Nervi principali degli arti superiori

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Nervi principali degli arti superiori
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Anatomia umana

Plesso brachiale[modifica]

Il plesso brachiale è una struttura formata dai rami ventrali degli ultimi 4 nervi spinali cervicali

Brachial plexus.png

e dal primo nervo toracico, situata in posizione obliqua e al di sotto della clavicola, appena davanti alla scapola. Le radici di C5 e C6 si uniscono precocemente andando a formare il tronco superiore, C7 forma il tronco medio e C8 e T1 si uniscono formando il tronco inferiore. Il tronco medio si porta quindi dorsalmente per lasciar spazio all'arteria ascellare, formando quindi la corda posteriore (e ricevendo anche fibre dagli altri due tronchi); il tronco superiore viene quindi denominato corda laterale e quello inferiore corda mediale. (L'aggettivo mediale, posteriore e laterale sono in riferimento alla posizione delle corde del plesso rispetto all'arteria ascellare). La corda laterale successivamente si suddivide in due rami: quello più laterale va a formare il nervo muscolocutaneo, mentre l'altro si suddivide a sua volta in un ramo che procedendo verso la corda mediale forma con un ramo di essa il nervo ulnare, mentre l'altro ramo forma con un ramo laterale della corda mediale il nervo mediano. La corda posteriore non prende parte a nessuna di queste formazioni, emette il nervo ascellare mentre il tronco principale continua dando origine al nervo radiale.

Nervo muscolocutaneo[modifica]

Il nervo musolocutaneo origina dalla corda laterale del plesso brachiale. Perfora il muscolo coracobrachiale (innervandolo), penetra e innerva il muscolo bicipite e il muscolo brachiale, si porta lateralmente al gomito, perfora la fascia profonda e termina come nervo cutaneo laterale dell'avambraccio. Il ramo per il brachiale innerva anche l'articolazione del gomito.

Nervo radiale[modifica]

Il nervo radiale origina dalla corda posteriore del plesso brachiale. Nel braccio segue l'arteria brachiale, scavalca il grande rotondo portandosi nel compartimento posteriore (degli estensori), innerva il muscolo tricipite e rientra nel compartimento anteriore perforando il setto intermuscolare.
A livello dell'epicondilo laterale rilascia il nervo interosseo posteriore, che entra nel compartimento dei muscoli estensori dell'avambraccio, innervandoli, mentre il ramo principale del nervo radiale continua nel compartimento anteriore, sotto il brachioradiale, e termina portandosi dorsalmente prima del polso ed innervando la cute dorsale delle prime tre dita.

Nervo mediano[modifica]

Il nervo mediano origina dall'unione dei rami terminali delle corde mediale e laterale. Non rilascia rami nel braccio, entra nell'avambraccio tra i due rami del pronatore rotondoe rilascia il nervo interosseo superiore che innerva i muscoli flessori dell'avambraccio (tranne il flessore ulnare del carpo e la metà ulnare dei flessori profondi delle dita), mentre il nervo mediano proprio continua rilasciando un ramo che scavalca il retinacolo dei flessori per la sensibilità palmare cutanea; il nervo mediano entra poi nel tunnel carpale ed innerva i muscoli dell'eminenza tenar e i due lombricali più radiali (radiale = più vicino al radio, quindi quelli delle prime due dita), e termina innervando la cute palmare delle prime tre dita e la metà radiale del quarto.

Nervo ulnare[modifica]

Il nervo ulnare origina essenzialmente dalla corda mediale del plesso brachiale, con contributo della corda laterale. Similmente al nervo mediano non rilascia rami nel braccio, in cui scorre posteriormente; perfora il setto intermuscolare, passa dietro l'epicondilo mediale dell'omero, innerva la metà ulnare dei muscoli flessori profondi delle dita ed entra nel polso dietro il flessore ulnare del carpo. Come il nervo mediano, prima di entrare nel canale (in questo caso del Guyon) emette un ramo che innerva la parte cutanea ulnare del palmo delal mano. Uscito dal canale si suddivide in un ramo motorio che innerva i muscoli dell'eminenza ipotenar, i muscoli intrinseci della mano (tranne i primi due lombricali, che si è detto essere innervati dal nervo radiale) e il muscolo adduttore del pollice, e in un ramo che innerva la cute palmare del mignolo e la metà ulnare dell'anulare.

Nervo ascellare[modifica]

Il nervo ascellare è un ramo della corda posteriore del plesso brachiale. Decorre posteriormente al collo dell'omero seguendo i vasi circonflessi, innverva il muscolo deltoide, il muscolo piccolo rotondo e la cute della regione deltoidea.