate per i partecipanti[modifica]

I partecipanti al Certificato CC hanno suggerito diverse risorse aggiuntive tramite le annotazioni di Hypothes.is sul sito Web del Certificato. Sebbene Creative Commons non abbia verificato tali risorse, abbiamo voluto evidenziare i contributi dei partecipanti al seguente link: https://certificates.creativecommons.org/cccerteducomments/chapter/additional-resources-3/