Apple pie

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
Apple pie
Apple pie.jpg
Apple pie
Dettagli lezione
MateriaDolci (Cucina e alimentazione)
AvanzamentoAvanzamento lezione completa al 100%
Dettagli ricetta
Difficoltà3o5dots.svg Normale
Tempo di preparazione1-2h circa
Ingredienticrackers, o Ritz, uova, burro, zucchero, cremor tartaro, limone e cannella
Origini
Luogo d'origineStati Uniti Stati Uniti
Dettagli
Ingredienti principalicrackers, o Ritz, uova, burro, zucchero, cremor tartaro, limone e cannella
 

La Mock Apple Pie, anche conosciuta come torta cracker, è una torta fatta di crackers, o Ritz, uova, burro, zucchero, cremor tartaro, limone e cannella. È ricoperta di sfoglia, imitazione della apple pie, ma senza mele. È un grande classico americano, orgoglio della cucina statunitense agli inizi del novecento.

Informazioni Generali[modifica]

È probabile che abbia origine nell'Ottocento durante la grande depressione, quando i pionieri americani a corto di rifornimenti di mele fresche trovarono il modo di fare la loro torta preferita senza mele. Gli americani, anche se delusi dalla mancanza di mele, furono subito affascinati dalla versatilità della ricetta, che è così diventata un successo pubblico. Il sapore di questa torta è molto simile a quello della apple pie: l'acidità del cremor tartaro consente ai crackers di mantenere il loro aspetto e scompone lo zucchero in una forma più simile a quello presente nelle mele.

Nel diciannovesimo secolo esistevano molte diverse versioni di questa torta, per lo più fatta con briciole e avanzi. Già "La casalinga frugale" (o Complete woman cook) di Susannah Carter (1772), che raccoglie ricette e suggerimenti di vita con l'intento di recuperare il cibo da buttare via e evitare sprechi, testimonia come venisse utilizzata la crosta essiccata del pane per i budini.

Una versione risale al 1868 nel "libro di ricette della signora Putnam e della sua giovane assistente domestica", un'altra è di Quaker Minnie, del 1857, e un'altra ancora di Sue Smith di Handerson del 1858; quest'ultima in una lettera alla sua amica Bet: "ho imparato a fare un nuovo tipo di torta che vorrei che voi tutti assaggiaste, fatene un po' e vedrete se non l'amate. Prendi un cucchiaino colmo di acido tartarico e scioglilo in acqua, un cucchiaino pieno di zucchero e mescola; dopo prendi un biscotto freddo o pane chiato e sgretolalo". Un'altra versione appare nel 1863 nel Confederate Receipt Book e nel libro di cucina "Come cuciniamo a Los Angeles" di Mrs. B.C. Whiting, 1894, considerato “Pioniere della Torta di Mele in California, 1852". Una versione del 1870 indica la torta come una "buona ricetta primaverile".

Nel 1935 i salatini Ritz hanno introdotto, sul retro del loro pacchetto, questa torta a base di Ritz, ricetta che è diventata un classico.

Ricetta[modifica]

Ingredienti[modifica]

Per la pasta esterna (detta anche crosta)[modifica]

  • 225 g (8 oz) di farina
  • 110 g (4 oz) di margarina o burro
  • 55 g (2 oz) di strutto[1]
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai (circa 30 ml) d'acqua fredda

In alternativa è possibile utilizzare:

  • 1 confezione già pronta di pasta per la crosta delle torte tipo pie.

Ripieno[modifica]

  • 500 g (1 lb) di mele da cucinare, a fette
  • 2 cucchiai (circa 30 ml) di succo di limone
  • 28 g (1 oz) di burro salato
  • 500 g (2 1/2 tazze) di zucchero e dello zucchero aggiuntivo per spolverizzare
  • 30 g (1/4 di tazza) di farina
  • 20 g (2 1/2 cucchiai) di amido di mais
  • Cannella
  • Noce moscata

Per la guarnizione superiore[modifica]

  • 28 g (1 oz) di latte
  • Cannella
  • Zucchero

Preparazione[modifica]

Pasta esterna[modifica]

  1. Mescolate con le mani tutta la farina, la margarina (o il burro), lo strutto ed il sale tutti insieme fino ad ottenere una buona pasta
  2. Aggiungete due cucchiai di acqua fredda per fare una pagnotta soffice ma ferma
  3. Stendete la pasta su una superficie infarinata fino alla dimensione desiderata per la vostra torta, fate due croste di tali dimensioni
  4. Mettete una delle due croste nella tortiera

Il resto della preparazione[modifica]

Non fate precuocere le mele, perché questo priverebbe la torta di parecchio del suo gusto e farebbe diventare le mele una pappa!

  1. Pelate e tagliate a fette le mele (a fette di spessore di circa 3 - 6 mm)
  2. Aggiungete il succo di limone alle fette di mele
  3. Mischiate con le mani le mele con 100 g di zucchero e con qualche pezzo di cannella.
  4. Trasferite le mele, senza il succo che si è formato, nella tortiera (questo aiuta ad evitare che la torta bolla nel forno)
  5. mescolate in un'altra bacinella, la parte restante dello zucchero, la parte restante della cannella, la noce moscata, la farina e l'amido di mais.
  6. Versate questo miscuglio sopra le mele nella tortiera
  7. Imburrate leggermente
  8. Coprite con l'altra crosta
  9. Unite le due croste tra loro usando una forchetta o le dita
  10. Fate degli intagli a forma di V o di losanga nella crosta superiore
  11. Spennellate la crosta superiore con del latte e spargete sopra dello zucchero aggiuntivo e spargete della cannella
  12. Cuocete al forno a 177 °C (350 °F) fino a quando non diventa di color marrone dorato (circa 60 minuti)
  13. Servire caldo ed accompagnate ad esempio con gelato o con crema (pasticcera o budino)

Note, suggerimenti e varianti[modifica]

  • Utilizzate assieme diversi tipi di mele per ottenere un vasto insieme di sapori e di fragranza
  • Utilizzate 2 o 3 mele Granny Smith, assieme ad altri tipi di mele
  • Sostituite lo strutto con qualcosa di addensante per ottenere un dolce vegano

Attenzione[modifica]

  • Il ripieno sarà molto caldo subito dopo aver tirato la torta fuori dal forno. Prestate attenzione a non scottarvi quando tirate fuori la torta dal forno. Evitate di mangiare la torta quando è ancora bollente.

Video Ricetta[modifica]

Di seguito si fornisce il link ad una Video Ricetta presente su YouTube inerente la Ricetta oggetto di Lezione:

Altri progetti[modifica]